Verbali del Consiglio dei Ministri della Repubblica Sociale Italiana settembre 1943 - aprile 1945/27 ottobre 1943

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Verbale del Consiglio del 27 ottobre 1943

../28 settembre 1943 ../24 novembre 1943 IncludiIntestazione 21 agosto 2008 75% Da definire

28 settembre 1943 24 novembre 1943


Riunione del Consiglio dei Ministri del 27 ottobre 1943-XXI, sotto la presidenza del Duce dello Stato Nazionale Repubblicano d’Italia, Capo del Governo, con l’intervento di tutti i Ministri.

Segretario il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

(La seduta si apre con la seguente dichiarazione del Capo del Governo non verbalizzata ma trasmessa alla stampa:

DICHIARAZIONE DI MUSSOLINI IN OCCASIONE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DELLA REPUBBLICA SOCIALE ITALIANA DEL 27 OTTOBRE 1943-XXI

Nel mese trascorso dal primo Consiglio dei Ministri si sono accentuati i segni della ripresa dello spirito nazionale. Il popolo italiano sta lentamente risollevandosi dal profondo baratro di umiliazione e di rovina morale e materiale nel quale fu gettato dai traditori e del luglio e del settembre. Le linee di un assestamento si precisano già abbastanza chiare nei diversi campi della vita nazionale. Anzitutto nel campo militare. La nuova organizzazione delle Forze Armate italiane sta enucleandosi. La fase della dispersione, del saccheggio, della autosmobilitazione può dirsi in via di superamento. Il Maresciallo Graziani affiancato ora dal Generale Gambara tradurrà in atto l’aspirazione di quanti italiani sono degni di questo nome: riprendere il più presto possibile il nostro posto di combattimento a lato dei camerati dell’Asse e del Tripartito. Gli accordi con lo Stato Maggiore Germanico, già stipulati e perfezionati anche nei dettagli, ci permettono di preparare nuove Unità, i cui contingenti ci saranno forniti, oltre che dai volontari, dalle classi di imminente chiamata. La legge fondamentale sulle Forze Armate che il Consiglio dei Ministri è chiamata ad esaminare, costituisce la base sicura e razionale per la creazione di una Organizzazione Militare forte, moderna, rispondente alle nostre necessità e adeguata a quelle che sono state le esperienze di questi quattro anni di guerra.

In base a questa legge fondamentale verrà fissato, sollecitamente, il nuovo ordinamento della Marina e dell’Aviazione; sin da questo momento è previsto che la Difesa Contraerea passerà integralmente al Ministero dell’Aria. I reparti sono già in via di costituzione.

Come già fu annunciato la M.V.S.N. farà parte integrante dell’Esercito e vi formerà - analogamente al Corpo degli Alpini e dei Bersaglieri - il Corpo delle Camicie Nere.

Nel campo politico-amministrativo il riassetto è in corso con la nomina dei Capi delle Provincie e dei Questori, con la formazione dei Fasci Repubblicani, col prossimo funzionamento dei Tribunali Straordinari Provinciali, con la preparazione della Grande Assemblea Costituente, che getterà le solide fondamenta della Repubblica Sociale Italiana.

Nel campo monetario-economico, gli eventi del luglio-agosto-settembre, hanno avuto, e non potevano non avere, le più gravi ripercussioni. Anche qui, malgrado le difficoltà dei rifornimenti - e soprattutto delle comunicazioni - si nota qualche segno di miglioramento. L’accordo stipulato fra il Governo Germanico e quello Italiano, concernente le spese per gli eserciti tedeschi in Italia ed il conseguente ritiro dei marchi di occupazione è importantissimo ed è destinato ad avere le più favorevoli ripercussioni nel campo monetario, in quanto indica - attraverso il controllo della circolazione - la netta tendenza anti-inflazionista che il Governo Fascista Repubblicano intende seguire.

Nel concludere questa schematica esposizione voglio sottolineare i due fatti seguenti:

1) In diversi settori i soldati italiani hanno ripreso volontariamente il loro posto coi camerati germanici.

