Wikisource:Bar

Da Wikisource.
Benvenuto nel Bar di Wikisource!
il punto d'incontro e discussione dei wikisourciani
archivio
Filing cabinet icon.svg
2015
gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic

Cat Categoria: Wikisource Bar Bar 

Il Bar di Wikisource è il punto d'incontro e discussione dei wikisourciani. Qui si possono porre domande, fare osservazioni o inserire comunicazioni di carattere generale a proposito di it.wikisource. Per favore, tieni conto che questo non è un forum né un blog. Tratta quindi argomenti il più possibile inerenti Wikisource e il suo progetto complessivo.

Se hai quesiti specifici riguardo a determinati argomenti, dai un'occhiata ai bar tematici, se hai domande tecniche lascia un messaggio nel bar tecnico.


Desideri...
... dei profiteroles?

No? Ti propongo qualcos'altro?

Hai appena conosciuto Wikisource e hai domande su cos'è, come funziona e cosa si può fare?

Leggi le domande frequenti.

Non trovi un'informazione?

Fa' una ricerca e esplora it.wikisource: se ancora non trovi nulla,
scrivi un messaggio sul Bar.


Indice

Al bar di Wikipedia l'invito della biblioteca Sormani sui libri digitali[modifica]

Ho messo al bar di Wikipedia l'invito della biblioteca Sormani di Milano per un dibattito sui libri digitali che si tiene il 3 giugno dalle 15 alle 17. Spero che ci sia qualche wikisourciano.Mizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 21:51, 31 mag 2015 (CEST)

Wikidata: Access to data from arbitrary items is here[modifica]

Non traduco tutto per mancanza di tempo.... penso che sappiate a cosa Lydia si riferisce; @Candalua: e gli altri major geeks stavano aspettando questo momento da mesi; significa che la grave limitazione, per cui da una certa pagina (es: Autore:Alessandro Manzoni) si poteva accedere ai soli dati dell'elemento wikidata Alessandro Manzoni, e a nessun altro, finisce; per cui, dalla pagina Autore:Alessandro Manzoni si potranno leggere i dati su I promessi sposi, e dalla pagina I promessi sposi i dati su Alessandro Manzoni.
Questa "cosetta" ribalta tutto, e apre scenari inimmaginabili per semplificare la vita all'utente normale e prospettive di lavoro terribile per Candalua e i pochi che subito potranno metterci mano.... buon lavoro, Candalua! Alex brollo (disc.) 17:04, 1 giu 2015 (CEST)
PS: ho modificato leggermente la frase che avevo scritto.... era ambigua e sembrava quasi offensiva per l'utente normale... adesso è più chiaro che quel "inimmaginabili per l'utente normale" che avevo scritto si riferisce ai vantaggi che l'utente normale conseguirà nella sua attività di normale edit, che senza dubbio è il vero "motore" di wikisource. --Alex brollo (disc.) 22:35, 1 giu 2015 (CEST)
Ho leggermente modificato i moduli Common e Autore, ora quest'ultimo accetta un parametro "Wikidata". Non dico altro: guardate voi stessi! PS: per ottenere il massimo dall'accesso arbitrario, si rende necessaria una riscrittura dei moduli principali, in modo che siano indipendenti dall'elemento connesso alla pagina visualizzata. --Ricordisamoa 00:08, 2 giu 2015 (CEST)
Sono desolato da non poter dare una mano, ma mi consola la certezza che non ce ne sarà alcun bisogno; ci dò dentro con l'edit e con eventuali idee sull'edit. :-) Grazie Candalua, e grazie anche a Ricordisamoa. --Alex brollo (disc.) 11:16, 2 giu 2015 (CEST)

Molto bene, grazie Ricordisamoa. Questo ci dà ora la possibilità di sfruttare finalmente le associazioni Autore-Opera-Edizione. Però manca ancora un pezzo per rendere davvero funzionale la cosa: cioè la possibilità di accedere ad un oggetto Wikidata tramite il nome della pagina ad esso collegata (bug T74815), senza dover per forza conoscere l'ID. Spero che, ora che l'ostacolo più grande è rimosso, anche quest'ultima feature arrivi a breve. Can da Lua (disc.) 10:45, 3 giu 2015 (CEST)

Vale la pena di semantizzare a nostro modo almeno l'ID? Ti ricordo una via diretta per farlo: usare codice template (moooolto più efficente) invece di usare la transclusione selettiva. Si potrà fare comodamente non appena la famosa "area dati" sarà del tutto soppressa perchè obsoleta: a quel punto, mettendo l'ID dentro un includeonly-onlyinclude, la pagina diventerebbe un template di se stessa e {{Autore:Alessandro Manzoni}} restituirebbe il puro ID wikidata collegato. --Alex brollo (disc.) 11:37, 3 giu 2015 (CEST)
Oh no, pietà di me! :D Basta con questi trucchetti, ti prego... Can da Lua (disc.) 11:44, 3 giu 2015 (CEST)
Come non detto ;-) Alex brollo (disc.) 11:47, 3 giu 2015 (CEST)
Sono d'accordo con Candalua, aspettare (non troppo, speriamo) ci permetterà di non dover cancellare un nostro lavoro precedente, che è un po' il peso che i wikisourciani italiani, in quanto pionieri, devono sempre portarsi appresso :-) Aubrey (disc.) 22:21, 5 giu 2015 (CEST)

Amici miei, una domanda: sto creando l'autore Autore:Francesco_Cipolla, e il form non mi dà la possibilità di inserire le date di nascita e morte: però salvo e vedo che c'è un bell'avviso che mi dice che la pagina non è collegata a Wikidata. Benissimo, ma io ero stato bravo e su Wikidata avevo già creato la sua pagina (Q20047130)! Come le collego? Nè il form nè il template Autore mi dicono dove mettere il Q... Dobbiamo aggiornare qualcosa :-) Aubrey (disc.) 22:47, 5 giu 2015 (CEST)

È tutto scritto molto chiaramente nel template... --Ricordisamoa 02:27, 6 giu 2015 (CEST)

Piccola incursione in javascript[modifica]

Per motivi che non vi sto a raccontare, ho sentito l'esigenza di riattivare una vecchia cosa: lo spostamento di un eventuale template RigaIntestazione, presente nel corpo di una pagina Pagina, nell'header. Lo script agisce alla chiamata del solito postOCR (Alt+7) e sovrascrive un eventuale RigaIntestazione presente nell'header. Se nel corpopagina non c'è alcun RigaIntestazione, non succede un bel niente. Ringrazio @Lino Marco: che utilizza una procedura di rilettura offline, e che mi ha dato l'idea. Chi ama le stranezze può indovinare "dove vado a parare" dalle brevi note in Utente:Alex brollo/self M&S; ma non assicuro che il progetto funzioni nè, men che meno, che risulti, alla fin fine, utile. --Alex brollo (disc.) 10:55, 2 giu 2015 (CEST)

Interviste e wikinotizie[modifica]

Sto cercando di fare il punto con un'ottica di sistema-wiki sulle interviste a wikinotizie: wikinews:it:Wikinotizie:Bar/Notizie ed interviste--Alexmar983 (disc.) 21:37, 2 giu 2015 (CEST)

