Per certo i bei vostr'occhi Donna mia

Da Wikisource.
John Milton

1645 P Indice:Poems of Mr. John Milton, Both English and Latin, Compos'd at several times.djvu poesie letteratura Per certo i bei vostr'occhi Donna mia Intestazione 3 settembre 2013 100% poesie

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Crystal Clear app kdict.png
Questo testo fa parte del "Progetto letteratura". Premi sull'icona per saperne di più.
Per certo i bei vostr'occhi Donna mia
1645


[p. 47 modifica]

Per certo i bei vostr’occhi Donna mia
     Esser non puo che non sian lo mio sole
     Si mi percuoton forte, come ei suole
     4Per l’arene di Libia chi s’invia,

[p. 48 modifica]

Mentre un caldo vapor (ne sentì pria)
     Da quel lato si spinge ove mi duole,
     Che forse amanti nelle lor parole
     8Chiaman sospir; io non so che si sia:
Parte rinchiusa, e turbida si cela
     Scosso mi il petto, e poi n’uscendo poco
     11Quivi d’attorno o s’agghiaccia, o s’ingiela;
Ma quanto a gli occhi giunge a trovar loco
     Tutte le notti a me suol far piovose
     14Finche mia Alba rivien colma di rose.