Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/169

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




LE NUOVE GENERAZIONI.

___


ALLA SIGNORA ANGELA LAMPERTICO.

__


     Grigia d’un dì nevoso
Per le vetrate tralucea l’aurora;
E de’ servi il drappel silenzïoso
4Salìa le scale della tua dimora.

     In altra stanza i panni
Gai e le perle nascondean le ancelle:
Tu solitaria di compressi affanni
8Volgevi in cor terribili procelle.

     Al suol, sovra tappeto
Vario di belve e d’intrecciate fronde
A’ piedi tuoi ruzzolavano in lieto
12Clamor tre bimbi dalle teste bionde;

     Né sapean che portata
A freddo avean ricovero lontano
La dolce madre; e che di là chiamata
16L’avrian col grido e coi singulti invano.