@Alexmar983: Tenuto conto del nostro "parco autori" in generale ci vorrebbe una seduta spiritica, per intervistarli; ma ci sono queli pochi che rilasciano le loro opere in copyleft, possibili candidati; inoltre ci sono gli "utilizzatori di wikisource", ad esempio nel mondo della scuola; infine ci sono i nostri fornitori, i bibliotecari che attivamente operano nella digitalizzazione; insomma, qualche piccola cosa si potrebbe fare anche nel mondo wikisource :-) --Alex brollo (disc.) 10:33, 3 giu 2015 (CEST)

OCR[modifica]

Dopo segnalazione di Xavier confermo che l'OCR (non quello automatico, quello richiamato con il pulsante OCR) zoppica (meglio: ieri zoppicava). Al test di ieri, dava problemi perchè lo script principale (che punta al tool di Phe) restituisce un errore, e parte l'opzione secondaria, che suppongo sia basata su tesseract e non sullo strato testo del file djvu. Mi sto rapidamente arrugginendo con javascript, spero che sia un "mancamento" del tool di Phe e non sia qualcosa che dipende dai nostri settaggi; certo è che su fr.source l'OCR funziona regolarmente :-( --Alex brollo (disc.) 11:08, 4 giu 2015 (CEST)

Pywikibot compat will no longer be supported - Please migrate to pywikibot core[modifica]

Sorry for English, I hope someone translates this.
Pywikibot (then "Pywikipediabot") was started back in 2002. In 2007 a new branch (formerly known as "rewrite", now called "core") was started from scratch using the MediaWiki API. The developers of Pywikibot have decided to stop supporting the compat version of Pywikibot due to bad performance and architectural errors that make it hard to update, compared to core. If you are using pywikibot compat it is likely your code will break due to upcoming MediaWiki API changes (e.g. T101524). It is highly recommended you migrate to the core framework. There is a migration guide, and please contact us if you have any problem.

There is an upcoming MediaWiki API breaking change that compat will not be updated for. If your bot's name is in this list, your bot will most likely break.

Thank you,
The Pywikibot development team, 19:30, 5 June 2015 (UTC)

@Candalua:, nella lista appara il prezioso CandalBot. --Accurimbono (disc) 16:28, 7 giu 2015 (CEST)
Gli script sembrano essere stati aggiornati; sono comunque a disposizione per eventuali chiarimenti. --Ricordisamoa 16:46, 7 giu 2015 (CEST)
Grazie Accurimbono, ero già stato debitamente pingato. Allora: ho installato core e migrato gli script, che ora sono tutti condivisi su Utente:CandalBot e su Progetto:Bot/Programmi in Python per i bot, così chi ne capisce qualcosa può proporre modifiche e migliorie o volendo addirittura eseguirli. Domanda per Ricordisamoa (o chiunque altro sapesse rispondere): qual è il modo migliore di eseguire gli script? Io sto usando degli scrippettini bash che eseguono python pwb.py <nome.py>, e ho notato che uno di essi (catAutori), schedulandolo con jstart rimane inspiegabilmente "bloccato", cioè restava in coda ma non faceva nulla; invece lanciandolo con jsub sta funzionando egregiamente. Invece gli altri girano tutti benissimo con jstart. Boh? Intanto grazie. Can da Lua (disc.) 10:04, 8 giu 2015 (CEST)
Ottimi come sempre, grazie a voi per il lavoro che fate. --Accurimbono (disc) 11:16, 8 giu 2015 (CEST)
@Candalua: Stai parlando di installazione locale o di Tool labs? Da tool labs sono riuscito a emettere un vagito (leggere e scrivere qualche parola in Wikisource:Pagina delle prove, ma non ho installato core, ho usato la copia condivisa (dal "progetto" itsource). Alex brollo (disc.) 14:45, 8 giu 2015 (CEST)
Io l'ho installato localmente sul mio account labs (voglio essere libero di personalizzarmelo come mi pare :D) Can da Lua (disc.) 15:14, 8 giu 2015 (CEST)

Proposta di proprietà su Wikidata[modifica]

Sono stato boldissimo, e ho proposto questo: https://www.wikidata.org/wiki/Wikidata:Property_proposal/Creative_work#mentions
Editate e migliorate pure, se ritenete opportuno. Credo che una proprietà del genere sarebbe molto molto utile, e spero che sarebbe possibile "luizzare" i nostri template {{AutoreCitato}} e {{TestoCitato}} (si, lo so che prima dovremmo aver risolto la questione di come mettere dentro i libri su Wikidata :-D). --Aubrey (disc.) 13:24, 8 giu 2015 (CEST)

transclusione[modifica]

Vorrei transcludere alcune pagine. E' una operazione che ho già fatto, ma non ricordo più come. C'è qualcuno che può riepilogarmi (semplice, semplice) come si fa? Cordiali Saluti a tutti e grazie. --Utoutouto (disc.) 20:45, 8 giu 2015 (CEST)

Per transcludere l'intero contenuto di una pagina qualsiasi basta inserirne il nome dentro un codice template. Ad esempio, per transcludere la tua pagina utente Utente:Utoutouto, basterebbe scrivere {{Utente:Utoutouto}}. Eccezione per il ns0; per questo namespace, occorre mettere un due punti prima del nome della pagina. Per transcludere Georgiche occorre scrivere quindi {{:Georgiche}}. Per trasncludere invece una sola sezione di una pagina pagina, allora devi ripassarti il tag #section chiamato anche #lst.
Tutto ciò vale all'interno dello stesso progetto; per transcludere da un progetto all'altro ci sono tre template particolari. --193.43.176.15 14:41, 9 giu 2015 (CEST)
Ma no, probabilmente Utoutouto intende trascludere alcune pagine del nsPagina nel ns0: va usato il tag pages, che trovi nel box azzurro in basso, ed è <pages index="" from= to= fromsection= tosection= />. In index ci metti la pagina indice del tuo libro, in from e to le pagine da-a. Banalmente, se apri in modifica una qualunque delle "tue" pagine sono sicuro che ti tornerà in mente subito tutto ;) Can da Lua (disc.) 15:20, 9 giu 2015 (CEST)

Facoltà di Agraria e Museo storia agricoltura[modifica]

Mesi fa ho coinvolto Alex Brollo nella trascrizione di una serie di opere di autore:Gaetano Cantoni, il fondatore dell'attuale facoltà di agraria di Milano. E' stata un'impresa un po' folle, perchè piene di tabelle e il lavoro alla fine l'ha fatto quasi tutto Alex. Ho ora incontrato il prof. Tommaso Maggiore, professore emeritoe presidente del Museo di Storia dell'agricoltura che mi ha annunciato per il settembre una giornata ufficiale dell'Università per celebrare il bicentenario della nascita di Cantoni. Ha detto che ci farà posto tra i relatori e noi potremmo approfittare dell'occasione per vedere di trovare il modo di interessare anche altri docenti e, magari, anche studenti.Mizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 21:59, 8 giu 2015 (CEST)

