Sonetti romaneschi/Er Momoriale

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Er Momoriale

../Chi va la notte, va a la morte ../Er Cardinale IncludiIntestazione 2 maggio 2010 75% Sonetti

Chi va la notte, va a la morte Er Cardinale

 
     Diteme con di grazia,1 sora sposa,
cuanno agnède2 ar rifresco3 er Cardinale,
voi je dassivo4 un certo momoriale
de carta bbianca senza la scimosa? 5
              5
     Dite, je sce chiedevio6 cuarche ccosa
perc’avevio er marito a lo spedale,
e vvoi dormivio sotto a un zottoscale
co cquattro fijji ignudi e una tignosa?
              
     Dite, de for der momoriale sc’era
10scritto da piede: Per Agnesa Inguenti
co ccinque fijji, poverella vera?
              
     Bbe’, Ssu’ Eminenza che vve vò ccontenti
me disse sbadijjanno jer’assera
che cc’incartassi li stuzzicadenti.


22 gennaio 1832 - De Pepp’er tosto


Note

  1. Pretensione di ben dire.
  2. Andò.
  3. Rinfresco.
  4. Daste.
  5. Cimosa: lembo estremo dei panni. Qui «carta intonsa».
  6. Chiedevate.