Stavasi in due brune pupille ascoso

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Petronilla Paolini Massimi

S Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Stavasi in due brune pupille ascoso Intestazione 13 luglio 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Petronilla Massimi Paolini


[p. 318 modifica]

V


Stavasi in due brune pupille ascoso
     Amor senz’arco al fianco, e senza strali,
     E in dolce sonno il Garzoncel vezzoso
     Fatto s’avea molle origlier coll’ali.
5Quando il mio cuor d’accarezzar voglioso
     Le belle fresche guance ed immortali,
     Venne incauto a turbare il suo riposo,
     F sdegni accese a null’altr’ira eguali.
Lampeggiar l’aria al muover del suo volo,
     10E uscir saette, per cui fuma, e stride
     Tutto in faville il cuor, fn un punto solo.
Deh alcuni non sia, che del Crudel si fide,
     Ch’ove altri teme men, più acerbo è il duolo,
     E se dorme, e se veglia, ei sempre uccide.