2) L’ordine pubblico nelle provincie da noi controllate è da considerarsi avviato alla normalità.)

Il Consiglio su proposta dei singoli Ministri, approva i seguenti provvedimenti:

Su proposta del Duce Capo del Governo:

1) Schema di Decreto concernente il collocamento a riposo di funzionari statali per speciali motivi di servizio. 2

2) Schema di Decreto relativo all’istituzione dell’Ente Nazionale per l’assistenza e la tutela degli interessi delle Provincie invase. 3

3) Schema di Decreto col quale il Consiglio Nazionale delle Ricerche è posto alle dipendenze del Ministero dell’Economia Corporativa.4

Su proposta del Duce Ministro degli Affari Esteri:

1) Schema di Decreto concernente la nomina ad Ambasciatore del Ministro Plenipotenziario di I classe Filippo Anfuso.5

2) Schema di Decreto concernente la destinazione a Berlino con credenziali di Ambasciatore del Ministro Plenipotenziario di I classe Filippo Anfuso. 6

3) Schema di Decreto concernente la nomina ad Ambasciatore del Ministro Plenipotenziario di I classe Giovanni Capasso Torre di Caprara Conte delle Pastene.7

4) Schema di Decreto concernente la destinazione a Sofia del Ministro Plenipotenziario di I classe Carlo Umiltà. 8

5) Schema di Decreto concernente la destinazione a Zagabria del Ministro Plenipotenziario di I classe Antonio Tamburini.9

6) Schema di Decreto concernente la destinazione a Budapest del Ministro Plenipotenziario di II classe Raffaele Casertano.10

7) Schema di Decreto concernente la destinazione a Bucarest del Ministro Plenipotenziario di II classe Renato Silenzi.11

8) Schema di Decreto concernente il collocamento a riposo, per ragioni di servizio, dei seguenti Ambasciatori: De Vecchi Cesare Maria, Bastianini Giuseppe, Guariglia Raffaele, Colonna Ascanio, Paolucci Giacomo, De Peppo Ottavio, Jacomoni Francesco, Alfieri Dino, Rocco Guido. 12

9) Schema di Decreto concernente il collocamento a riposo, per ragioni di servizio, dei seguenti Ministri Plenipotenziari di I Classe: Mameli Francesco Giorgio, Petrucci Luigi, Marchetti Alberto.13

10) Schema di Decreto concernente il collocamento a riposo, per ragioni di servizio, dei seguenti Ministri Plenipotenziari di II classe: Diana Pasquale, Bova Scoppa Renato, Grazzi Emanuele, Magistrati Massimo, Prunas Renato, Guarnaschelli Giovan Battista, Del Drago Narcello.14

11) Schema di Decreto concernente il collocamento a riposo, per ragioni di servizio, del Console di I classe Ferrante di Ruffano Agostino.15

Su proposta del Ministro dell’Interno:

1) Schema di Decreto recante disposizioni penali in dipendenza dell’attuale situazione.16

2) Schema di Decreto contenente norme circa la proroga per un anno della concessione dei prestiti matrimoniali.17

Su proposta del Ministro di Grazia e Giustizia:

1) Schema di provvedimento legislativo concernente la istituzione di due sezioni promiscue della Corte Suprema di Cassazione, con sede in Cremona.18

2) Schema di Decreto contenente norme sull’Amministrazione della Giustizia.19

3) Schema di Decreto Ministeriale riguardante la intestazione delle sentenze e degli atti notarili ed altri provvedimenti nell’Amministrazione della Giustizia.20

4) Schema di Decreto contenente aggiunte al decreto legge 9 agosto 1943, n.720 21, relativo alla devoluzione allo Stato dei patrimoni di non giustificata provenienza.22

5) Schema di provvedimento legislativo concernente la costituzione di Tribunali Provinciali straordinari e di un Tribunale speciale straordinario. 23

