Differenze tra le versioni di "Accordo sullo Spazio Economico Europeo - Trattato, Porto, 2 maggio 1992/Allegati/XVI"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
{{diritto
|Titolo=Accordo sullo Spazio Economico Europeo <br />ALLEGATIALLEGATO XVI - APPALTI
|NomePagina=Accordo sullo Spazio Economico Europeo - Trattato, Porto, 2 maggio 1992/Allegati/XVI
|Descrizione=Gazzetta ufficiale n. L 001 del 03.01.1994
|NomePaginaCapitoloSuccessivo=
}}
;Elenco di cui all'articolo 65, paragrafo 1
===ALLEGATO XVI - APPALTI ===
===INTRODUZIONE ===
Elenco di cui all'articolo 65, paragrafo 1
INTRODUZIONE
Ove gli atti cui è fatto riferimento nel presente allegato contengano concetti o si riferiscano a procedure peculiari dell'ordinamento giuridico comunitario, quali:
- preamboli;
- procedure di informazione e di notificazione,
si applica il protocollo 1 sugli adattamenti orizzontali, salvo qualora sia altrimenti previsto nel presente allegato.
 
===ADATTAMENTI SETTORIALI ===
1. Ai fini dell'applicazione delle direttive 71/305/CEE, 89/440/CEE e 90/531/CEE, citate nel presente allegato, valgono le seguenti disposizioni:
fintantoché non verrà instaurata la libera circolazione dei lavoratori conformemente all'articolo 28 dell'accordo, le Parti contraenti si impegnano ad assicurare:
b) i bandi degli Stati AELS (EFTA) sono inviati all'Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee in almeno una delle lingue comunitarie. Essi sono pubblicati nelle lingue comunitarie nella serie S della Gazzetta ufficiale delle Comunità europee e nel Tenders Electronic Daily (TED). Non è invece richiesta la traduzione dei bandi comunitari nelle lingue degli Stati AELS (EFTA).
3. Nell'applicazione della parte VII, capo 3, dell'accordo in materia di vigilanza ai fini del presente allegato, la competenza per la vigilanza relativa a presunte violazioni spetta alla Commissione delle Comunità europee se la presunta violazione viene commessa da un contraente nella Comunità e all'Autorità di vigilanza AELS (EFTA) se viene commessa da un contraente in uno Stato AELS (EFTA).
 
===ATTI CUI È FATTO RIFERIMENTO ===
1. 371 L 0304: Direttiva del Consiglio 71/304/CEE, del 26 luglio 1971, concernente la soppressione delle restrizioni alla libera prestazione dei servizi in materia di appalti di lavori pubblici ed all'aggiudicazione degli appalti di lavori pubblici tramite agenzie o succursali (GU n. L 185 del 16.8.1971, pag. 1).
Ai fini dell'accordo le disposizioni della direttiva si intendono adattate come in appresso.
durante i suddetti periodi di transizione l'applicazione del regolamento è reciprocamente sospesa fra questi Stati e le altre Parti contraenti.
b) Per «atti del Consiglio e della Commissione» si intendono gli atti cui è fatto riferimento nel presente allegato.
 
===ATTI DEI QUALI LE PARTI CONTRAENTI PRENDONO ATTO ===
Nell'applicare le disposizioni del presente allegato le Parti contraenti prendono atto del contenuto degli atti seguenti:
7. Vademecum sugli appalti pubblici nella Comunità (GU n. C 358 del 21.12.1987, pag. 1).
8. Comunicazione della Commissione [COM(89) 400 del 27.7.1989] sugli aspetti regionali e sociali (GU n. C 311 del 12.12.1989, pag. 7).
 
