Sonetti romaneschi V/La mediscina piommatica II

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
La mediscina piommatica

../La mediscina piommatica I ../Er bracciante marcontento IncludiIntestazione 29 aprile 2010 75% Sonetti

La mediscina piommatica I Er bracciante marcontento

Pagina:Sonetti romaneschi V.djvu/324

LA MEDISCINA PIOMMATICA

 
     E cqui è dove s’addanna2 er dottor Monghi.
Disce: «La piommatía? psé, ppoco male.
Ma da noi volé3 studi accusí llonghi,
prima che ciaccostàmo4 a un capezzale!
              5
     A nnoi fàcce arimette5 un capitale
pe ppagà ’na cartata de ditonghi; 6
e cquelli, senza scola né spedale,
lassali7 spuntà ssú ccome li fonghi!».
              
     Disce: «E vvolete provibbí a la ggente
10de fasse cuscinà8 da chi jje pare?
Chi sse n’ha da pentí, ppoi se ne pente».
              
     Disce: «Sarà accusí:9 mma pperché ppoi
tante bbaggianerie, tante caggnare,
per impedicce10 d’ammazzalla noi?».


5 aprile 1846


Note

  1. Omiopatica.
  2. Si arrovella.
  3. Volere.
  4. Ci accostiamo.
  5. Farci rimettere.
  6. Alludesi alle spedizioni de’ gradi universitarii.
  7. Lasciarli.
  8. Di farsi cucinare, ammazzare.
  9. Così.
  10. Impedirci.