Sonetti romaneschi II/Er Cardinale

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Er Cardinale

../Er Momoriale ../Lo scozzone IncludiIntestazione 27 marzo 2013 25% Sonetti

Er Momoriale Lo scozzone


[p. 52 modifica]

ER CARDINALE


 
     M’ha ddetto er zotto-coco der Marchese
che cquer zervo-de-ddio der Cardinale
che cce pranzava trenta vorte ar mese,
e annava ogni tantino all’urinale,
              5
     cuer giorno c’annò a ffà le sette cchiese 1
se magnò ccinque libbre de majale:
e a mmezzanotte te je prese un male
senza poté ccapí ccome je prese.
              
     Presto du’ preti la matina annorno
10a ffà escì er Zagramento e ddì orazzione
pe tutti li conventi der contorno.
              
     A sta nova la mojje der padrone,
che svejjonno abbonora a mmezzoggiorno,
ce se fesce pijjà le convurzione.

no match[modifica]

22 gennaio 1832 - Der medemo


Note

  1. A fare la visita delle sette chiese. Divozione molto in voga a Roma, premiata con gran ricchezza d’indulgenze, e terminate come quasi tutte le altre in un cristiano banchetto.