Appendice 1
===Appendice 1 - LISTE DEGLI ORGANISMI E DELLE CATEGORIE DI ORGANISMI DI DIRITTO PUBBLICO ===
I. In AUSTRIA:
Tutti gli organismi soggetti a controllo di bilancio da parte della «Rechnungshof» (Corte dei conti) non aventi carattere industriale o commerciale.
Die öffentlich-rechtlichen Verwaltungseinrichtungen auf Landes-, kantonaler, Bezirks- und Gemeindeebene.
(Enti amministrativi di diritto pubblico a livello federale, cantonale, distrettuale e municipale).
===Appendice 2 ===
==== AUSTRIA - LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE ====
AUSTRIA
LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE
1. Bundeskanzleramt (Cancelleria federale)
2. Bundesministerium für auswärtige Angelegenheiten (Ministero federale degli affari esteri)
22. Bundesprüfanstalt für Kraftfahrzeuge (Istituto federale di collaudo dei veicoli a motore)
23. Generaldirektion für die Post- und Telegraphenverwaltung (nur Einrichtungen für das Postwesen) (Direzione generale delle poste e dei telegrafi (unicamente operazioni relative alle poste))
====FINLANDIA - LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE ====
FINLANDIA
LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE
1. Oikeusministeriö, Justitieministeriet (Ministero della giustizia)
2. Suomen rahapaja, Myntverket i Finland (Zecca)
14. Vesi-ja ympäristöhallitus, Vatten- och miljöstyrelsen (Ente nazionale delle acque e dell'ambiente)
15. Opetushallitus, Utbildningstyrelsen (Ente nazionale dell'istruzione)
====ISLANDA - LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE EQUIVALENTI A QUELLI CHE FIGURANO NELL'ACCORDO GATT SUI CONTRATTI PUBBLICI ====
ISLANDA
LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE EQUIVALENTI A QUELLI CHE FIGURANO NELL'ACCORDO GATT SUI CONTRATTI PUBBLICI
Organismi acquirenti a livello di amministrazione centrale soggetti alla lög um opinber innkaup 18. mars 1987, e regluger s 14. april 1988.
====LIECHTENSTEIN - LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE EQUIVALENTI A QUELLI CHE FIGURANO NELL'ACCORDO GATT SUGLI APPALTI PUBBLICI ====
LIECHTENSTEIN
LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE EQUIVALENTI A QUELLI CHE FIGURANO NELL'ACCORDO GATT SUGLI APPALTI PUBBLICI
1. Regierung des Fürstentums Liechtenstein
2. Liechtensteinische Post-, Telefon- und Telegrafenbetriebe (PTT)
====NORVEGIA - LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE ====
NORVEGIA
LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE
1. Statens vegvesen (Viabilità nazionale)
2. Postverket (Amministrazione delle poste)
-autodiesel
-vagoni passeggeri e merci)
====SVEZIA - LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE, COMPRESE LE SUDDIVISIONI REGIONALI E LOCALI ====
SVEZIA
LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE, COMPRESE LE SUDDIVISIONI REGIONALI E LOCALI
1. Försvarets materielverk (Amministrazione del materiale destinato alla difesa)
2. Vägverket (Viabilità nazionale)
19. Socialstyrelsen (Ente nazionale per l'assistenza sanitaria e sociale)
20. Statistiska centralbyrån (Ufficio centrale di statistica)
====SVIZZERA - LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE ====
SVIZZERA
LISTA DEGLI ORGANISMI ACQUIRENTI A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE CENTRALE
1. Eidgenössische Drucksachen- und Materialzentrale
Office central fédéral des imprimés et du matériel
Entreprise des postes
Azienda delle poste
===Appendice 3 - LISTE DEGLI ORGANISMI E DELLE CATEGORIE DI ORGANISMI DI DIRITTO PUBBLICO ===
Appendice 3
LISTE DEGLI ORGANISMI E DELLE CATEGORIE DI ORGANISMI DI DIRITTO PUBBLICO
I. In AUSTRIA:
Tutti gli organismi soggetti a controllo di bilancio da parte della «Rechnungshof» (Corte dei conti) e non aventi carattere industriale o commerciale.
VII. In SVIZZERA:
Die öffentlich-rechtlichen Verwaltungseinrichtungen auf Landes-, kantonaler, Bezirks- und Gemeindeebene. (Enti amministrativi di diritto pubblico a livello federale, cantonale, distrettuale e municipale)
===Appendice 4 - PRODUZIONE, TRASPORTO O DISTRIBUZIONE DI ACQUA POTABILE ===
Appendice 4
PRODUZIONE, TRASPORTO O DISTRIBUZIONE DI ACQUA POTABILE
AUSTRIA
Enti delle autorità locali (Gemeinden) e delle associazioni delle autorità locali (Gemeindeverbände) a norma delle Wasserversorgungsgesetze dei nove Länder.
Imprese ed organismi amministrativi a carattere territoriale che producono, trasportano e distribuiscono acqua.
Tali imprese ed organismi operano ai sensi della legislazione locale o cantonale o in base a singoli accordi stipulati nel quadro di tale legislazione.
===Appendice 5 - PRODUZIONE, TRASPORTO O DISTRIBUZIONE DI ELETTRICITÀ ===
Appendice 5
PRODUZIONE, TRASPORTO O DISTRIBUZIONE DI ELETTRICITÀ
AUSTRIA
Enti a norma della seconda Verstaatlichungsgesetz (BGBl. 81/47, modificata da ultimo dal BGBl. 321/87) e della Elektrizitätswirtschaftsgesetz (BGBl. 260/7534, modificata da BGBl. 131/79), comprese le Elektrizitätswirtschaftsgesetze dei nove Länder.
Imprese ed organismi amministrativi a carattere territoriale per il trasporto e la distribuzione di energia elettrica che agiscono sulla base di autorizzazioni all'esproprio ai sensi della legge federale del 24 giugno 1902 concernente gli impianti elettrici a corrente forte e a corrente debole.
