Poesie varie (Marino)/VI/XIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XIII. Il golfo di Lepanto

../XII ../XIV IncludiIntestazione 4 giugno 2015 75% Da definire

VI - XII VI - XIV
[p. 289 modifica]

XIII


IL GOLFO DI LEPANTO


     Questo è ’l mar di Corinto. Ecco ove l’empio
stuol d’Oriente il gran navilio assalse;
qua sotto entra Acheloo ne l’acque salse,
lá presso ha varco di Giunone il tempio.
     Tico, qui fe’ con memorando essempio
il giovinetto ibero, a cui non valse
difesa oppor, de l’idolatre e false
squadre del fier soldan mortale scempio.
     Raccolto Proteo il suo ceruleo armento,
l’atra strage predisse, e Triton poi
cantolla a suon d’orribil corno al vento.
     Squallido, e piú che mai torbido a noi,
nodríFonte/commento: ed.1602 gran tempo il liquido elemento
di cadaveri e sangue i mostri suoi.