Il Consiglio dei Ministri sospende ogni sua determinazione sullo schema di Decreto concernente la ricostituzione del Tribunale Speciale per la Difesa dello Stato.24

Su proposta del Ministro delle Finanze, vengono approvati in via di massima i seguenti schemi di provvedimenti:

1) Schema di Decreto che stabilisce la nuova disciplina della revisione dei contratti di guerra.25

2) Schema di Decreto contenente provvedimenti tributari per acquisti immobiliari effettuati durante il periodo bellico.26

3) Schema di Decreto recante modificazioni al vigente sistema della valutazione dei beni agli effetti dell’applicazione delle imposte indirette per trasferimenti per atti tra vivi.27

4) Schema di Decreto contenente modifiche alla legislazione di guerra sul risarcimento dei danni di guerra.28

5) Schema di Decreto che abroga le leggi vigenti relative alla lista civile del Re e all’appannaggio ai Principi dell’ex casa regnante.29

Su proposta del Ministro della Difesa Nazionale:

1) Schema di Decreto riguardante la cessazione dall’8 settembre 1943 del R.Esercito, della R.Marina, della R.Aeronautica e costituzione dell’Esercito nazionale Repubblicano, della Marima da guerra Repubblicana e dell’Aeronautica nazionale Repubblicana.(30

2) Disegno di Legge fondamentale sulle Forze Armate.31

Su proposta del Ministro dell’Educazione Nazionale:

1) Schema di Decreto concernente norme integrative alla legge 1 giugno 1942, n. 675 32, relativa all’inquadramento degli insegnamti dell’ordine elementare nel gruppo B dell’ordinamento gerarchico delle Amministrazioni dello Stato. 33

Su proposta del Ministro dei Lavori Pubblici:

1) Schema di Decreto concernente la costituzione di una sezione speciale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici nell’Italia settentrionale.34

Su proposta del Ministro dell’Agricoltura e Foreste:

1) Schema di Decreto riguardante l’impiego di macchine agricole per i lavori di dissodamento, aratura e semina nell’annata agraria 1942-43.35

2) Schema di Decreto concernente la proroga all’esercizio 1943-44 delle disposizioni di favore per la messa a coltura dei terreni a riposo.36

3) Schema di Decreto concernente la proroga delle agevolazioni fiscali accordate con la legge 30 novembre 1939, n.1976 37, per l’affrancazione di colonie perpetue nei Comuni di Lanuvio e Genzano di Roma.38

4) Schema di Decreto con cui viene indetto un concorso nazionale per l’incremento della produzione agricola per la campagna 1943-44 con la dotazione di premi per l’ammontare complessivo di L.5.000.000.39

5) Schema di Decreto con cui la determinazione dei prezzi di produzione delle principali merci viene devoluta al Comitato composto dai Ministri dell’Agricoltura e delle Foreste, delle Finanze e dell’Economia Corporativa.40

Il Consiglio dei Ministri rinvia ogni sua determinazione sullo schema di Decreto riguardante stanziamenti per l’applicazione del Decreto Legge 25 agosto 1938, n.1442 41, sulla olivicoltura.42

Il Consiglio dei Ministri rinvia ogni sua determinazione sullo schema di Decreto contenente norme per la istituzione di centri avicoli. 43

Su proposta del Ministro delle Comunicazioni:

1) Schema di Decreto recante modifiche all’art. 39 44 delle disposizioni sulle competenze accessorie del personale delle Ferrovie dello Stato.45

2) Schema di Decreto riguardante norme per la regolarizzazione dello stati civile dei morti e scomparsi in mare in conseguenza di sinistri di navi mercantili.46

3) Schema di Decreto recante modificazione all’ordinamento degli Uffici e del personale dell’Azienda di Stato per i servizi telefonici.47

Su proposta del Ministro dell’Economia Corporativa:

1) Schema di Decreto concernente spese straordinarie indifferibili per il trasferimento della sede di tutte le Associazioni Sindacali e per le spese determinate dall’attuale situazione.48