Imprese ed organismi amministrativi a carattere territoriale che producono energia elettrica per le summenzionate imprese ed organismi ai sensi della legge federale del 22 dicembre 1916 sull'utilizzazione delle forze idriche, e della legge federale del 23 dicembre 1959 su l'uso pacifico dell'energia nucleare e la protezione contro le radiazioni (legge sull'energia nucleare, LEN).
===Appendice 6 - TRASPORTO O DISTRIBUZIONE DI GAS O CALORE ===
Appendice 6
TRASPORTO O DISTRIBUZIONE DI GAS O CALORE
AUSTRIA
>SPAZIO PER TABELLA>
SVIZZERA
Imprese ed organismi amministrativi a carattere territoriale che gestiscono una rete di rifornimento a norma della legge federale del 4 ottobre 1963 sugli impianti di trasporto in condotta di combustibili e carburanti liquidi o gassosi (legge sugli impianti di trasporto in condotta).
===Appendice 7 - PROSPEZIONE ED ESTRAZIONE DI PETROLIO O GAS ===
Appendice 7
PROSPEZIONE ED ESTRAZIONE DI PETROLIO O GAS
AUSTRIA
Enti ai sensi della Berggesetz 1975 (BGBl. 259/75, modificata da ultimo dal BGBl. 355/90).
SVIZZERA
Imprese ed organismi amministrativi a carattere territoriale di prospezione o estrazione del petrolio o del gas a norma delle disposizioni cantonali sullo sfruttamento del sottosuolo contenute nelle costituzioni cantonali o nel Concordato del 24 settembre 1955 concernente la ricerca e lo sfruttamento di giacimenti petroliferi tra i Cantoni Zürich, Schwyz, Zug, Schaffhausen, Appenzell Innerrhoden, Appenzell Ausserhoden, St. Gallen, Aargau und Thurgau o nelle norme cantonali d'applicazione del codice civile o nella normativa cantonale specifica.
===Appendice 8 - PROSPEZIONE ED ESTRAZIONE DI CARBONE ED ALTRI COMBUSTIBILI SOLIDI ===
Appendice 8
PROSPEZIONE ED ESTRAZIONE DI CARBONE ED ALTRI COMBUSTIBILI SOLIDI
AUSTRIA
Enti ai sensi della Berggesetz 1975 (BGBl. 259/75, modificata da ultimo dal BGBl. 355/90).
SVIZZERA
-
===Appendice 9 - ENTI CONTRAENTI NEL SETTORE DEI SERVIZI FERROVIARI ===
Appendice 9
ENTI CONTRAENTI NEL SETTORE DEI SERVIZI FERROVIARI
AUSTRIA
Enti a norma della Eisenbahngesetz 1957 (BGBl. 60/57, modificata da ultimo dal BGBl. 305/76).
Schweizerische Bundesbahnen (SBB)/Chemins de Fer Fédéraux (CFF)/Ferrovie federali svizzere (FFS).
Tutte le altre imprese ai sensi dell'articolo 1, paragrafo 2 e dell'articolo 2, paragrafo 1 della legge federale del 20 dicembre 1957 sulle ferrovie.
===Appendice 10 - ENTI CONTRAENTI NEL SETTORE DEI SERVIZI DI TRAM, METROPOLITANA, FILOBUS E AUTOBUS ===
Appendice 10
ENTI CONTRAENTI NEL SETTORE DEI SERVIZI DI TRAM, METROPOLITANA, FILOBUS E AUTOBUS
AUSTRIA
Enti ai sensi dell'Eisenbahngesetz 1957 (BGBl. 60/57, modificata da ultimo dal BGBl. 305/76) e della Kraftfahrlinengesetz 1952 (BGBl. 84/52, modificata dal BGBl. 265/66).
Imprese ed organismi amministrativi a carattere territoriale per il trasporto pubblico che prestano servizi a norma dell'articolo 4, paragrafo 1 della legge federale del 29 marzo 1950 sulle imprese filoviarie.
Imprese ed organismi amministrativi a carattere territoriale che prestano servizi di trasporto passeggeri di linea a fini commerciali a norma dell'articolo 1, paragrafo 1, lettera a) e dell'articolo 3, paragrafo 1 della legge federale del 2 ottobre 1924 sul servizio delle poste.
===Appendice 11 - ENTI CONTRAENTI NEL SETTORE DELLE INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI ===
Appendice 11
ENTI CONTRAENTI NEL SETTORE DELLE INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI
AUSTRIA
Enti secondo la definizione degli articoli da 63 a 80 della Luftfahrtgesetz 1957 (BGBl. 253/57).
Aeroporto di Basilea-Mulhouse istituito a norma della Convention Franco-Suisse du 4 juillet 1949 relative à la construction et à l'exploitation de l'aéroport de Bâle-Mulhouse, à Blotzheim.
Aeroporti gestiti su licenza a norma dell'articolo 37 della legge federale del 21 dicembre 1948 sull'aviazione civile.
===Appendice 12 - ENTI CONTRAENTI NEL SETTORE DELLE INFRASTRUTTURE PORTUALI MARITTIME O DELLE IDROVIE INTERNE, O ALTRE INFRASTRUTTURE PER TERMINALI MARITTIMI O DELLE IDROVIE INTERNE ===
Appendice 12
ENTI CONTRAENTI NEL SETTORE DELLE INFRASTRUTTURE PORTUALI MARITTIME O DELLE IDROVIE INTERNE, O ALTRE INFRASTRUTTURE PER TERMINALI MARITTIMI O DELLE IDROVIE INTERNE
AUSTRIA
Porti per la navigazione interna di proprietà totale o parziale di Länder e/o Gemeinden.
SVIZZERA
Rheinhäfen beider Basel: per il Cantone Basilea Città istituito a norma della Gesetz vom 13. November 1919 betreffend Verwaltung der baselstädtischen Rheinhafenanlagen, per il Cantone Basilea Campagna istituito a norma della Gesetz vom 26. Oktober 1936 über die Errichtung von Hafen-, Geleise- und Strassenanlagen auf dem «Sternenfeld», Birsfelden, und in der «Au», Muttenz.
===Appendice 13 - GESTIONE DELLE RETI DI TELECOMUNICAZIONI O PRESTAZIONE DI SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI ===
Appendice 13
GESTIONE DELLE RETI DI TELECOMUNICAZIONI O PRESTAZIONE DI SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI
AUSTRIA
Österreichische Post- und Telegraphenverwaltung (PTV).
SVIZZERA
Azienda delle poste, dei telefoni e dei telegrafi (PTT).
 
