Utente:Alex brollo/Scritture indiane

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

La scrittura indiana: spiegazioni da uno che non la conosce[modifica]

Casualmente sono venuto a contatto con la scrittura indiana e superato il primo shock comincio a capire com'è costruita. Qui alcuni punti che ho "chiarito".

  1. l'India è grande e vi convivono numerose lingue e numerosi "script", diciamo "alfabeti" anche se non è corretto.
  2. Gli script hanno una struttura comune e una quasi completa corrispondenza 1:1 con caratteri unicode omologhi (con eccezioni)
  3. L'alfabeto non è alfabetico ma "alfasillabico". La base è un insieme di segni elementari (vocalici e non vocalici), il cui numero è dello stesso ordine di grandezza dell'alfabeto latino; ma questi segni si "fondono" fra di loro modificandosi e creando svariati simboli per i blocchi sillabici.
  4. unicode supporta queste fusioni e produce (con alcune convenzioni) il risultato corretto; i segni sono "appiccicosi".
  5. il qui presente ardimentoso è alle prese con il bengali, il prossimo passo sarà il devanagari, di uso più esteso, e in particolare utilizzato per la scrittura del sanscrito.

Progetti italo-indiani in corso[modifica]

@OrbiliusMagister, Bodhisattwa