Peso e titolo degli antoniniani di Claudio Gotico

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
tedesco

Andreas Markl 1889 P 1889 Solone Ambrosoli Indice:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu Rivista italiana di numismatica 1889

Peso e titolo degli antoniniani di Claudio Gotico Intestazione 19 marzo 2018 75% Numismatica

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della rivista Rivista italiana di numismatica 1889

[p. 323 modifica]

PESO E TITOLO


DEGLI


ANTONINIANI DI CLAUDIO GOTICO




Peso degli Antoniniani.


Gli antoniniani di Claudio II non differiscono soltanto notevolmente di peso fra loro nei diversi esemplari, ma presentano anche questa particolarità che i pesi medii per le diverse zecche ci danno non insignificanti differenze.

È quindi piuttosto difficile il poter appurare quale sia il peso che si debba considerare come normale per la coniazione degli antoniniani sotto quell’imperatore.

Per dilucidare meglio questo punto facciamo seguire uno specchietto dei pesi di tali monete, divise per zecche, e tenuto calcolo tanto delle officine quanto delle emissioni1. I pesi sono espressi in milligrammi.

[p. 324 modifica]

[p. 325 modifica] [p. 326 modifica]
z
e
c
c
a
e
m
i
s
s.
ROVESCI
DELLE MONETE
segno di zecca numero dei pezzi peso complessivo pso medio per l'emissione peso medio per la zecca
R
O
M
A
I AEQVITAS AVG. AETERNITAS AVG, DIANAE CONS AVG. FECVNDITAS AVG, FORTVNA REDVX. HILARITAS ? IOVI PROPVGNAT. LITERTAS AVG. ORIENS AVG, PAX AVG. PROVID AVG. SALVS AVG, SALVS AVGG. SECVRIT PERPET. VBERITAS AVG, VICTORIA AET, VICTORIA AVG, VIRTVS AVGVSTI.

Totale

senza segno 29 74,887 2,582 3,067
II ADVENTVS AVG
CONCOR EXERCI
IOVI STATORI
IOVI VICTORI
LIBERALITAS AVG
SALVS AVG
SPES PVBLICA
VICTORIA GM

Totale

senza segno 15
8
33
7
40
70
48
4
225
48,337
24,788
107,590
21,435
124,435
224,327
160,088
11,670
722,720
3,212
III VICTORIA AVG
FELICITAS AVG
GENIVS AVG
ANNONA AVG, P M TR P II COS PP.
VIRTVS AVG
AEQVITAS AVG
GENIVS EXERCI
MARS VLTOR
IOVI VICTORI
LIBERT AVG
FIDES EXERCI
PROVIDENT AVG

Totale

Α
Β
Γ
Δ
ε
ς
Ζ
Η
Ν
X
XI
XII
73
68
27
87
96
40
65
59
85
15
88
59
762
236,110
204,300
83,685
260,317
303,755
117,345
206,150
185,730
270,600
44,465
292,295
188,480
2396,232
3,140
IV VICTORIA AVG
FELICITAS AVG
GENIVS AVG
ANNONA AVG, PM TR P II C0S PP.
VIRTVS AVG
AEQVITAS AVG
GENIVS EXERCI
MARS VLTOR
IOVI VICTORI
LIBERT AVG
FIDES EXERCI
PROVIDENT AVG, PROVID AVG

Totale

Α
Β
Γ
Δ
ε
ς
Ζ
Η
Ν
X
XI
XII
14
20
26
16
35
26
21
35
25
26
29
29
302
39,640
60,345
77,575
49,125
105,285
80,805
59,675
105,435
78,345
80,745
88,405
88,950
914,270
3,027
V PAX AVGVSTI
VIRTVS AVG
VICTORIA AVG
PM TR P II COS PP
FIDES MILITVM
PROVIDENT AVG
FORTVNA REDVX
APOLLINI C0NS
AETERNIT AVG
MARTI PACIF. MARTI PACIFERO
SECVRIT AVG
LAETITIA AVG

Totale

Α
Β
Γ
Δ
ε
ς
Ζ
Η
Ν
X
XI
XII
 
12
15
23
34
28
25
17
29
29
27
24
22
285
37,175
45,650
68,655
104,415
79,515
74,155
52,940
91,855
84,985
84,490
69,575
66,175
859,585
3,016
VI CONSECRATIO (Aquila)
CONSECRATIO (Altare)

Totale

ss 64
115
179
183,900
317,335
501,235
2,800
Roma. Per tutte le sei emissioni 1782 5466,929  
T
A
R
R
A
G
O
N
A
I SPES PVBLICA, SALVS AVG. PROVID AVG
FIDES MILIT, AEQVITAS AVG, VICTORIA AVG.
FELIC TEMPO, PAX EXERC

