Per onorar le nostre umane inferme

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giovan Battista Ciappetti

1833 P Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti letteratura Per onorar le nostre umane inferme Intestazione 23 settembre 2008 75% Sonetti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime dell'avvocato Gio. Batt. Felice Zappi e di Faustina Maratti sua consorte

[p. xxx modifica]

II.


Per onorar le nostre umane inferme
     Forze scendesti in terra, o illustre Donna,
     E più che in marziale usbergo, in gonna
     Umil mostrasti virtù salde e ferme.
5Col tuo nome io non posso od Arco, o Terme,
     O in regal oro alta locar Colonna,
     Ond' ei dal tempo rio, che non assonna,
     Sopra quei marmi si difenda e scherme.
Ma farò ben che di bel lauro ornate
     10Vadano, Aglauro, coi miei rozzi carmi
     Vostre chiare virtù, vostra beltate.
E spererò, nè invan sperar ciò parmi,
     Che passeranno alla futura etate
     Più durevoli assai che i bronzi e i marmi.