Pagina:Varon milanes.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
62


to di peso quasi dal verbo Latino Inflo, as.

Infolcì. Empire. È venuto dal verbo Infarcio, is, che sta per insaccare, ed empire.

Ingrondaa. Viso collerico, e scorrucciato. È derivato dal Latino Grunnio, is, donde ne viene Grunnitus; ma li Milanesi gli aggiunsero la preposizione, quasi Ingrunnitus, il che me lo dà ad intender il vedere, che volgarmente diciamo: Mi ha fatto un viso da Porco, cioè, mi si è mostrato scorrucciato.

Impegà. Imbrattare. Vien dal Latino Impico, as, che significa pice oblino, cioè, imbratto di pece; ma si piglia poi per qualsivoglia imbrattamento

Impiastrà. Imbrattare, ed intricare. Vien dal Latino Empiastro, as, verbo usato da Columella in tal significazione.

Instora. Adesso. È tolto dalle parole Latine In ista hora, e se n’è formato un composto d’una parola sola.

Intortià. Torcere, intricare, inviluppare. Viene dal Latino Intorqueo, es, formato però dal supino.

Involtià. Inviluppare, intricare. È tolto dal Latino Involvo, is, ma pero anch’egli formato dal supino.

Invrià. Ubbriacare. Chi non vede chiarissimamente, che questo è tolto dal Latino Inebrio, as?

Inzà. Tagliare. È formato dalla parola Latina Incisum, supino di Incido, is, che significa tagliare.

LAdin. Presto, veloce. Vuole quell’Autore da me altre volte citato, che quella parola abbi