Totale

P
S
T
19
23
17
59
70,005
77,345
61,905
209,255
3,546 3,525
II VIRTVS AVG, ORIENS AVG
VICTORIA AVG
PAX AVG, PAX AVGVSTI

Totale

P
S
T
20
23
15
58
71,015
96,635
49,535
217,185
3,744
III DIANA LVCIF, MARTI PAC, MARTI PACI. PAX AVG
FORTVNAE RED
PROVID AVG. CONCOR EXER

Totale

P
S
T
21
12
16
49
67,835
39,615
53,045
160,495
3,275
IV CONSECRATIO (Aquila. altare)
T 7 23,035 3,290
Tarragona. Per tutte le quattro emissioni 173 009,970  
S
I
S
C
I
A
I AEQVITAS AVG. AETERNITATI AVG. ANNONA AVG, FELICITAS SAECVLI, FORTVNA RED, ORIENS AVG, SALVS AVG TEMPORVM FELICITAS, VICTORIA AVG

Totale

23 72,030 3,131 3,288
II FIDES MILITVM, LAETITIA AVG. PAX AVG LIBERALITAS AVG, VICTORIA AVG
VIRTVS AVG, VOTA ORBIS

Totale

I
II
8 29,175 3,646
III AEQVITAS AVG, LAETITIA AVG. SPES AVG
AEQVITAS AVG, PAX AVG, PROVIDEN AVG SPES AVG, VIRTVS AVG

Totale

I
II
69
8
157
226
302,590
528,925
3,368
IV AEQVITAS AVG. LAETITIA AVG. PAX AVG TEMPORVM FELI,
LAETITIA AVG. LIBERALITAS AVG, PAX AVG. PROVIDEN AVG.
PROVIDEN AVG VBERITAS AVG
VBERITAS AVG

Totale

P
S
T
Q
13
13
16
11
43
40,415
46,585
49,205
32,525
168,730
3,183
V CONSECRATIO (Altare) P
S
T
Q
26 79,162 3,044
Siscia. Per tutte le cinque emissioni 267 878,025  
S
E
R
D
I
C
A
  CONSERVAT AVG. PM TR PO PP PROVIDENTIA AVG. ROMAE AETERNAE
AEQVITAS AVG. VIRTVTI AVG
FORTVNA AVG. MINERVA AVG, SALVS AVG
VENVS AVG. VIRTVTI AVG VICTORIA AVG
sen. s.

••
•••
6
3
11
2
21,900
10,415
40,150
7,120
  3,621
Serdica. Non se ne ha che un’emissione sola. 22 79,675  
C
I
Z
I
C
O
I FELICIT TEMP, LAETITIA AVG N, VIRTVTI AVGVSTI
FORTVNA REDVX AVG. VRTVTI AVG.
FORTVNA REDVX AVG, VICTORIA GVTTICA (sic!) AVG
SECVRITAS PERPETVA

Totale

senza s.

••
•••
7
2
3
1
13
24,360
6,325
11,475
3,613
46,073
3,544 3,461
II FORTVNA REDVX
VICTORIAE GOTHIC
PAX AETERNA, VIRTVS AVG

Totale


••
•••
15
20
18
53
55,945
69,315
62,195
178,455
3,536
III FORTVNA REDVX
FIDES MILITVM, VICTORIAE GOTHIC
FELICIT TEMP, IOVI CONSERVATORI VICTOR GERMAN, VIRTVS AVG

Totale


••
•••
11
23
23
57
40,270
76,615
80,195
197,080
3,457
IV CONSECRATIO (Aquila, altare o rogo)
CONSACRATIO (Aquila, altare o rogo)

Totale


••
•••
 

24
 
24
79,230

 
79,230
3,259
Cizico. Per tutte le quattro emissioni. 147 508,838  
AN
TI
OC
HIA
IN
SI
RIA
II AETER AVG, CONCOR AVG, CONSER AVG FELIC AVG, SALVS AVG, 8PES PVBLIC, VIRT AVG s. s. 11 35,075 3,188 3,405
II VICTORIA AVG, NEPTVN AVG
IVNO REGINA
SALVS AVG, CONSER AVG
IVVENTVS AVG
SALVS AVG
REGI ARTIS, VIRTVS AVG
SOL AVG, FIDES AVG
DIANAE VICTR, AEQVITAS AVG
Α
Β
Γ
Δ
Ϛ
є
Ζ
Η
54 186,295 3,449
Antiochia in Siria. Per tutte le quattro emissioni. 65 221,370  


Da questo specchietto si vede che i pesi medii, vale a dire per :

[p. 327 modifica]
Roma grammi 3,067
Tarragona » 3,525
Siscia » 3,288
Serdica » 3,621
Cizico » 3,461
Antiochia » 3,406


differiscono fra loro di più di mezzo grammo, e che nelle zecche di Roma e di Siscia si coniavano le monete più leggiere.

