Rime (Michelangelo)/274. Deh fammiti vedere in ogni loco!

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
274. Deh fammiti vedere in ogni loco!

../273. Se sempre è solo e un quel che sol muove ../275. Dagli alti monti e d'una gran ruina IncludiIntestazione 7 maggio 2009 75% Poesie

274. Deh fammiti vedere in ogni loco!
273. Se sempre è solo e un quel che sol muove 275. Dagli alti monti e d'una gran ruina
[p. 131 modifica]

 
  Deh fammiti vedere in ogni loco!
Se da mortal bellezza arder mi sento,
appresso al tuo mi sarà foco ispento,
e io nel tuo sarò, com’ero, in foco.
  Signor mie caro, i’ te sol chiamo e ’nvoco5
contr’a l’inutil mie cieco tormento:
tu sol puo’ rinnovarmi fuora e drento
le voglie e ’l senno e ’l valor lento e poco.
  Tu desti al tempo, Amor, quest’alma diva
e ’n questa spoglia ancor fragil e stanca10
l’incarcerasti, e con fiero destino.
  Che poss’io altro che così non viva?
Ogni ben senza te, Signor, mi manca;
il cangiar sorte è sol poter divino.