Poesie varie (Marino)/VI/XXIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XXIII. A papa Clemente ottavo

../XXII ../XXIV IncludiIntestazione 4 giugno 2015 75% Da definire

VI - XXII VI - XXIV
[p. 294 modifica]

XXIII


A PAPA CLEMENTE OTTAVO

in occasione dell’anno santo.


     O de la fida greggia unico e vero
padre e pastor, che l’universo affreni,
e le tempeste d’aquilon sereni,
de l’agitata nave alto nocchiero;
     tu che l’incarco del celeste impero
e la vece di Dio qua giú sostieni,
e cari a Roma i lieti dí rimeni,
quasi risorto in lei Cesare e Piero;
     or che l’anno felice aperto ha Giano,
e giá trionfi di tartarea guerra,
cinto di tre corone in Vaticano;
     dammi del sacro piè, chinato a terra,
baciar la croce e riverir la mano,
che le porte del Ciel serra e disserra.