Tacciasi Menfi i barbari portenti

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Martello

T Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti/Archeologia Letteratura Tacciasi Menfi i barbari portenti Intestazione 30 dicembre 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Carlo Martello


[p. 272 modifica]

IV


Tacciasi Menfi i barbari portenti
     Di piramidi erette a’ suoi Monarchi,
     Nè Babilonia affaticata ostenti
     Quegli orti suoi ch’ella sostien su gli archi.
5Nè a noi, commosso da straniere Genti,
     Del gran Tempio di Trivia il romor varchi;
     Ove gli altar di vittime frequenti,
     Rendon corna recise adorni e carchi;
Nè quel, che lungi addita eccelso ed atro,
     10Quasi a mezz’aria, Mausoleo funesto
     Stupido il villanel dal curvo aratro.
ogn’opra ceda, ogni fatica a questo
     Che al Ciel ne va, Cesareo Anfiteatro
     Di lui parli la fama, e taccia il resto.