Saggio di rime devote e morali/Di Rose il Soglio, ove Regina siede

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di Rose il Soglio, ove Regina siede

../Al grato suon de' celestial strumenti ../Cristo Signor, per quel che un dì spargesti IncludiIntestazione 31 luglio 2012 100% Raccolte di poesie

Al grato suon de' celestial strumenti Cristo Signor, per quel che un dì spargesti
[p. xxxvi modifica]

DI rose il soglio, ove Regina siede
     L’eccelsa Donna, che fra tutte eletta
     Fu d’esser Madre del Divino Erede;
     4Come di tutte Donne la perfetta.
Cinto di rose ha il bel candido piede,
     Che fe’ del rio Serpente aspra vendetta;
     Rose la mano che grazie concede;
     8Rose la veste, non di colpe infetta.
O voi, che giornalmente ad essa offrite
     Ghirlande fresche di sacrate rose,
     11Felici! che da lei non v’aspettate?
Regna in Ciel, regna in Terra. Or via seguite
     Vostro lavoro, e sien quelle pompose
     14Di Fè, di Spè tessute, e Caritate.