Differenze tra le versioni di "Pagina:Iliade (Monti).djvu/425"

Jump to navigation Jump to search
(Correzione via bot)
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 75%
+
Pagine SAL 100%
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
 
<poem>E quantunque mortale iva del paro
<poem>
 
E quantunque mortale iva del paro
 
 
Co’ destrieri immortali. Intanto Achille{{R|220}}
 
Co’ destrieri immortali. Intanto Achille{{R|220}}
 
Su e giù scorrendo per le tende, tutti
 
Su e giù scorrendo per le tende, tutti
 
Di tutto punto i Mirmidóni armava.
 
Di tutto punto i Mirmidóni armava.
Quai crudivori lupi il cor ripieni
+
Quai crudivori lupi il cor ripieni
 
Di molta gagliardia, prostrato avendo
 
Di molta gagliardia, prostrato avendo
 
Sul monte un cervo di gran corpo e corna,{{R|225}}
 
Sul monte un cervo di gran corpo e corna,{{R|225}}
Riga 15: Riga 14:
 
S’allegra, e il ventre ne va gonfio e teso:
 
S’allegra, e il ventre ne va gonfio e teso:
 
Tali dintorno al bellicoso amico
 
Tali dintorno al bellicoso amico
Del gran Pelìde intrepidi si affollano
+
Del gran Pelíde intrepidi si affollano
 
I mirmidonii capitani; e in mezzo{{R|235}}
 
I mirmidonii capitani; e in mezzo{{R|235}}
 
A lor s’aggira il marzïale Achille
 
A lor s’aggira il marzïale Achille
 
I cavalli animando e i battaglieri.
 
I cavalli animando e i battaglieri.
Cinquanta eran le prore che veloci
+
Cinquanta eran le prore che veloci
 
Avea condotte a Troia il caro a Giove
 
Avea condotte a Troia il caro a Giove
 
Tessalo prence, e carca iva ciascuna{{R|240}}
 
Tessalo prence, e carca iva ciascuna{{R|240}}
Riga 25: Riga 24:
 
N’avea dato il comando, ed ei la somma
 
N’avea dato il comando, ed ei la somma
 
Potestà ne tenea. Guida la prima
 
Potestà ne tenea. Guida la prima
Squadra Menèstio, scintillante il petto
+
Squadra Menéstio, scintillante il petto
 
Di varïato usbergo. Era costui{{R|245}}
 
Di varïato usbergo. Era costui{{R|245}}
 
Prole di Sperchio, fiume che da Giove
 
Prole di Sperchio, fiume che da Giove
L’origine vantava; e di Pelèo
+
L’origine vantava; e di Peléo
 
La bella figlia Polidora a Sperchio
 
La bella figlia Polidora a Sperchio
 
Partorito l’avea, donna mortale
 
Partorito l’avea, donna mortale
 
Commista con un Dio. Ma lui la fama{{R|250}}
 
Commista con un Dio. Ma lui la fama{{R|250}}
Nel popolo dicea prole di Boro,
+
Nel popolo dicea prole di Boro,</poem>{{SAL|425|4|Cinzia sozi}}
Di Perierèo
 
</poem>
 
5 628

contributi

Menu di navigazione