Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/1798

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 1798

../1797 ../1799 IncludiIntestazione 27 novembre 2014 100% Saggi

1797 1799

[p. 373 modifica] (26 settembre 1821). [p. 374 modifica]


*   Delle differenze del carattere di una stessa specie di animali, secondo i climi, vedi Rocca, Guerra di Spagna, Milano 1816, Parte II, p. 202 (26 settembre 1821).


*   Dell’effetto che fa negli animali il color vivo (siccome pur ve lo fa il suono analogamente a quello che fa nell’uomo), vedi ib., p. 203-fine e 204-fine. Anch’esso effetto sarà certo differente secondo i climi, e maggiore ne’ meridionali (cosí pure potrà dirsi de’ vari suoni). Sarà però sempre maggiore negli animali che nell’uomo, perché piú naturali (26 settembre 1821).


*   Le parole notte notturno ec., le descrizioni della notte ec., sono poeticissime, perché, la notte confondendo gli oggetti, l’animo non ne concepisce che un’immagine vaga, indistinta, incompleta, sí di essa che [di] quanto ella contiene. Cosí oscurità, profondo ec. ec (28 settembre 1821).


*   Tanto è vero che l’effetto delle immagini campestri dipende in massima parte