Tutte le monete pesate sono ugualmente di buona conservazione; il peso medio minore ottenuto per queste due zecche non si può quindi attribuire all’essere le rispettive monete logore o sciupate.

È caratteristico per le condizioni di quel tempo, che per l’appunto nella zecca di Roma si coniassero monete così calanti, e in ciò si riconoscerà subito il procedere disonesto del sovrastante Felicissimus.

In tali circostanze, i pesi medii che abbiamo dato più sopra non possono servire di base per determinare il peso normale che avrebbero dovuto avere le monete; e neppure il peso medio di grammi 3,161 che risulta dalla somma dei pesi di tutte le monete prese in esamenota, non può esser accettato come vero peso normale, poiché da un lato, per il maggior numero di pezzi, è alterato dalle monete romane troppo leggiere, dall’altro lato non è ammissibile che le zecche di Tarragona, Serdica, Cizico e 2 [p. 328 modifica]Antiochia dovessero coniare monete di peso così superiore al normale.

Trascuriamo quindi la zecca di Roma, ed in tal caso avremo le seguenti cifre:


Tarragona 173 pezzi, 609,970 grammi
Siscia 267 » 878,025 »
Serdica 22 » 79,675 »
Cizico 147 » 508,838 »
Antiochia 65 » 221,370 »

Totale pezzi 674, grammi 2297,878, vale a dire un peso medio di grammi 3,409, che corrisponde ad una coniazione di 96 pezzi per libbra romana da grammi 327,46.

Sembra quindi che sotto Claudio fosse in vigore per gli antoniniani deprezzati quello stesso peso normale che aveva già avuto vigore pei denari neroniani d’argento.

L’antoniniano di Caracalla adunque, che già sotto i suoi successori era stato coniato con maggior mistura di rame e sempre più piccolo, e che sotto Gallieno era decaduto sino quasi ad esser composto di semplice rame, anche sotto Claudio si mantiene così scadente e, cosa strana, corrisponde in peso al denaro d’argento romano, equivalente ad l125 dell’aureo.

Titolo degli Antoniniani.


Quantunque il deprezzamento del denaro avesse raggiunto tali proporzioni che il maggior numero delle monete di Claudio, specialmente quelle che [p. 329 modifica]erano state per un certo tempo in circolazione ed avevano perduto il rivestimento d’argento, assumeva completamente l’aspetto del rame, pure, da esami ripetuti su larga scala, risulta che nel metallo adoperato per la loro coniazione entrava una data quantità d’argento, che basta a caratterizzarle per monete di biglione.

Questa stessa osservazione si trova già nel lavoro del Dr. Guglielmo Vischer: Il ripostiglio di Reichenstein, in cui sono descritte alcune monete di Claudio che erano state saggiate per conoscerne il titolo; ma esse appartengono tutte alla zecca di Roma, ove se ne eccettui forse soltanto quella con virtvs avg, che dovrebb’essere di fabbrica spagnuola.

Nella stessa maniera che per i pesi degli antoniniani si è visto come alcune zecche, senza curarsi delle regole certamente stabilite per la coniazione, emettevano arbitrariamente monete assai più leggiere, così pure era da aspettarsi che per il titolo dell’argento si riscontrassero abusi analoghi nelle diverse zecche, ed era quindi interessante di saggiare le monete di ciascuna zecca per conoscere quanta parte d’argento contenessero.

Il seguente specchietto mostra il risultato delle rispettive analisi, che devo alla molta cortesia del Sig. Consigliere Giuseppe M. Müller, della I. R. Zecca di Vienna.

[p. 330 modifica]

ANALISI DELLE MONETE DI CLAUDIO


z
e
c
c
a
e
m
i
s
s.
MONETE
che furono fuse
per l'assaggio
n.
pe
zzi
percentuale os
se
rv
az.
oro ar
tot
ar
sup
ar
int
ra
me
sta
gno
pio
mbo
zin
co
R
O
M
A
I non
II CONCOR EERCI
IOVI STATORI
LIBERALITAS AVG
SALVS AVG
SPES PVBLICA
1
16
9
15
9
50 0,025 2,400 5,400 2,250 85,617 6,356 5,602 tr
ac
ce
 
