Preghiera del legionario

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XX secolo

P canti cantastoria Preghiera del legionario Intestazione 10 maggio 2017 75% canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Iddio, che accendi ogni fiamma e fermi ogni cuore, rinnova ogni giorno la passione mia per l'Italia.
 
Rendimi sempre più degno dei nostri Morti, affinché Loro stessi - i più forti - rispondano ai vivi: < PRESENTE !>
 
Nutrisci il mio libro della Tua saggezza e il mio moschetto della Tua volontà.
 
Fa più aguzzo il mio sguardo, più sicuro il mio piede sui valichi sacri della Patria.
 
Sulle strade, sulle coste, nelle foreste e sulla quarta sponda che già fu di Roma.
 
Quando il futuro soldato mi marcia accanto nei ranghi, ch'io senta battere il suo cuore fedele. Quando passano i gagliardetti e le bandiere, che tutti i volti si riconoscano in quello della Patria.
 
La Patria che faremo più grande portando ognuno la sua pietra al cantiere.
 
O Signore ! Fa della Tua Croce l'insegna che precede il labaro della mia Legione.
 
E salva l'Italia, l'Italia nel DUCE, sempre nell'ora di nostra bella morte.
 
E salva l'Italia del DUCE, nel DUCE sempre nell'ora di nostra bella morte.
Così sia.