Pagina principale

Da Wikisource.
Amanutondo3.png
Se vuoi iscriviti e impara cosa aggiungere qui. Rispetta le nostre linee di condotta.
Domanda liberamente al Bar o sperimenta nella pagina delle prove.
FAQGuida essenzialeAvvertenze generaliManuale di WikisourceGuida alla comunitàProgettiPortaliDonazioni
Videoguida di Wikisource
Video di introduzione a Wikisource. Se non lo vedi clicca qui
Testo in evidenza

Scarica in formato ePub Crystal Clear app kdict.png  Le monete attribuite alla zecca dell'antica città di Luceria 100 percent.svg  di Gennaro Riccio (1846)

I chiarissimi Sestini ed Avellino, seguiti di poi da’ PP. Marchi e Tessieri, dal sommo Borghesi, da’ profondi Raoul-Rochette e Lepsius, dall’illustre Cavedoni, e dal diligente Fiorelli, han contribuito, chi per un lato e chi per un altro, a rilevare dall’abiezione, e dalla quasi assoluta oscurità la numismatica antichissima di Lucera. I vecchi nummofili di questa famosa città capitale della Daunia, i cui primordii si perdono nella oscurità de’ secoli, come vedremo, appena degnaronsi attribuire alla stessa le sole cinque monete, ora aumentate a sette, colla indubitata leggenda LOUCERI. Ma generalizzatosi lo studio della numismatica nell’ultimo trentennio, grazie alle munificenti cure de’ Sovrani europei, che la pace generale accordarono alle lettere e belle arti, ed illimitata protezione di ogni maniera ai cultori di esse, potè nella tranquillità e generoso impulso, fare quei progressi che giammai ebbe raggiunti. Quindi nazionali e stranieri, grandi intelligenze e mediocri ingegni, addironsi, chi per professione, chi per diporto allo studio de’ nummi antichi, e ciascuno contribuì alla massa comune della scienza il proprio tributo dello ingegno, le proprie osservazioni, le proprie sperienze.
Proposte
Ti interessa un testo, ma non è presente su Wikisource?
Antonello da Messina - St Jerome in his study - National Gallery London detail.jpg
Suggeriscici un libro!
Il canone della letteratura italiana:
per farsi un'idea della biblioteca che vogliamo costruire.

Ricorda che ospitiamo solo libri in pubblico dominio, cioè di autori morti da almeno 70 anni.

Citazioni
Le parole sono per i pensieri quel che è l'oro per i diamanti: necessario per metterli in opera, ma ce ne vuol poco.

Voltaire, Le sottisier

Altre citazioni di Voltaire su Wikiquote
Rilettura del mese

Aiuta Wikisource!
È sufficiente saper leggere
Daniele Cortis (Fogazzaro).djvu
La collaborazione del mese propone la rilettura di Daniele Cortis di Antonio Fogazzaro.Daniele Cortisaprile 2017

In alternativa scegli pure un testo a piacimento da quelli solo da rileggere, o se ti senti più esperto quelli anche da formattare! Qui c'è l'elenco completo.

(Serve un aiutino?)
v · mRicorrenze
Oltre Wikisource

Clicca sui logo per conoscere gli altri progetti liberi della Wikimedia Foundation.

Wikipedia   Commons   Wikibooks   Wikiquote   Wikinotizie   Wikizionario  
Wikiversità   Wikispecies   Meta   Wikidata   Wikivoyage