Pagina:Varon milanes.djvu/57

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

59



Dondà, andà dondand. Crollare, andar crollando. Vien dal Greco δονέω, id. Verto, agito, proprio effetto di questi tali.

ERt, leugh ert. Luogo precipitoso, e difficile ad ascendere. È tolto dal nome Greco ἔρτις, qual significa praecipitium.

Essevrezza. Piacere, agevolezza. Questo pare un nome verbale tolto dal Greco ἐξαιρέω, id. excipio, perchè cum excipimus aliquem, allora si scuopre atto di cortesia, e piacevolezza.

FA’ l’oca. Finger l’ignorante. E’ composto dal Latino Facio, is, e dal Greco ἄλογος, id. stultus. Diciamo adunque Fà l’oca, quasi dicessimo, Facit stultum, cioè finge il pazzo, e l’ignorante.

Falò. Fuoco, che si fa in segno d’allegrezza. Vien dal Greco φανὸς, id. clarus, fax, lampas.

Fanc. Fanciulli. Questo ognuno apertamente vede esser derivato dalla parola Latina Infantes, la qual significa i fanciulli.

Farinell. Uomo micidiale, e come si dice volgarmente, uomo della mano. A dir il vero io ho sempre desiderato saper la interpretazione di quella voce, e non la veggo poter derivar comodamente nè dal Greco, nè dal Latino. Con tutto ciò non mancherò di dire il mio parere dopo l’averci pensato gran pezza. Faran dicono gli Autori est oppidum junctum: Saracenis, qui in solitudine vagi errant, onde per esser proprio di questi tali, che noi diciamo Farinelli, andar errando, massime per le solitudini, credo che di là abbino avuto