Sonetti romaneschi V/Mastro Grespino I

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Mastro Grespino

../Li ggiudizzi ../Mastro Grespino II IncludiIntestazione 17 aprile 2010 25% Sonetti

Li ggiudizzi Mastro Grespino II


[p. 28 modifica]


MASTRO GRESPINO I


 
     Stretti?! Ma gguardi llì, stanno attillati
Che jje fanno un piedino ch’è un piascere.
Sòle schiette, se sa,2 ppelle sincere:
3 stivali, e nno zzànnoli4 de frati.
              
     Che ccosa se ne fa, ssor cavajjere
De quelli fanfaroni5 squatrassciati 6
Che ddoppo un’ora o ddua che ll’ha ccarzati
Je diventeno un par de sorbettiere?
              
     Sbatti7 er piede, accusí, ffacci de questo: 8
Ma ggià, er vitello come sente er callo 9
Cede da lui medémo10 e ppijja er zesto. 11
              
     Oggi e ddomani ar piú cche sse
=== no match ===
li mette,
Lei sti stivali cqui pposso accertallo
Che jj’anneranno sú ccom’e ccarzette.


30 novembre 1836


Note

  1. Crispino: nome comune de’ calzolai.
  2. Si sa.
  3. Sono.
  4. Sandali.
  5. Goffi oggetti.
  6. Deformi per larghezza.
  7. Sbatta, batta.
  8. Faccia di questo: faccia in questo modo, come faccio io.
  9. Il caldo.
  10. Medesimo.
  11. Piglia il sesto.