Per me, è stato un vero piacere: oltre che una lettura interessantissima (qualcuno di voi sa che mi interesso di ambiente, e la buona vecchia agricoltura è ambiente), quelle tabelle sono state un prezioso stimolo per migliorare la mia "agilità" nel districarmi negli anfratti del codice Tabelle. Ancora adesso ne sento grossi benefici; anzi, bisognerà che mi decida a rendere più facilmente disponibili due tool senza i quali sarei defunto. Il mio candidato per il tavolo dei relatori è @Mizardellorsa: se se la sente, altrimenti certamente @Aubrey:. --Alex brollo (disc.) 08:32, 10 giu 2015 (CEST)
Complimenti a tutti per il lavoro che avete svolto.
By the way: si riesce a trovare una foto dell'autore per Commons? --Accurimbono (disc) 09:21, 10 giu 2015 (CEST)
Trovato questa che era di Mizar. Se ci ripassi puoi fare un primo piano del busto che si vede meglio il volto? Ciao, --Accurimbono (disc) 09:54, 10 giu 2015 (CEST)
@Mizardellorsa: Magari se ci passi portati dietro una piccola scaletta... la foto verrebbe più facile... ;-) e non essere tirchio nelle dimensioni della foto che carichi! Alex brollo (disc.) 09:02, 12 giu 2015 (CEST)
Non sono bravo come fotografo, ho una macchinetta da poco, la luce al mattino non è adatta, c'è un filo del telefono che taglia l'immagine: scusate il risultato: File:Gaetanocantoni001.JPG+ File:Gaetanocantoni002.JPGMizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 14:02, 12 giu 2015 (CEST)
Grazie Mizar. Adesso evoco @Luigi62:, il mago della grafica: Luigi, hai qualche minuto per intervenire su File:Gaetanocantoni002.JPG come sai fare tu ed eliminando il filaccio telefonico, quando meno? Alex brollo (disc.) 16:35, 12 giu 2015 (CEST)
Per il filo non c'è problema, è solo il tempo che è scarso. Datemi un paio di giorni e preparo il tutto. --Luigi62 (disc.) 17:56, 12 giu 2015 (CEST)
@Luigi62: @Alex brollo: ciao! Ci ho provato io a cancellare il filo (File:Gaetanocantoni002.JPG). Se non vi va bene ripristinate la vecchia versione --Adert (disc.) 00:22, 13 giu 2015 (CEST)
@Adert: No, hai fatto un'ottimo lavoro. Visto che ormai l'avevo modificata ho caricato la versione File:Gaetano Cantoni.jpg in cui ho tagliato un po' di foglie, bilanciato il bianco e dato maggior profondità di campo. --Luigi62 (disc.) 01:14, 13 giu 2015 (CEST)
@Mizardellorsa, Adert, Alex brollo: grazie a tutti voi per l'ottimo lavoro di squadra! :) --Accurimbono (disc) 10:16, 17 giu 2015 (CEST)

Progetto in corso: self Match and Split[modifica]

Ne ho parlato fin dall'inizio in Bar tecnico, trovate qualche nota sull'idea e sugli sviluppi qui, in bar generale ne faccio un piccolo accenno perchè chi incontra il progetto non sia "spiazzato".

L'idea è di creare le pagine Pagina dall'OCR in maniera indiretta invece che in maniera diretta ossia: partendo da ns0. Alebot riceve la richiesta "Usando il file djvu: .... crea il testo per il capitolo ....". A questo punto il bot legge lo strato testo del file djvu, legge la pagina Indice (e la pagina Discussioni indice) per raccogliere i dati necessari, e scrive nella pagina ns0 il codice pronto per eseguire lo split con il solito tool. Non scrive l'OCR tal quale, fa una piccola serie di pre-elaborazioni compresa l'aggiunta del template RigaIntestazione corretto e altre cosette. La cosa utile è che prima di lanciare lo split, l'utente può dare una ripassata globale al testo, usando i soliti attrezzi: postOCR, aggiusta paragrafi,... ecc; può anche sistemare le annotazioni e correggere i numerosi scannos che sono evidenti anche senza disporre della pagina a fronte. In qualsiasi momento, un click su split e il testo corretto e pronto viene riversato normalmente nelle pagine Pagina, e automaticamente in ns0 viene sostituito dal codice pages corretto.

Sto stressando la questione su alcune opere, al momento su Il risorgimento d'Italia e - se Silvio sarà d'accordo - su Risposta dell'ingegner Giovanni Milani al dottore Carlo Cattaneo. In Il risorgimento d'Italia/Parte I/Mille - Capo secondo vedete la cosa dopo lanciato lo split; in Il risorgimento d'Italia/Parte I/Mille cento - Capo terzo invece vedete la pagina tal quale com'è stata creata da Alebot (vedere che la cronologia della pagina è piuttosto scarna....).

Se son rose fioriranno. --Alex brollo (disc.) 08:19, 10 giu 2015 (CEST)

Perchè non dargli un nome più umano? A prescindere da come funziona, questa procedura/tool permette di fare "Ricerca & Sostituisci" e in generale un'analisi su tutto il testo prima che sia diviso in pagine :-) --Aubrey (disc.) 09:10, 10 giu 2015 (CEST)
Ovvio che Silvio è d'accordo. Però una supplica: quando hai raggiunto la pace prova a mettere giù un aiutino per scarsi e raggiungibile. Poi se (se) ti di dirò che ho capito potrà avere l'imprimatur :) Ciao!
No, siamo malmaturi per una pagina di aiuto. L'idea è di far trovare all'utente trascrittore tutto bello e pronto, delle pagine SAL 25% "spuntate dal nulla" già transcluse in pagine ns0 anch'esse "spuntate dal nulla": non deve quasi nemmeno accorgersi del pandemonio che è successo.... Entra in Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1844.djvu/11. Cosa vedi di strano? Nulla; una classica pagina Pagina SAL 25% da risistemare. Unica cosetta spiazzante: RigaIntestazione non è al suo posto; ma basta il primo postOCR, e si vede che si sposta automagicamente al posto giusto. Se poi uno la copiaincolla a mano, è uguale: e prima o poi, se ne accogerà da solo magari per caso :-) --Alex brollo (disc.) 09:42, 10 giu 2015 (CEST)

Si si capisco che è presto. Per il resto mi sono perso. speremm :) --Silvio Gallio (disc.) 11:55, 10 giu 2015 (CEST)

@Silvio Gallio: A te affido solo un compito: provare a rileggere le pagine che trovi a SAL 25% e dirmi se trovi qualsiasi difficoltà. Quando vuoi, non ho fretta, farò un altro paio di capitoli e poi attendo il tuo OK. --Alex brollo (disc.) 12:19, 10 giu 2015 (CEST)
@Aubrey: Caricamento OCR per capitoli descrive abbastanza bene lo stato dei fatti, che ne dici? --Alex brollo (disc.) 15:06, 10 giu 2015 (CEST)
Sono lieto di comunicarvi che ho lanciato ieri sera, sperimentalmente, su Indice:Occhi e nasi.djvu, la versione corrente dello script, senza fornirgli altro che il nome della pagina Indice; per il resto si è arrangiato da solo, ha scovato le pagine ns0 mancanti e le ha create.Alex brollo (disc.) 07:18, 12 giu 2015 (CEST)
Trovata una mezz'oretta ho occhieggiato il testo di Milani come mi è stato chiesto. In effetti è una classica pagina OCRizzata (bene). Non ho provato PostOCR per Rigaintestazione ecc. perché non so cosa vuoi fare dopo ed io non ho fretta di certo. Esperimenta pure. Una cosa: Ho capito bene che questo 'coso' produce la pagina Indice da zero? (quella che mi fa impazzire e per cui ho mollato un po'). 'Nzomma quando hai finito (beh, finito, tu...ghghgh) gli esperimenti uno schemino per sapere cosa puoi ottenere è davvero necessario. Almeno a quelli che non seguono le circonvoluzioni quotidianamente. salut Silvio Gallio (disc.) 08:44, 13 giu 2015 (CEST)
@Silvio Gallio: Aimè no, Silvio: la pagina Indice resta da fare.... lo script fa solo tutto il resto (meno che la rilettura, ovvio). La pagina Indice sarà sempre una cosa estremamente delicata e difficile, è l'architettura di tutto il testo; però c'è la prospettiva di "condensare lì" le difficoltà, in una botta sola iniziale, facilitando le altre cose. Alex brollo (disc.) 12:33, 15 giu 2015 (CEST)