(1) Esempi: Causa 61/65 Vaassen/Beambtenfonds Mijnbedrijf, Racc. 1966, pag. 261; C.M.L.R. (Common market law review) 1966, pag. 508; Causa 36/73 Nederlandse Spoorwegen/Minister van Verkeer en Waterstaat, Racc. 1973, pag. 1299; 2 C.M.L.R. 1974, pag. 148; Causa 246/80 Broekmeulen/Huisarts Registratie Commissie, Racc. 1981, pag. 2311; 1 C.M.L.R. 1982, pag. 91.
----
(2) L'articolo 30 della direttiva 71/305/CEE e l'articolo 28 della direttiva 77/62/CEE fanno riferimento a tale regolamento, che va pertanto considerato parte dell'acquis.
 
:''(1) Esempi: Causa 61/65 Vaassen/Beambtenfonds Mijnbedrijf, Racc. 1966, pag. 261; C.M.L.R. (Common market law review) 1966, pag. 508; Causa 36/73 Nederlandse Spoorwegen/Minister van Verkeer en Waterstaat, Racc. 1973, pag. 1299; 2 C.M.L.R. 1974, pag. 148; Causa 246/80 Broekmeulen/Huisarts Registratie Commissie, Racc. 1981, pag. 2311; 1 C.M.L.R. 1982, pag. 91.''
:''(2) L'articolo 30 della direttiva 71/305/CEE e l'articolo 28 della direttiva 77/62/CEE fanno riferimento a tale regolamento, che va pertanto considerato parte dell'acquis.''
7 766

contributi

Menu di navigazione