Poesie varie (Marino)/II/XL

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XL. Amori di pesci

../XXXIX ../XLI IncludiIntestazione 2 giugno 2015 75% Da definire

II - XXXIX II - XLI
[p. 95 modifica]

XL


AMORI DI PESCI


     Oggi, lá dove il destro fianco ad Ischia
rode il Tirren col suo continuo picchio,
vidi conca con conca e nicchio e nicchio
baciarsi, e come a l’un l’altro si mischia;
     e la biscia del mar, che pur s’arrischia
venirne infin colá presso il crocicchio,
ove del sole al luminoso spicchio
la chiama l’angue innamorato e fischia.
     E vidi ancor d’amor l’algente anguilla
arder fra l’acque, e gir di grotta in grotta,
i lor maschi seguendo, occhiate e salpe.
     Né però vidi mai, perfida Lilla,
te fatta a me cortese, e, se non rotta,
men dura, del tuo cor la rigid’alpe.