Sonetti romaneschi I/L'incontro cor padrone vecchio

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Le stizze cor regazzo Li cancelletti


[p. 120 modifica]


L'INCONTRO COR PADRONE VECCHIO


 
     “Sor Conte...„ “In grazia, chi?...„. “Vostr’accellenza
Che! nun m’ariffigura?„ “...Non m’inganno...„.
“Taccagna„. “Ah, sì: e di dove?„ “Da Fiorenza„.
“Che siete stato a farvi?„ “Er contrabbanno„.
              
     “Buono!. Ed or...?„ “Servo er Papa„. “In quale essenza?„
“De sordato„. “E da quanto?„ “Eh, mmuffalanno„. 1
“In qual’armi servite?„ “Culiscenza, 2
Reggimento Canajja3 ar zu’ commanno„.
              
     “Cioè?„ “Guardia-d’onor-de-pulizzia„.
“Corpo di poco onor„. “Ma cce se maggna„.
“Dunque, siete contento„. “Eh, ttiro via„.
              
     “Dove state?„ “A Marittimo-e-Ccampagna„. 4
“Ma ora?„ “Sto in promesso5 a ccasa mia„.
“Ed abitate sempre...„ “A la Cuccagna„.<ref>Così

[p. 121 modifica]

L'INCONTRO COR PADRONE VECCHIO


È detta una estremità della gran Piazza Navona, già Circo di Alessandro Severo, e ciò, come si vuole, perché ivi si eseguiva in tempi non remoti il giuoco detto della Cuccagna.</ref>

     15“Addio, dunque, Taccagna„.
“Voria bascià la mano...„. “Oh! un militare!
Nol permetterò mai„. “Come ve pare„.

no match[modifica]

Terni, 1 ottobre 1831 - D’er medemo


  1. Mo fa l’anno: è un anno.
  2. Con licenza.
  3. Dall’epoca della rivolta del 1831 è stata organizzata una milizia di bravi papalini anfibia tra il soldato e il birro, la quale ha ottenuto dai popoli il nome di Regimento-Canaglia.
  4. Marittima e Campagna: provincia a sud-est di Roma.
  5. In permesso.