Pagina:Zibaldone di pensieri VI.djvu/415

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
410 pensieri (4033-4034)

aggiuntare per giuntare (Machiavelli, Mandragola, atto III, scena 9; la Crusca ha il verbale aggiuntatore), come il nostro volgare aggiuntare e lo spagnuolo ayuntar ec. in altro senso. E vedi il glossario. Giunto per giunteria. Crusca (17 febbraio 1824).  (4034)


*   Imprenta, imprentare ec., impronta, improntare ec., quasi imprimita, imprimitare da imprimitum, supino regolare inusitato, per impressum (17 febbraio 1824).


*    Ἐθέλω per δύναμαι o piuttosto per μέλλω, del che altrove. Vedi Platone, de Republica, IV, Opera, edizione Asti, t. IV, p. 200, B (18 febbraio 1824).


*    Diminutivi positivati. Compagnon (20 febbraio 1824).


*    Bequeter (beccare) frequentativo o diminutivo. Gresset, Ver-vert, Chant premier (20 febbraio 1824). Feuilleter.


*    Diminutivi positivati. Avorton, menton mentonnière ec. (20 febbraio 1824). Flacon-fiasco.


*    Καὶ ὅλως ἁπάντων ὁ πολυψηφότατος ἐν παιδείᾳ σύ γε, καὶ μάλιστα ὅσῳ τὴν λευκὴν ἀεὶ καὶ σώζουσαν φέρεις (Lucian., in Harmonide, ad fin.) E massime in quanto, o in quanto che. Grecismo dell’italiano in questa e molte simili nostre frasi (21 febbraio 1824). Vedi francese e spagnuolo ec.


*   Alla p. 4029. Il numero o suono del periodo de’ trecentisti è un tale proprio loro, e ben diverso generalmente da quello de’ cinquecentisti; e cosí non solo tutte le lingue, ma ciascun secolo di esse, anche quelli in cui non si coltiva il numero, hanno un periodo loro proprio quanto al suono, e diverso da