Per far serti ad Alnano io veggio ir pronte

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giambattista Felice Zappi

P Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 15 luglio 2018 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime dell'avvocato Gio. Batt. Felice Zappi e di Faustina Maratti sua consorte

[p. 5 modifica]

X.1


Per far serti ad Alnano io veggio ir pronte
     L’Arcadi squadre in queste parti e in quelle;
     E chi di gigli il Prato e chi di belle
     Viole spoglia il margine del fonte.
5Come nascono i fiori in piaggia o in monte,
     Se nascesser così nel suol le stelle,
     Anch’io farei ghirlanda, e sol con elle
     Cinger vorrei la gloriosa fronte.
Ma poi ch’April fiori e non stelle apporta,
     10Nè basta o lauro o palma a’ sommi Eroi,
     Non che il bel giglio o la viola smorta;
Le tue virtudi, Alnano, i pregi tuoi
     A te faran ghirlanda: il Sol non porta
     Altra Corona, che de’ raggi suoi.

Note

  1. Cercandosi nella Ragunanza degli Arcadi di qual fronda, e di qual fiore dovesse farsi la corona ad Alnano Sommo Pastore.