Segno tipografico sconosciuto[modifica]

Trovo in Bettinelli qua e là, nelle citazioni, il simbolo che vedete in questa pagina: Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 7, 1799.djvu/118. Ne sapete qualcosa? Come renderlo? Esiste un unicode? --Alex brollo (disc.) 21:49, 10 giu 2015 (CEST)

Approfitto di questo "segno strano" per segnalarvi che fra le millanta opportunità di memoRegex vi è anche quella di crearsi delle "personali convenzioni" per ottenere caratteri speciali senza usare alcun tool (voi sapete quanto è noioso interrompere l'edit spesso, per cercare, che so, una ä, una ā o una ô). Esempio: se si memorizza la sostituzione a-- -> ā poi, dovunque ci sia una ā, basterà scrivere a-- e premere postOCR oppure Alt+7; e ognuno, quando si dedica a un'opera particolare, può crearsi le proprie piccole "convenzioni di tastiera" e poi eventualmente condividerle salvando il memoRegex. Da quando faccio largo uso del memoRegex, il numero di volte che lascio la tastiera e uso il mouse è drasticamente ridotto. La cosa mi è venuta in mente vedendo che Mizar sta coraggiosamente mettendo mano a Indice:Storia di Santa Genoveffa.djvu che è irta di caratteri speciali. --Alex brollo (disc.) 09:34, 11 giu 2015 (CEST)


Semplificare con i simboli universali delle citazioni: « » o “” ecc.: quindi in nsPagina {{Pt|=|« » o “”}}. --Xavier121 09:38, 11 giu 2015 (CEST)
Buona idea! Alex brollo (disc.) 12:55, 12 giu 2015 (CEST)

EPUB non funzionanti[modifica]

Forse riesco a convincere, per una hackathon universitaria, qualche ragazzo giovane e bravo a dedicarsi al convertitore di EPUB di Wikisource. Ultimamente ci hanno pure lavorato nuovamente i francesi, pare che adesso il default sia l'epub3. Qualcuno di voi ha degli EPUB che non funzionano? Mi fate un elenco qui sotto? Pensavo di chiedere ai ragazzi di dare un'occhiata all'EPUB e di renderlo valido, alla fine è una sola giornata di lavoro e non so quanto potranno fare. --Aubrey (disc.) 23:47, 12 giu 2015 (CEST)

Ne approfitto per segnalare una cosa che non capisco: Da casa ho scaricato centinaia di epub e, mi sembra, ora vada sempre bene. Dal liceo Pascal di Milano ne ho scaricato un centinaio, ma per I promessi sposi ho fatto diversi tentativi, ma interi non sono riuscito a scaricare, mentre scarico in formato epub i singoli capitoli. E' qualche cosa del computer , della linea o altro?--Mizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 06:06, 15 giu 2015 (CEST)

Quest'opera non s'ha da fare[modifica]

Ciao a tutti, stò lavorando a [quest'opera] ma, ahimè, credo sia coperta da copyright. Devo dire che, trattandosi di un estratto di una raccolta filosofica periodica divisa in fascicoli ecc., inizialmente pensavo di poterla inserire in WS in quanto riportavo un frammento dell'opera intera anche se autonoma. Ma credo di aver errato ragionamento. Cosa dite... la cancelliamo? :( --Stefano mariucci (disc.) 07:09, 13 giu 2015 (CEST)

  • Pictogram voting oppose.svg spiace, ma siamo fuori sia per le regole italiane, sia per le americane :( --Xavier121 12:45, 13 giu 2015 (CEST)
Si, Mondolfo è vissuto 100 anni. Peccato. Io però, per principio, non cancello :-D --Aubrey (disc.) 12:54, 13 giu 2015 (CEST)

@Aubrey: Mi piace il tuoi principio peccato che ad un'altro collega è mancato ;) e comunque chi sbaglia... Ciao e tutti e grazie --Stefano mariucci (disc.) 14:52, 13 giu 2015 (CEST)

Ciao @Xavier121: e grazie per l'intervento di cui sopra. Posso chiederti una cosa? Se un domani mi cimentassi in Schiaparelli - Scritti della astronomia antica, 1927 - Zanichelli Editori ce una piccola possibilità di non infrangere i copyright. L'autore è morto nel 1910 e quindi la legge italiana è rispettata; rimane il problema che la pubblicazione non è stata pubblicata prima del 1923 (bensì 1926 a Bologna) come prevede quella americana. Tu cosa dici? L'opera (di cui posseggo il tomo II in cartaceo e del quale ho già provveduto a digitalizzare tutte le pagine) dovrebbe corrispondere a [[1]]questo. --Stefano mariucci (disc.) 22:00, 13 giu 2015 (CEST)
Quest'ultima è ok. Se l'autore è morto nel 1910: Published without compliance with US formalities, and in the public domain in its source country as of 1 January 1996. 1996-1911 = 85: quindi considerata di PD in Italia... e anche, da 1996: PD negli Stati Uniti. Basta controllare un po' che non fosse stato pubblicato contemporaneamente negli US e tutt'appost (fatto, via google). Grazie!  :D :D --C.R. (disc.) 15:03, 14 giu 2015 (CEST)
Grazie @C.R.: chiunque tu sia e da qualsiasi luogo tu provenga. Mi hai dato una bella notizia. Aver digitalizzato 400 pagine (800 facciate ;)) per niente mi avrebbe sconfortato un pò. --Stefano mariucci (disc.) 16:37, 14 giu 2015 (CEST)
Wa, che faticaccia... Su commons andrebbe bene questa licenza: {{PD-old-70-1996}}. Conviene anche indicare Giovanni Schiaparelli (1835-1910) e tutto in regola. ;) Saluti! --C.R. (disc.) 18:30, 14 giu 2015 (CEST)

categoria[modifica]

Io delle creazione e gestione delle categorie... Stavo lavoricchiando sulla più recente delle cortesie fattemi da Alex. Noto in Indice:Milani - Risposta a Cattaneo, 1844.djvu la categoria "Libri pubblicati da Tipografia di Giuseppe Bernardoni di Giovanni". Ora questa tipografia ha avuto molta parte nelle vicende paraferroviarie milanesi dell'epoca pubblicando scritti di Milani Memorie dell'ingegnere Giovanni Milani, e un sacco -ma veramente un sacco- di altri partecipanti alle diatribe inerenti alle strade ferrate e (presumo) relative anche ad altri temi. Però. Per la maggior parte dei casi si parla di "Tipografia Bernardoni" e basta. Si può/deve/è opportuno unificare -ovviamente quando è unificabile-?. E poi, noto ora che in un paio di testi la categoria "Libri pubblicati da Il Politecnico" è rossa (es. Indice:Di una rete di congiunzione delle ferrovie Lombarde e Piemontesi colla linea del Lucomagno.djvu ma la pagina esiste (esiste?). Uhm. tutto ciò si riferisce alle pagine Indice. Sarà un indizio? Ciao! Silvio Gallio (disc.) 09:39, 13 giu 2015 (CEST)

Il problema è temporaneo; nel momento in cui le edizioni avranno il loro elemento wikidata, l'editore sarà registrato su wikidata, con un suo preciso identificatore unico e non saranno più possibili ambiguità. Al momento, direi di unificare e correggere se capita, ma senza impazzire. --Alex brollo (disc.) 07:24, 15 giu 2015 (CEST)

Caratteri ladini[modifica]

Chi si imbarcasse nella terribile impresa di trascrivere Indice:Proverbi, tradizioni e anneddoti delle valli ladine orientali.djvu troverà due seri problemi per i quali ho cercato soluzioni ma occorre riflettere ancora.

