Pagina:Zibaldone di pensieri VII.djvu/295

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
286 pensieri (4342-4343)

l’antica divisione del mondo in due sole parti, Europa ed Asia; divisione di cui è da vedersi una dotta nota di Letronne al v.3. dell’Iscrizione greca metrica scoperta nell’isola di Philae da Hamilton (nel Bulletin de Férussac, l. c. t. III, p. 403-2. art. 499. intitolato: Explication d’une inscription grecque en vers, découverte dans l’île de Philae par M. Hamilton. Extraite de la suite des Recherches pour servir à l’histoire de l’Égypte pendant la domination des Grecs et des Romains; par M. Letronne, de l’Institut).: il qual Letronne dice ch’ella tiene  (4343) evidentemente alla geografia omerica, e mostra come fosse propria della geografia poetica greca e latina. Fu anche seguita da vari scrittori dell’una e dell’altra lingua, in prosa; e fino da Procopio, il quale comprende l’Affrica nell’Asia, laddove gli antichi la mettevano nell’Europa. Vedi anche Berkel. ad Steph. Byz. p. 383., ed Uckert, Geographie der Griechen und Roemer, t. I, parte 2, p. 280. richiamati in nota dal Letronne Firenze, 13. agosto 1828).


*    Dalle bellissime ed acutissime osservazioni del Wolf (Prolegom. ad Homer. §.17. Halis Saxonum 1795, vol. I. p. lxx-lxxiii) dalle quali risulta che, secondo ogni verisimiglianza, il principio della cultura della prosa e le prime opere di prosatori appresso i greci, furono contemporanee all’epoca in cui la scrittura appresso i medesimi divenne di comune uso, e tale da poterne far de’ volumi; anzi che scripturam tentare et communi usui aptare plane idem videtur fuisse, atque prosam tentare et in ea excolenda se ponere (p. lxxii), il che accadde sul principio del sesto sec. avanti G. C. (p. lxx).; da queste osservazioni, dico, si raccoglie la vera causa del fenomeno, in apparenza singolare, che presso tutte le nazioni, nel loro primo ingresso alla civiltà, la letteratura poetica ha preceduto la prosaica: fenomeno osservato da moltissimi, da nessuno, né prima né dopo Wolf, bene spiegato, e tuttavia natu-