Partigiano che scendi dai monti

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
1945

P Canti cantastoria Partigiano che scendi dai monti Intestazione 28 febbraio 2008 75% Canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

 
Partigiano che scendi dai monti,
Depredando la povera gente,
Presto o tardi faremo i conti
E in montagna dovrai ritornar.

2Ora vivi di furto e rapina,
Continuando le tue tradizioni,
Hai mandato l'Italia in rovina,
Stai pur certo, il tuo giorno verrà.

3Sul berretto tu porti una stella,
Distintivo di razza dannata,
ti faremo ingoiare anche quella,
ti faremo il veleno sputar.

4Pei tedeschi eravate banditi
Pei fascisti eravate ribelli,
Per il mondo voi siete sol quelli,
Che han venduto la patria e l'onor.

5Gli alleati ti han dato un brevetto,
Ch'è patente di gran traditore,
T'han coperto di sprezzo e vergogna
T'han gettato di Giuda il denar.

6Ma al di sopra del vostro letame
In Italia c'è un faro di luce,
C'è la tomba radiosa del Duce,
Che noi fascisti saprem vendicar.