Poesie varie (Marino)/II/LII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
LII. L’ellera

../LI ../LIII IncludiIntestazione 2 giugno 2015 75% Da definire

II - LI II - LIII
[p. 101 modifica]

LII


L’ELLERA


     Questa, che ’l busto in mille groppi a l’orno
avinciglia e circonda, edra serpente,
e sí molle dal crin si scote intorno,
lusinghiera del sonno, ombra cadente,
     amar t’insegna, e con altrui sovente
coglier di tue bellezze il fior adorno,
pria ch’egli caggia e de l’etá ridente,
o bella Elpinia mia, tramonti il giorno.
     Perché dunque son io da te negletto,
misero amante, e non, con pari amore,
tu da me sostenuta, io da te stretto?
     Mira come l’abbraccia, e come fore
gli mostra, in segno de l’interno affetto,
anco fin ne le foglie espresso il core.