Su proposta del Ministro dell’Interno viene approvato il seguente movimento di Prefetti: 49

Successivamente, su proposta del Duce, Capo del Governo, approva uno schema di decreto relativo al trattamento economico dei militari residenti all’estero e rimpatriati ed incorporati per compiere la ferma di leva.50

Firmato: MUSSOLINI

Inoltre, su proposta del Ministro dell’Interno, approva, con l’autorizzazione della registrazione con riserva, lo schema di decreto con cui si revoca il decreto 29 luglio 1943-XXI, relativo al collocamento a riposo del Prefetto Le Pera Dott. Antonio e si dispone il collocamento a disposizione del Ministero dell’Interno del Prefetto stesso con decorrenza dal 1 agosto 1943-XXI.51

Successivamente, su proposta del Ministro dell’Economia Corporativa, approva lo schema di decreto che dà facoltà ai Commissari Confederali di procedere allo scioglimento degli organi direttivi delle Associazioni professionali aderenti e dei dipendenti Enti. 52

Su proposta del Ministro dell’Interno:

Movimento di Prefetti:

Altini Dott.Giuseppe nominato Prefetto di II classe e destinato a Capo della Provincia di Ascoli Piceno dal 9.11.43;

Gatti Dott.Luigi nominato Prefetto di II classe e destinato a Capo della Provincia di Treviso dal 28.10.43.53

Movimenti di Capi Provincia:

Segue elenco di 46 Capi Provincia collocati a disposizione del Ministero dell’Interno.54 Movimenti di Prefetti:

Segue elenco di tre prefetti destinati al altrettante Provincie e il nome di D’Antoni gen.Giovanni che, a decorrere dal 1 ottobre 1943-XXI cessa dall’incarico di reggere la Prefettura di Milano.55

Schema di Decreto relativo alle seguenti nomine di Prefetti:

Segue l’elenco di 8 nomine con destinazione ad altrettante Provincie.56

Schema di Decreto relativo al seguente movimento di Alti Commissari:

Moizo Riccardo – generale di C.d’A. fuori quadro, cessa dall’incarico di Alto Commissario per la provincia di Lubiana a decorrere dal 1 ottobre 1943-XXI;

Grazioli Emilio, Prefetto di II classe, è nominato Alto Commissario per la Provincia di Lubiana a decorrere dal 1 ottobre 1943-XXI.57

Movimento di Capi Provincia:

Zaccherini Alberto nominato Prefetto di II classe e destinato a Bologna; Zaccherini Alberto – Capo Provincia di Bologna, destinato a Forlì; Murino Dott. Giuseppe – Prefetto di II classe, collocato a disposizione del Ministero dell’Interno.58

