Versi editi ed inediti di Giuseppe Giusti/Legge penale per gl'Impiegati

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Legge penale per gl’Impiegati

../Il Dies irae ../All'Amica lontana IncludiIntestazione 2 marzo 2020 100% Da definire

Il Dies irae All'Amica lontana
[p. 8 modifica]

LEGGE PENALE PER GL’IMPIEGATI.



Il nostro sapientissimo Padrone
     Con venerato motuproprio impone,
     Che da oggi in avanti ogn’impiegato,
                                        4Per il ben dello Stato,

(Per dir come si dice) ari diritto;
     E in caso d’imperizia o di delitto,
     Lo vuol punito scrupolosamente
                                        8Colla legge seguente.

Se un real Segretario o Cameriere
     Tagliato, puta il caso, a barattiere,
     Ficca, a furia di brighe, in tutti i buchi
                                        12Un popolo di ciuchi;

Se un Cancellier devoto della zecca
     Sulle volture o sul catasto lecca,
     E attacca una tal qual voracità
                                        16Alla Comunità;

Se a caso un Ispettor di polizia
     Sganascia o tiene il sacco, o se la spia
     Inventa, per non perder la pensione,
                                        20Una rivoluzione:

Son piccoli trascorsi perdonabili,
     Dall’umana natura inseparabili.
     Nè sopra questi allungherà la mano
                                        24Il benigno Sovrano.

[p. 9 modifica]


Ma nel delitto poi di peculato,
     Posto il vuoto di cassa a sindacato,
     Chi avrà rubato tanto da campare,
                                        28Sia lasciato svignare.

Chi avrà rubato poco, si perdoni,
     E tanto più se porta testimoni
     D’essersi a questi termini ridotto
                                        32Per il giuoco del Lotto.

Se un real Ingegnere o un Architetto
     Ci munge fino all’ultimo sacchetto,
     Per rimediare a questa bagattella
                                        36Si cresca una gabella.

Se saremo costretti a trapiantare
     Un Vicario bestiale o atrabiliare,
     Tanto per dargli un saggio di rigore
                                        40Sarà fatto Auditore.

Se un Consiglier civile o criminale
     Sbadiglierà sedendo in tribunale,
     Visto che lo sbadiglio è contagioso,
                                        44Si condanni al riposo.

Se poi barella, o spinge la bilancia
     A traboccar dal lato della mancia,
     Gl’infliggeremo in riga di galera
                                        48Congedo e paga intera.

Se un Ministro riesce un po’ animale,
     Siccome bazzicava il Principale,
     Titolo avrà di Consigliere emerito
                                        52E la croce del merito.