  1. caratteri che NON sono previsti in Unicode ma possono essere ottenuti con "segni ricombinanti": e + dieresi + accento acuto ë́; u con punto sovrascritto ; s con accento sottoscritto . Per esaminare le soluzioni provvisorie o proporne di migliori vedi la solita pagina Discussioni indice. C'è anche un problema di font: non tutti i font rendono bene i caratteri ricombinanti. Es. con Georgia male:ë́; ;, con Verdana malino:ë́; ;; con TimesNewRoman bene (e proporrei di usarlo per il ladino):ë́; ;.. Tantissimi altri diacritici "normali" possono essere gestiti con il tool Diacritici: ê ē ë ė ě ĕ.
  2. testo a due colonne con allineamento orizzontale dei paragrafi corrispondenti. Il problema è analogo a quello di Nota separata, ma peggiore. Una brutta soluzione (richiede la copiatura del testo due volte; il che viola i sacri principi della transclusione e della coerenza...) in queste due pagine test: pagina 97 e pagina 98

Aiuto!

PS: Mizar è impagabile nel trovare testi difficili! :-) --Alex brollo (disc.) 07:38, 15 giu 2015 (CEST)

PS: Fatti alcuni test, sembra che il problema si riduca a sostituire Georgia (attuale default) con un altro font che renda bene gli Unicode. Lascio il problema ai grafici/agli stilisti. ;-) --Alex brollo (disc.) 08:43, 15 giu 2015 (CEST)
Valutate anche la possibilità di contattare l'Unicode Consortium ([2]) per l'inserimento di questi caratteri. --Accurimbono (disc) 17:36, 15 giu 2015 (CEST)

Abbiamo il tesoro[modifica]

Vi presento Scarica in formato ePub Crystal Clear app kdict.png  Il Tesoro 25%.svg  di Brunetto Latini (XIII secolo), traduzione dalla lingua d'oïl di Bono Giamboni (XIII secolo) su cui ho testato seriamente l'ultima versione di Progetto:Trascrizioni/Caricamento OCR per capitoli. I primi cinque libri (su nove) sono pronti per la rilettura. --Alex brollo (disc.) 06:34, 16 giu 2015 (CEST)

Ottimo, grande lavoro! --Accurimbono (disc) 09:35, 17 giu 2015 (CEST)

"nuovi" campi in Indice[modifica]

Mi sono accorto che sugli indici avevamo 3 campi (traduttore, curatore, illustratore) di cui era già possibile l'inserimento nel form ma che non venivano poi mostrati nel template. Ora li ho aggiunti anche in visualizzazione, ci sarebbe da dare un'occhiata sui vari indici per verificare che tutto si veda bene. Can da Lua (disc.) 14:16, 16 giu 2015 (CEST)

Lettere di S. Caterina: un grosso busillis[modifica]

Date un'occhiata, sfogliando qua e là sul visualizzatore di IA, a Lettere di S. Caterina (Internet Archive), altra opera del Canone "doppiamente rossa" (non lo abbiamo nè come non proofread, nè come proofread). facendo caso ai numeri delle pagine. Vedete il problema? Non è un'opera, ma nemmeno una edizione: è un assemblamento di varie edizioni, ciascuna delle quali con una sua numerazione delle pagine, e ciascuna con il suo frontespizio e quindi i suoi metadati.

A chi ha "occhio informatico" sarà subito evidente un problema non da poco: dato un numero di pagina cartacea, questo può corrispondere a parecchie pagine diverse del poderoso tomo. Il numero di pagina cartacea è inutilizzabile come identificatore della pagina nel "libro": il "libro" è una raccolta di edizioni.

C'è un solo modo pulito per uscirne: estrarre ognuna delle edizioni e farne file djvu (e quindi pagine Indice) autonomi, ciascuno con il suo bravo pagelist e i suoi metadati. Tutte le pagine indice avranno la stessa fonte (l'item-raccolta su IA). Vedete altre soluzioni praticabili? Certo, se potessimo far puntare pagine Indice diverse allo stesso djvu.... ma al momento non possiamo. --Alex brollo (disc.) 16:37, 16 giu 2015 (CEST)

A me sembra che stiamo sopravvalutando il problema, infatti non si tratta di caso che non abbiamo già gestito: l'opera è in quattro tomi raccolti in un unico djvu. A livello di "filza di dati" è certamente utile poter scaricare tutte le pagine delle lettere in un'unica filza (in inglese "file" appunto), ma per noi, biblioteca ipertestuale nulla impedisce, al pari di molte altre opere in questo progetto, di separare i quattro tomi in quattro indici e tenerli collegati agevolmente con il parametro "volumi" delle pagine indice. La transclusione in ns0 è un altro processo che possiamo gestire tranquillamente. Lì possiamo puntare a riunire i quattro tomi in un'unica opera: a dirla tutta penso che potremmo avere in ns0 un unico indice delle lettere con la stessa numerazione progressiva che è mantenuta coerente nei quattro tomi. - εΔω 21:52, 16 giu 2015 (CEST)
Vero, ma non avevamo ancora percorso tutta la strada dell'automazione e wikidata era solo una interessante prospettiva. Comunque ho visto che DjvuToy è eccellente e rapidissimo nello smontare-rimontare e ho già pronti a essere caricati su Commons i quattro tomi separati :-) ma da bravo vegetariano non voglio mettere troppa carne al fuoco....

PS: la parola grosso nel titolo della sezione è una battuta che allude al fatto che il libercolo ha solo 1200 pagine... --Alex brollo (disc.) 23:05, 16 giu 2015 (CEST)

