Saggio di rime devote e morali/Madre, cui tal fin'ora ti provai

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Madre, cui tal fin'ora ti provai

../Ben posso dir che al nascer mio splendea ../Di ferrei cerchi, e di catene orrende IncludiIntestazione 2 agosto 2012 100% Raccolte di poesie

Ben posso dir che al nascer mio splendea Di ferrei cerchi, e di catene orrende
[p. xlvi modifica]

MAdre, cui tal fin’ora ti provai,
     Sebben qual figlia ingrata, e sconoscente,
     Che in onta pur del tuo Figliuol clemente
     4In mille modi, misera, peccai;
Laonde a correzione pene assai
     Intorno a me svegliò sua man possente:
     E fu bella mercè, perchè sovente
     8Piansi quei falli in dolorosi lai;
Or tu, giacchè poi d’essi or sento orrore,
     E in cui soddisfazion questa darei,
     11Benchè di niun valor, caduca vita;
Impetrami costanza dal Signore.
     Tu Figlia, Sposa, e Madre non gli sei?
     14Ove a ricorrer meglio chi mi addita?