Pagina:Zibaldone di pensieri I.djvu/111

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
(8-9) pensieri 85


Natura

Belle arti

Occhi azzurri belli tra’ greci: neri tra noi. Capelli biondi belli in Italia nel cinquecento; neri al presente. Diversissime opinioni de’ barbari intorno alla bellezza che pur mostrano che in natura non ce n’è idea fissa. V. Camper Diss. sur le beau physique. Cavalli scodati. Cani colle orecchie tagliate. Opinione e senso de’ nostri contadini circa la bellezza; e v. quelle descritte nella Beca e nella Nencia non già da scherzo, ma perché di quella sorta piacciono ai villani. Bello ideale ch’esprimerebbe, per esempio, un pittore moro di qualunque genio ed entusiasmo si fosse. Il bello ideale non è  (9) altro che l’idea della convenienza che un artista si forma secondo le opinioni e gli usi del suo tempo, e della sua nazione. Barba e capelli, tagliati o no.Pittura, ec. de’ cinesi. Musica de’ turchi: v. Martignoni Annal. di Scienze e lett. n. 8, p. 245, nota, ove anche della musica francese e italiana. Presso noi non disdicono le fabbriche a mattoni nudi, anzi son ridicole imbiancate e colorite. Il contrario de’ Cinesi, ai quali le nostre facciate parrebbero cosa affatto greggia e rozza.


*   I francesi hanno certe esagerazioni familiari cosí usitate che sono vere frasi proprie della lingua e non di questo o di quello scrittore o parlatore; le quali danno un’idea della sempiterna affettazione e del tuono esaltato quando in uno quando in altro modo,