Portale:Ferrovie/Vieni a spalare parole

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Vieni a spalare parole

Portale portali  Nuvola apps noatun.png Portale ferrovie  Nuvola apps noatun.png Vieni a spalare parole 

Il wiki-bibliotecario ti dà il benvenuto!

Salve![modifica]

Se sei arrivato/a qui per aver cliccato in basso nel Portale:Ferrovie ci sono speranze che tu abbia voglia di dare una mano. Non deluderci :)

Come in tutte le attività wiki, abbiamo bisogno di carne umana. Ora lo sai.

Gente di buona volontà che si arrotoli i polpastrelli e collabori a migliorare la Rete, Wikisource in particolare e i testi ferroviari ancora più in particolare.

Perché si dice in giro: "In Internet si trova tutto".

Eh già. Ma chi ce lo ha messo?

Risposta: "Noi!". E quelli come noi.

Allora, premesso che anche una virgola corretta è un aiuto, ti raccontiamo come puoi aiutare davvero questo ristretto ma nobile gruppo di appassionati di roba stampata.

Cosa c'è da fare[modifica]

Paris m 1 jms.svg La cosa più semplice è la rilettura. Vedi anche qui.

Ogni nostro testo, per arrivare al massimo della qualità (100%) e ottenere i quadratini verdi, deve essere letto da almeno due utenti. Quello che scappa al primo, si spera non sfugga al secondo. Di solito chi inserisce il testo riesce ― più o meno velocemente ― a portare la qualità al 75% (se ne ha tempo e voglia) e il testo verrà marchiato dal software con un reticoletto rosso. Ne vedrai in giro dappertutto. Questo significa che il prodotto è a buon punto, la formattazione anche, manca solo quello che rifà le pulci. E siccome il rifacimento di pulci è un'attività ben connaturata in ciascuno di noi :) ecco che basta sistemare virgole, lettere, parentesi, inserire link assenti e si ottiene un lavoro ben rifinito. In genere funziona. Se poi si trovano ancora errori nessuno ti appende per i pollici. Non subito. E solo perché le dita servono qui: per editare! Puoi iniziare subito a rileggere i testi elencati nel "Tabellone degli arrivi" del portale.


Paris m 2 jms.svg Un po' più complesso è l'inserimento di testi. Primo bisogna averli e qui si hanno due strade.
  • Strada vecchia: inserire il testo in formato elettronico (quando hai solo questo e non il libro). In ogni caso il testo deve essere libero da copyright e, se l'originale è in lingua straniera, lo deve essere anche la traduzione (occhio! Se non lo è lo dobbiamo cancellare e avrai lavorato per niente!). Poi bisogna cercare di ottenere un testo di buona qualità con link e precisazioni, mettere la fonte, cioè l'indicazione bibliografica del libro o articolo da dove è stato tratto. Questa strada va bene fino a un certo punto in quanto da due o tre anni siamo partiti con la
  • Strada nuova: l'edizione proofread ovvero col testo a fronte. Da questa strada partiranno due viottoli:
    • il testo (elettronico) è già presente ― chiunque lo abbia inserito ― e allora ci sarà solo da inserire le relative immagini e sincronizzare testo/immagine (e poi la rilettura...),
    • il testo (elettronico) non è presente - e allora lo devi inserire tu (puoi chiedere una,due, tre, mille mani, ovviamente) digitandolo direttamente o scansionandolo da un libro (o altro) che sia libero da copyright e passandolo con un programma OCR.


Paris m 3 jms.svg Terzo gradino di difficoltà: l'inserimento di interi articoli o libri in formato immagine (meglio .djvu ― piccolo aiuto) con relativo testo (elettronico) da rileggere, per far partire una nuova tornata dell'eterno inizio. Servono quindi le scansioni delle pagine (di cui sopra), mooolto meglio se in formato djvu, che abbiano anche il layer di testo. Esse vanno inserite su Commons dal quale poi si trae il file "Indice" che darà origine all'intero ambaradan. Si ottiene il testo da rileggere con l'immagine da una parte e il testo elettronico dall'altra. Ed eccoci ritornati all'inizio, alla rilettura.
Easy, no?


Non è qui il posto per una spiegazione approfondita. Segui i link e con un po' di fortuna e tanta intelligenza entrerai in questa grande piccola famiglia di matti. Uno più o uno meno...

In verità c'è dell'altro ma si va sull'esoterico: note su più pagine, sezioni, transcusioni, Match&Split... Ci sarà il momento anche per questo. Vedrai.


Ovviamente in questo portale si spera che la mano sia data a migliorare il settore ferrovie!

Ma ci rendiamo conto che anche altri gruppuscoli hanno bisogno di carne umana. Siamo magnanimi e non siamo gelosi.

Ogni tanto puoi anche andare a spazzolare altri lidi. Basta che torni qui :).

Perché, tu torni di corsa, VeerooO? :D


Come sempre, qui si danno tante mani a chi inizia (e anche a chi è a metà strada), ragion per cui non ci saranno problemi se verranno poste domande per imparare a spalare questo carbone — può sembrare difficile ma non lo è, è solo complicato! :)

D'altra parte anche spalare il carbone ― quello vero ― nel focolare richiedeva una certa tecnica perché fosse diffuso per bene e bruciasse con prontezza.

Si impara.


Se poi sei in grado già di insegnare, tre volte benvenuto.

Allora forse scapperai in qualche progetto per softwarici e dimenticherai questa bassa manovalanza. Ma andrà bene lo stesso.

Ma anche no! :)