Concordo con EDO, anch'io sto lavorando a un caso simile su Dante (Purgatorio e Paradiso in due tomi si unico volume con numerazione che riparte nella cantica successiva ecc.) e ho attivato il prametro volumi nella pagina indice, duplicando nel file nome.djvu relativo al tomo, frontespizio del volume e pagine bianche ecc. A proposito di carne al fuoco: ricordo che le lettere di S. Caterina nell'edizione del 1500 sono oggetto di un lavoro di collaborazione con altre istituzioni. Caricare anche questa prestigiosa edizione vuol dire avere un altro testo del Canone con la sua pagina OPERA. Propongo di lavorare su due fronti, sfruttando l'edizione più recente per costruire un metodo critico condiviso utile per affrontare le difficoltà dell'aldina. P.S. Ovviamente ho già sistemato l'edizione più antica, che aveva alcune difficoltà ad essere ridotta entro i 100MB (circa 800 pp. in grande formato): ora è pronta per Commons! :) --Xavier121 08:27, 17 giu 2015 (CEST)
La differenza fra l'importazione in wikisource di un testo cinque-seicentesco e di un testo del XIX secolo è semplice: il tempo-utente necessario per l'edit all'incirca decuplica, essendo in genere l'OCR quasi inutilizzabile. Certamente le edizioni princeps sono fantastiche, sono meglio, ma io sono un fautore strenuo del principio il meglio è nemico del bene. ;-) --Alex brollo (disc.) 09:13, 17 giu 2015 (CEST)
Concordo con l'approccio di far corrispondere in modo biunivoco un DjVu ad un volume cartaceo. Dovremmo sempre essere NPOV anche da questo punto di vista. Considerate che in SBN per ogni volume cartaceo c'è un identificatore che probabilmente verrà implementato in Wikidata e consentirà di identificare ciascun volume e collegare le nostre trascrizioni alla scheda bibliografica del volume su SBN (con relativa possibilità di cercare le localizzazioni nelle biblioteche di tutta Italia e le relative scansioni disponibili) --Accurimbono (disc) 09:29, 17 giu 2015 (CEST)

Se può consolarti, @Alex brollo:, da settimane parlo con i bibliotecari di Wikibase e neanche loro ci saltano fuori... Quindi non siamo soli, coraggio :-)
Io purtroppo non riesco ancora a trovare una soluzione all'annoso problema opera-edizione, anche se credo che la chiave sia nel discorso "contesto":

  • se Wikidata deve ospitare libri di Wikisource (e Wikipedia, ecc.) allora dobbiamo modalizzarlo su quello e solo su quello. Non esiste la soluzione "libri su Wikibase": ogni progetto diverso (SBN su Wikibase, Wikimedia su Wikidata) dovrà trovare il suo modo.
  • dobbiamo pensare dinamicamente, cioè chiederci non qual'è l'ordine delle cose, ma cosa farebbe l'utente. Per esempio:
    • se io sono su Wikisource, e voglio creare il mio identificatore su Wikidata, dovrò lavorare a livello edizione. Il ns0 dovrebbe andare all'edizione, che dovrebbe essere la prima pagina che viene creata su WD. Il fatto è che dovrebbe sempre esistere la pagina doppia edizione-opera: un autore infatti non ha scritto un'edizione, ma ha scritto un'opera. Opera e edizione possono avere date diverse. Ci possono essere traduttori e illustratori, ecc. In questo senso, la procedura dovrebbe permettere di fare un item e di duplicarlo, subito, in modo da fare in fretta opera e edizione, differenziati.
    • ovviamente, il nostro Opera: andrebbe al work. Aubrey (disc.) 17:08, 17 giu 2015 (CEST)
@Aubrey: C'è un punto debole, nell'idea di agganciare ns0 all'edizione, che ho incontrato di nuovo in Il Tesoro. E' realizzato - come in altri casi - "montando insieme" quattro pagine Indice, ognuna relativa a un item edizione (un "volume"). Il risultato è un'unica pagina suddivisa in sottopagine secondo lo schema originale dell'autore (nove "libri"). Nel momento di visualizzare, come facciamo sempre, il "frontespizio" mi sono accorto che ... ci sono quattro frontespizi! Una piccola difficoltà, ma significa che non è possibile collegare Il Tesoro a un'item edition, per il semplice motivo che quell'opera è costituita da quattro item edition, ognuno con i suoi metadati diversi (infatti, sono volumi pubblicati in anni diversi). Avevamo già trovato questo problema, ma adesso il problema assume un ulteriore, nuovo aspetto.
Intravedo confusamente tre soluzioni, le prime due richiedono una riorganizzazione delle pagine in ns0.
  • si assume una regola per cui solo le pagine principali in ns0 sono collegate a un "volume" e quindi a un elemento edition, e allora bisogna smembrare Il Tesoro in quattro pagine principali: Il Tesoro I, Il Tesoro II,Il Tesoro III,Il Tesoro IV, ognuna con il suo template Intestazione, il suo collegamento a un item edition e quindi i suoi metadati, riunite in Il Tesoro che diventa una raccolta, NON collegata a un elemento edition;
  • si rinuncia alla regola precedente, e si collegano gli item edition a sottopagine di Il Tesoro, ma con la difficoltà che IncludiIntestazione non permette di incorporare i metadati dei vari volumi;
  • si considera Il Tesoro una vera, nuova edizione, una "edizione wikisource", collegata alle edizioni-fonte da una proprietà "derivata da"; sembra una soluzione stravagante, ma se ci pensate potrebbe essere l'uovo di Colombo per esprimere quello che noi veramente facciamo in ns0: noi in ns0 non riproduciamo "anastaticamente" la fonte, perchè spesso riorganizziamo, formattiamo, inseriamo collegamenti, modifichiamo, fondiamo pagine e perfino volumi, insomma: siamo veri editori, anche se ci sforziamo di rispettare il testo originale, come, ovviamente, qualsiasi editore che si rispetti. Ma allora, a cosa dovremmo collegare l'item edition, per essere "puliti" e rigorosi? Semplice: dovremmo collegarlo alla pagina Indice, quella sì che è la "fotocopia" dell'edizione originale, dove nulla aggiungiamo, e nulla modifichiamo. Alex brollo (disc.) 07:49, 19 giu 2015 (CEST)

Domanda: ma è possibile, o sarà possibile, avere multipli sitelinks per una pagina di Wikidata? Nel senso: avremo anche le relazioni molti a molti, fra Wikidata e le nostre pagine? Aubrey (disc.) 12:53, 19 giu 2015 (CEST)

Domanda molto interessante, attendo con curiosità la risposta di chi è addentro a Wikidata. :-) --Alex brollo (disc.) 13:26, 19 giu 2015 (CEST)
@Candalua, Accurimbono, Ricordisamoa: Pingo "chi è addentro", vediamo se li staniamo :-) Alex brollo (disc.) 10:12, 22 giu 2015 (CEST)
Per le tre proposte elencate da Alex io sottoscrivo la prima: un libro/tomo di carta = un DjVu = un indice = una trascrizione NS0 = un item Wikidata (= un codice SBN e altre proprietà), il tutto in maniera biunivoca e attenendosi sempre a qualcosa che esiste realmente (il tomo).
Multiple sitelinks? Non saprei che intenzioni ci sono in Wikidata, ma io spero proprio di no: creerebbe solo problemi secondo me. E' un modo sbagliato (IMHO) di risolvere il problema. Se ci sono quattro libri, si facciano 4 item Wikidata, e nulla vieta di fare un ulteriore item per la "raccolta" costituita dai 4 tomi. (ad esempio SBN ha codici identificativi distinti sia per i 4 tomi che per la raccolta costituita dai tomi). --Accurimbono (disc) 10:28, 22 giu 2015 (CEST)
Sebbene non trovi alcun documento che neghi categoricamente la possibilità di collegare un elemento a più pagine di uno stesso sito in futuro, è altamente improbabile che si verifichi un tale stravolgimento dell'"ontologia" in questa fase del progetto. Ma Lydia Pintscher e Markus Krötzsch vi direbbero di più. --Ricordisamoa 10:52, 22 giu 2015 (CEST)
Bene, cercherò di ricordarmene, allora è deciso come dice Accurimbono: un file djvu, un Indice, una pagina ns0 per ogni "libro" fisico; collegati fra di loro uno-a-uno e quindi collegabili uno-a-uno all'elemento wikidata edition e ai suoi metadati, poi, in ns0, quante pagine-raccolta o sottopagine-sezioni si vogliono, ma tutte collegate alla pagina-base che è correlata a un libro fisico. Ristrutterò appena possibile Il Tesoro che viola questa sacra regola. Tenete presente che Opal Libri Antichi la viola spessissimo (ad esempio nelle antologie di scritti di diversi autori): la principale fatica nel travaso Opal -> IA è proprio quella di riunire ciò che è stato suddiviso. Alex brollo (disc.) 11:46, 22 giu 2015 (CEST)

