Poichè l'anima mia fuor del suo grave

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Guidi

P Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Poichè l’anima mia fuor del suo grave Intestazione 14 aprile 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Alessandro Guidi


[p. 211 modifica]

II


Poichè l’anima mia fuor del suo grave
     Lieta o dolente o disperata ancella
     Trarre altrove dovrà vita novella,
     Perchè tanto disprezza, e nulla pave?
5Perchè tanto le par cura soave
     L’esser al suo Signor sempre rubella?
     Senz’ancora sen passa, e senza stella,
     Qual tra procella temeraria nave.
Oh se vedesse un dolce raggio eterno,
     10O un lampo sol di quel tremendo giorno,
     Che l’estremo di noi farà governo,
Che partirà le pene, e i premi intorno!
     E Muse, e Amor si prenderebbe a scherno,
     E penserebbe all’immortal soggiorno.