III AEQVITAS AVG
ANNONA AVG
FELICITAS AVG
FIDES EXERCI
GENIVS AVG
GENIVS EXERCI
IOVI VICTORI
LIBERT AVG
MARS VLTOR
PM TR P II COS PP
PROVIDENT AVG
VICTORIA AVG
VIRTVS AVG
12
17
9
19
8
8
13
6
7
3
17
12
18
149 0,025 2,200 4,700 1,800 83,975 7,300 6,500 tr
ac
ce
 
IV AEQVITAS AVG
ANNONA AVG
FELICITAS AVG
FIDES EXERCI
GENIVS AVG
GENIVS EXERCI
IOVI VICTORI
LIBERT AVG
MARS VLTOR
PROVIDENT AVG
VICTORIA AVG
VIRTVS AVG
8
3
2
5
6
4
5
4
1
6
2
4
50 0,025 1,700 2,500 1,550 5,207 8,181 7,514 7,373  
V AETERNIT AVG
APOLLINI CONS
FIDES MILITVM
FORTVNA REDVX
LAETITIA AVG
MARTI PACIF
PAX AVGVSTI
PM TR P II COS PP
PROVIDENT AVG
SECVRIT AVG
VICTORIA AVG
3
4
3
1
1
1
1
1
3
3
4
25 0,050 1,900 2,570 1,725 87,445 7,615 3,005 0,005  
VI CONSECRATIO (Aquila)
CONSECRATIO (Altare)
25
25
50 0,025 2,350 2,450 2,000 85,979 6,294 5,352 -  

[p. 331 modifica]

T
A
R
R
A
G
O
N
A
I-II AEQVITAS AVG
FELIC TEMPO
FIDES MILIT
ORIENS AVG
PAX AVG
SPES PVBLICA
VICTORIA AVG
VIRTVS AVG
1
9
9
1
8
8
9
9
54 tr
ac
ce
2,500 3,500 2,300 89,731 5,271 1,776 0,722  
III DIANA LVCIF
FORTVNAE RED
PROVID AVG
2
2
3
8 0,050 2,700 3,700 2,300 87,171 5,270 2,801 2,008  
IV non
ana
l.
per
ché
ra
ra
S
I
S
C
I
A
I-II idem
III AEQVITAS AVG
LAETITIA AVG
PAX AVG
PROVIDENT AVG
VIRTVS AVG
9
13
8
2
1
33 0,030 3,000 4,000 1,700 90,802 2,754 2,528 0,883  
IV LAETITIA AVG
PROVIDEN AVG
TEMPORVM FELI
VBERITAS AVG
3
3
1
6
13 0,030 2,750 3,050 2,700 93,463 2,596 1,161  
V non
ana
l.
per
ché
ra
ra
S
e
r
d
i
c
a
I idem
C
I
Z
I
C
O
I idem
II-III FORTVNA REDVX
FELICIT TEMP
VICTOR GERMAN
VICTORIAE GOTHIC
3
1
1
1
6 1,150 1,750 1,450 89,732 5,507 3,211  
IV CONSACRATIO (Aquila)
CONSACRATIO (Rogo)
1
1
2 1,250 87,254 6,372 5,124 -  
An
tio
chia

in

Si
ria
I non
ana
l.
per
ché
ra
ra
II AEQVITAS AVG
CON8ER AVG
FIDES AVG
IVVENTV8 AVG
NEPTVN AVG
VIRTVS AVG
1
1
1
3
2
1
9 0,050 8,750 9,120 8,530 86,397 2,753 2,630  
[p. 332 modifica]Da questa tabella si vede ancora più chiaramente che pei pesi delle monete, quali fossero gli abusi e le frodi degli impiegati delle zecche, perchè evidentemente le monete avrebbero dovuto contenere per lo meno l’9 o il 9 % d’argento, come si scorge dalle monete di Antiochia.

Pare tuttavia che il titolo bassissimo delle monete di Cizico non debba esser attribuito a frodi avvenute ma piuttosto alle condizioni particolari in cui si trovava quella zecca, in un paese accerchiato dai J nemici, ed in cui non era possibile procurarsi l’argento necessario.

Questa ipotesi acquista molta verosimiglianza dalle mie ricerche intorno alle monete battute nelle città greche sotto il governo di Claudio, delle quali mi riservo di dare più tardi la descrizione.

Note

  1. Per ciò che concerne le emissioni, veggasi il mio articolo sulle Zecche imperiali e sulle loro omissioni durante il regno di Claudio Gotico, nel XVI vol. (1884) della Numismatische Zeitschrift di Vienna.
  2. Vale a dire:
    Roma 1782 pezzi, 5465,929 grammi.
    Tarragona 173 » 609,970 »
    Siscia 267 » 878,025 »
    Serdica 22 » 79,675 »
    Cizico 147 » 508,838 »
    Antiochia 65 » 221,370 »

    Totale pezzi 2456, grammi 7763,807.