Disastro Tool Labs[modifica]

Ho messo il naso, dopo molto tempo, in Tool Labs (senza concludere gran che, qualcuno dovrà aiutarmi per delle difficoltà molto banali) e sono già in stop per un grosso incidente. Tutti i tool sono fermi, perfino il login è impossibile. Non vi nascondo che per un attimo ho pensato: mica sarà colpa mia? o_O --Alex brollo (disc.) 20:14, 18 giu 2015 (CEST)

Adesso che ci penso, c'era un sintomo premonitore - la Ricerca dava risultato "Ricerca sovraccarica". Ma forse era solo un sintomo dell'incidente già in atto. --Alex brollo (disc.) 09:28, 19 giu 2015 (CEST)
Bravi i piani alti! Tutto è riavviato, compreso il M&S. --Alex brollo (disc.) 00:29, 20 giu 2015 (CEST)

Astronomia antica[modifica]

Ciao a tutti. Stò lavorando su [Indice:Le sfere omocentriche.djvu Le sfere omocentriche] di Schiaparelli, un testo di circa 70 pagine ma, nel frattempo, ho trovato, digitalizzato e salvato l'opera Scritti dell'astronomia antica di circa 400 pagine, sempre dello stesso autore. Ebbene, quest'ultima incorpora in sè tutta l'opera di cui prima pertanto cosa conviene fare secondo voi?

  1. Mi fermo con la prima, carico e lavoro sulla seconda?
  2. Continuo con la prima e poi vederemo cosa fare con la seconda?
  3. ........? --Stefano mariucci (disc.) 13:12, 19 giu 2015 (CEST)
Chi si ferma è perduto. ;-)
Il testo è esattamente identico? Se è identico, siamo a cavallo.... la prima può essere incorporata nella seconda in qualsiasi momento.
PS: ho affibbiato al 3d un titolo qualsiasi, giusto per "staccarlo" dalla discussione precedente. --Alex brollo (disc.) 13:23, 19 giu 2015 (CEST)
Ciao @Alex_brollo:, dai controlli da me effettuati, le opere sono identiche tranne per l'impaginazione in quanto le pagine iniziano e finiscono in maniera differente. Quindi cosa mi dici di fare. --Stefano mariucci (disc.) 13:35, 19 giu 2015 (CEST)
@Stefano mariucci: Carica il file su Commons, poi li paragono per bene e decidiamo. Nome suggerito: File:Schiapparelli - Scritti dell'astronomia antica.djvu --Alex brollo (disc.) 14:54, 19 giu 2015 (CEST)

Il file è questo. Appena ho un attimo creo tutto quello che serve in Indice, Sommario, ecc. Se ti avanza un minuto puoi controllare la corrispondenza fra le opere. Se tutto quadra, farò quello che dici. --Stefano mariucci (disc.) 21:32, 19 giu 2015 (CEST)

I testi sono quasi identici (non vale la pena di conservare le due edizioni). Se ipotizzi di utilizzare anche una sola delle opere di Scritti dell'astronomia antica, oltre alle sfere omocentriche, allora vale la pena di abbandonare immediatamente le Sfere omocentriche, nulla della trascrizione andrà perduto. Per esercizio personale provo a "travasare" le pagine già rilette. Alex brollo (disc.) 23:06, 19 giu 2015 (CEST)
Si è mia intenzione lavorare sull'intera opera Scritti dell'astronomia antica pertanto abbandono Le sfere omocentriche, imposto la pagina Indice di Scritti dell'astronomia graca. Dimmi solo se le pagine già editate le copioincollo in quest'ultima o esiste qualcosa di automatico. Credo poi si dovrà cancellare l'opera intera Le sfere omocentriche. --Stefano mariucci (disc.) 05:40, 20 giu 2015 (CEST)
Vedo ora che le pagine sono già state da te create e visionate pertanto proseguo tranquillamente. Di Le sfere omocentriche sai tu cosa c'è da fare. Grazie e, come sempre, alla prossima. --Stefano mariucci (disc.) 05:58, 20 giu 2015 (CEST)
Perché non tenerle tutte e due? Non c'è nulla di male ad avere due edizioni anche se identiche, e considerate che non comporta un lavoro eccessivo.: in fondo si tratta di trascrivere una edizione e matchsplittare l'altra. --Accurimbono (disc) 10:35, 22 giu 2015 (CEST)
Ok, infatti non ho ancora cancellato nulla. Operativamente comunque suggerisco di procedere sul "testo grosso", e di abbandonare temporaneamente il "testo piccolo". Poi penseremo alla modalità migliore per un "match and split non distruttivo" normalmente è distruttivo...) Alex brollo (disc.) 11:06, 22 giu 2015 (CEST)

HTTPS[modifica]

00:00, 20 giu 2015 (CEST)

Help to help[modifica]

In questa sottopagina: Aiuto:MemoRegex/Esempi trovate alcuni esempi dei codici memoRegex che sto usando in questi giorni per Arcadia. Un disperato tentativo di aiuto.... che richiede però aiuto da parte vostra per renderlo comprensibile per molti se non per tutti! E' uno strumento troppo potente e versatile per non usarlo! --Alex brollo (disc.) 20:05, 21 giu 2015 (CEST)

Il presente del passato[modifica]

Sono tornato qui, dopo circa due mesi di stop dovuti alla Maturità! Va' che il 1° Luglio ho l'orale, ma non è quello il problema. Spulciando sulle regole di "pubblicazione" dei testi, ho letto che: A) L'autore deve essere nella tomba da più di 70 anni; B) L'opera deve essere stata stampata, nella prima pubblicazione, da più di 95 anni

Benissimo, perfetto. Solo che io, su Wikisource, vedo solamente testi editi nel 1800, 1900... esiste un qualche divieto di "pubblicazione" di opere, ormai libere da diritto d'autore, da parte delle case editrici? Ho con me Pirandello: se mi girasse di mettere tutto Pirandello, dovrei trovare per forza le prime pubblicazioni sulla Rete o potrei scannerizzare, facciamo per dire, un testo della Einaudi Editore o della Newton Compton? Sembra una banalità, ma ho bisogno di conferme. Vale Shinitas (disc.) 15:19, 22 giu 2015 (CEST)

