Rime (Michelangelo)/23. I' fu', già son molt'anni, mille volte

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
23. I' fu', già son molt'anni, mille volte

../22. Che fie di me? che vo' tu far di nuovo ../24. I' fe' degli occhi porta al mie veneno IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% Poesie

23. I' fu', già son molt'anni, mille volte
22. Che fie di me? che vo' tu far di nuovo 24. I' fe' degli occhi porta al mie veneno
[p. 13 modifica]

 
  I’ fu’, già son molt’anni, mille volte
ferito e morto, non che vinto e stanco
da te, mie colpa; e or col capo bianco
riprenderò le tuo promesse stolte?
  Quante volte ha’ legate e quante sciolte5
le triste membra, e sì spronato il fianco,
c’appena posso ritornar meco, anco
bagnando il petto con lacrime molte!
  Di te mi dolgo, Amor, con teco parlo,
sciolto da’ tuo lusinghi: a che bisogna10
prender l’arco crudel, tirare a voto?
  Al legno incenerato sega o tarlo,
o dietro a un correndo, è gran vergogna
c’ha perso e ferma ogni destrezza e moto.