Poesie (Ragazzoni)/Parte terza/Scherzi e frammenti

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Parte terza - Scherzi e frammenti

../Omaggio al 606 ../L'Apoteosi dei culi d'Orta IncludiIntestazione 13 agosto 2009 75% raccolte di poesie

Parte terza - Omaggio al 606 Parte terza - L'Apoteosi dei culi d'Orta


 
O Signore, io ti ringrazio
d’aver dato al Mondo il vizio,
l’alto e solo benefizio
4che quaggiù non soffre strazio...,
che accomuna in un sol dazio
ogni Caio ed ogni Tizio.
Che quaggiù ci sia sol spazio
8per un cazzo e un orifizio,
ognun gridi mai non sazio
fino al giorno del giudizio:
O Signore, io ti ringrazio
12d’aver dato al Mondo il vizio.

       ***

È finita. Il giornale è stampato,
la rotativa s’affretta,
me ne vado col bavero alzato,
4dietro il fumo della sigaretta.

       ***

... e lieve lieve
cade la neve
sull’alta pieve
di Pontassieve
5e il tetto breve
che ne riceve
piú che non deve
si fa piú greve
sempre più greve
10ahi troppo greve
e cade in breve
non piú la neve
sovra la pieve
sibben la pieve
15sovra la neve
che cade lieve
sull’alta pieve
di Pontassieve
e il tetto breve
20che ne riceve
più che non deve
si fa più greve
sempre più greve
ahi troppo greve
25e cade in breve
non più la neve
sovra la pieve
sibben la pieve
sovra la neve
30che cade lieve
sull’alta pieve
di Pontassieve
e il tetto breve.

     ***

Io non vi parlerò di cose strane.
Dirò cose comuni e naturali,
Parlerò solo un poco di puttane
4E d’altre cose simili morali:
Parlerò del davanti e del didietro.
— Lettor, se non ti piace, torna indietro.

     ***

Vergini muse dell’Olimpo antico,
Andate tutte a farvi benedire
Perché se udiste mai quello che dico
4Obbligate sareste ad arrossire.
Fuggite, o pur tappatevi le orecchie
Voi siete troppo caste e troppo vecchie.