Pagina:Tragedie di Euripide (Romagnoli) IV.djvu/196

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Tragedie di Euripide (Romagnoli) IV-0036.png



Giunge un araldo.


ARALDO
Dalla tenda esci, o Clitemnestra, o figlia
di Tindaro, ed ascolta i detti miei.
CLITEMNESTRA
Udita ho la tua voce, e sono qui,
misera me, sgomenta, esterrefatta,
che tu non giunga ad annunciarmi qualche
nuova sciagura.
ARALDO
                                   Di tua figlia udrai
meravigliosi eventi ed incredibili.
CLITEMNESTRA

Non indugiare, anzi a parlare affréttati.

Euripide - Tragedie, IV - 13