Tant'è la nobiltà ch'ogn'or si vede

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Matteo Frescobaldi

XIV secolo T Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu ballate Letteratura Tant'è la nobiltà ch'ogn'or si vede Intestazione 23 settembre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Matteo Frescobaldi


[p. 215 modifica]

     Tant’è la nobiltà ch’ogn’or si vede
Nel vostro dolce aspetto,
Che stando di voi servo m’è diletto.
     Come dall’alto sol lume discende
5E dona sua virtute
Ad ogni creatura nel suo stato;
Così da voi ciascuna donna prende
Ogni cara salute
Con adorno piacer d’amor creato:
10Dunque ’l disìo, che m’ha così infiammato
El cor per voi costretto,
Sormonta ciascun altro ben perfetto.