Firmato: MUSSOLINI

Note

  1. Si tratta del terzo verbale pubblicato dall'Archivio di Stato nel 2002 col titolo Verbali del Consiglio dei Ministri della Repubblica Sociale Italiana settembre 1943 - aprile 1945, Vol. I pag. da 15 a 72
  2. Decr.Legisl. del Duce 15.11.43 (G.U.275 del 23.11.43).
  3. Decr.Legisl. del Duce 20.11.43 (G.U.302 del 29.12.43).
  4. Questo provvedimento non avrà più seguito.
  5. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  6. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  7. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  8. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  9. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  10. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  11. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  12. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  13. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  14. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  15. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Affari Esteri”
  16. Decr.Interm.9.10.43 (G.U.248 del 23.10.43). Vedi alla pagina “Leggi”. Per il seguito vedi seduta del 12.2.44.
  17. Decr.Legisl. 20.11.43 n.873 (G.U.44 del 23.2.44).
  18. Decr.Legisl. del Duce 24.11.43 n.792 (G.U. 293 del 17.12.43.
  19. Testo esaminato ma rinviato. Per il seguito vedi la seduta del 24. novembre 1943.
  20. Decr.Legisl. 10 novembre 1943 (G.U. 271 del 20.11.43).
  21. Regio Decr.Legge 9 agosto 1943 n. 720
  22. Decr.Legisl. del Duce 11 novembre 1943 (G.U. 269 del 18.11.43).
  23. Decr.Legisl. del Duce 11 novembre 1943 (G.U. 269 del 18.11.43).
  24. Testo esaminato ma rinviato. Per il seguito vedi la seduta del 24. novembre 1943.
  25. Testo esaminato ma rinviato. Per il seguito vedi la seduta del 24. novembre 1943.
  26. Testo esaminato ma rinviato. Per il seguito vedi la seduta del 24. novembre 1943.
  27. Testo esaminato ma rinviato. Per il seguito vedi la seduta del 24. novembre 1943.
  28. Testo esaminato ma rinviato. Per il seguito vedi la seduta del 24. novembre 1943.
  29. Testo esaminato ma rinviato. Per il seguito vedi la seduta del 24 novembre 1943.
  30. Decr. Del Duce 27 ottobre 1943 (G.U. 262 del 10.11.43).
  31. Decr. Del Duce 27 ottobre 1943 (G.U. 262 del 10.11.43).
  32. Legge 1 giugno 1942, n.675
  33. Decr.Legisl. del Duce 31 ottobre 1943, n.906 (G.U. 121 del 24.5.44) .
  34. Decr.Legisl. del Duce 20 novembre 1943, n.801 (G.U. 302 del 29.12.43)
  35. Nel fondo “RSI, Agricoltura e Foreste, fasc. 1” esiste un testo del provvedimento che, però, non risulta pubblicato.
  36. Decr.Legisl. del Duce 1 aprile 1944, n.286 (G.U. 141 del 17.6.44) .
  37. Legge 30 novembre 1939, n. 1976.
  38. Decr.Legisl. del Duce 1 aprile 1944, n.288 (G.U. 141 del 17.6.44) .
  39. Decr. del Duce 18 gennaio 1944, (G.U. 32 del 9.2.44) .
  40. Nel fondo “RSI, Agricoltura e Foreste, fasc. 5” esiste un testo del provvedimento che, però, non risulta pubblicato
  41. Legge 25 agosto 1938, n. 1442.
  42. Questo provvedimento non avrà più seguito.
  43. Questo provvedimento non avrà più seguito.
  44. D.L. 7 aprile 1925, n.405 “ Competenze accessorie del personale delle FF.SS” convertito in L.21.3.26, n.597
  45. Decr.Legisl. del Duce 6 novembre 1943, n.920 (G.U. 229 del 30.9.44)
  46. Decr.Legisl. del Duce 6 novembre 1943, n.914 (G.U. 133 del 7.6.44) .
  47. Nel fondo “RSI, Comunicazioni, fasc. 3” esiste un testo del provvedimento che, però, non risulta pubblicato
  48. Decr.Legisl. del Duce 27 febbraio 1944, n.160 (G.U. 104 del 3.5.44) .
  49. Segue l’elenco di 43 Prefetti destinati ad altrettante Provincie (vedi alla pagina “Burocrazia” di questo sito) più i nomi dei Prefetti Maravalle Avv. Ludovico, Zannelli dott.Emanuele e Travaglio Giovanni collocati a disposizione del Ministero dell’Interno e il nome di Chiaromonte dott. Michele, Prefetto di Como, collocato a riposo.
  50. Decr.Legisl. del Duce 25 novembre 1943, n.874 (G.U. 47 del 26.2.44)
  51. D. 2 marzo 1944. Registrato alla Corte dei Conti, addì 2 ottobre 1944. Registro n.3 – Interno, foglio 309.
  52. Decr.Legisl. del Duce 1 novembre 1943, n.900 (G.U. 92 del 19.4.44)
  53. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Interno”
  54. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Interno”
  55. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Interno”
  56. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Interno”
  57. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Interno”
  58. Decreti approvati. Se ne trova traccia nei fascicoli d’Archivio “RSI, Interno”