Una conferma che posso darti è che in base all'art. 85-quater della L. 633/41 (la legge sul copyright) le "edizioni critiche e scientifiche di opere di pubblico dominio" sono protette per vent'anni dalla pubblicazione--Piaz1606 (disc.) 20:31, 22 giu 2015 (CEST)
Tieni anche presente (prima di iniziare a scansionare un testo) che il diritto di autore di Pirandello è scaduto, dopo 20 anni scade il diritto di autore dell'edizione critica, ma apparati, note, e quant'altro compreso nell'edizione che è dei rispettivi autori e non astrattamente di Pirandello sono sotto copyright per 70+1 anni.
Il consiglio che ti posso dare è lavorare su testi già scansionati (così ti eviti una faticaccia) che si trovano online: generalmente sono moltissimi e il lavoro non manca. --Accurimbono (disc) 21:03, 22 giu 2015 (CEST)
Visto che mi trovo faccio una domanda anch'io (che mi girava in testa da un po'): cosa succede nel caso di opere in PD ripubblicate recentemente senza alcuna aggiunta o modifica (neanche il carattere, in pratica solo l'indicazione della casa editrice nella seconda di copertina e dei "ringraziamenti" ad uno sponsor sulla quarta ? --Retaggio (disc.) 16:43, 23 giu 2015 (CEST)
Estendo la domanda di retaggio alle cosiddette "edizioni anastatiche". --Alex brollo (disc.) 07:38, 24 giu 2015 (CEST)
Io non avrei dubbi che se l'opera è PD, resta PD per quante edizioni anastatiche o simili vengano fatte. Ad aver diritto alla tutela di 20 anni sono le edizioni critiche, che per lunga consuetudine, hanno un senso ben determinato.Mizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 09:37, 24 giu 2015 (CEST)
Che lopera sia PD, se è PD, non c'è dubbio; il problema è se è PD (ossia: riproducibile tal quale; scansionabile e pubblicabile) ledizione. Tanto per non andare lontano: noi qui e ora usiamo opere PD e le rilasciamo in CC BY-SA 3.0, che NON è PD, anche se ci somiglia.
PS: finalmente ho ritrovato la combinazione di apostrofi e markup insolubile per il parser! La lascio lì a memoria di quanto il markup wiki è stupido.... i vecchi tag <i>, </i> non avrebbero battuto ciglio... Alex brollo (disc.) 09:45, 24 giu 2015 (CEST)
Non riesco ad andare a recuperare le discussioni passate sull'argomento, proviamo a fare chiarezza discutendo insieme.
  • come dico sempre "il diritto di un autore è proporzionale al budget che puoi permetterti di investire in spese legali", ossia: ci sono persone che vedono nelle ristampe Newton delle vere "edizioni", per cui un nuovo copyright. In teoria "il testo in sè" è libero, ma quel font, quella impaginazione non lo sono. Stiamo discutendo di sesso degli angeli, ma il consiglio è sicuramente andarti a prendere qualcosa di digitalizzato da altri su Internet Archive. Ci metti molto meno e non rischi niente.
  • @Accurimbono: da quando le note sono sotto copyright per 70 anni? Davvero? Non ricordo o ho dimenticato, ma mi piacerebbe avere una fonte. Noi wiki*ediani siamo sempre ultraparanoici con il copyright (me lo sono sentito dire dal presidente di Creative Commons Italia...), a volte senza ragione.
  • Le anastatiche non dovrebbero avere diritti di sorta, come dice Mizar (perchè la scansione non dovrebbe dare diritti, ma vedasi il punto sopra sui soldi e l'avvocato). Aubrey (disc.) 09:56, 24 giu 2015 (CEST)
Ovviamente intendevo le note, gli apparati, le biografie, le prefazioni e tutto quanto rientrante nelle definizione di opera di ingegno del curatore dell'edizione critica, che non sia il testo dell'autore originario. Mi pareva di ricordare così, se mi sbaglio correggetemi volentieri. Ciao, --Accurimbono (disc) 10:00, 24 giu 2015 (CEST)
Occhio a fidarsi di IA. Io ho commesso personalmente terribili, sistematici errori nelle licenze dei miei caricamenti su IA, su Commons mi avrebbero fatto a pezzettini, IA non ha battuto ciglio. Mi pare che abbiano un altro approccio: se qualcuno protesta, cancelleremo subito, approfittando del fatto che gli autori defunti in genere stanno zitti; altrimenti non si spiega come in pratica non ci sia alcun monitoraggio delle licenze d'uso. Alex brollo (disc.) 13:37, 24 giu 2015 (CEST)

Test su Epistole di S. Caterina[modifica]

Lancio Alebot su 50 pagine di Indice:Caterina_da_Siena_-_Epistole,_1.djvu .... se succedono disastri, rimedierò. --Alex brollo (disc.) 22:54, 23 giu 2015 (CEST)

Il test ha avuto successo (mi pare): lo script ha creato il blocco di pagine iniziali del tomo, e ha creato tutte le sottopagine in ns0. Ho spostato la pagina Progetto:Trascrizioni/Caricamento OCR per capitoli in Progetto:Trascrizioni/Precaricamento OCR per adeguare il titolo alle due opzioni attive ("Precaricamento OCR per capitoli" e "Precaricamento OCR per pagine). In pratica, i due script permettono di ottenere lo stesso risultato finale, ma facilitando due "stili di lavoro" diversi. In questa fase di test, si tratta di script separati, che potranno (dovranno) essere unificati, visto che condividono un sacco di funzioni. --Alex brollo (disc.) 07:36, 24 giu 2015 (CEST)

Biblioteca provinciale italiana di Bolzano[modifica]

Passando da Bolzano ho avuto un lungo e cordiale incontro con la direttrice della biblioteca provinciale di lingua italiana di Bolzano. Come struttura provinciale loro usufruiscono dei servizi della rete di prestito MLOL, e attraverso questa conoscono i nostri testi forniti da MLOL open, ma le tante biblioteche comunali sparse nelle valli (in cui l'italiano è lingua minoritaria) non hanno connessioni a banda larga. La prospettiva, perciò di organizzarsi anche off-line li ha molto interessati. Io conto di ripassare a breve, ma bisognerebbe formulare un progetto un po' articolato, per cui sono molto graditi suggerimenti. Se qualcuno conta di fare un viaggio da quelle parti, lo posso ospitare in Alta Pusteria e così unire un giro per le Dolomiti. Mizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 09:52, 24 giu 2015 (CEST)

Questa cosa non la capisco sinceramente: io sono utente di una piccola biblioteca comunale sparsa in una vallata delle Marche che non ha la connessione a banda larga, eppure usufruisco tranquillamente di MLOL tramite la mia personale connessione a banda larga che ho a casa mia. Non è affatto necessario andare fisicamente in biblioteca per usuifruire di MLOL, basta essere iscritti alla biblioteca e farsi dare dalla stessa biblioteca un account MLOL, poi si accede autonomamente al sito web di MLOL e si fanno autonomamente ricerche, prestiti ebook e quant'altro. --Accurimbono (disc) 10:04, 24 giu 2015 (CEST)
Mmm, capisco, ma mi lascia perplesso. Per accedere a Wikisource o a MLOL non serve la banda larga, e l'unica cosa che ci mette un po' di tempo è generare degli EPUB di libri grossi. Questo è un problema che può essere risolto usando una cache per il generatore di EPUB, e questo Tpt, lo sviluppatore, lo sa bene.
Per l'offline, invece, l'unica possibile soluzione è stile Kiwix, che credo abbia problemi a portare Wikisource offline.
Detto questo, costringere una persona ad andare in biblioteca per leggere un ebook non mi sembra una grande idea... --Aubrey (disc.) 10:09, 24 giu 2015 (CEST)
Io sto pensando alla mia esperienza in Alto Adige, in paesi dove oltre il 90% non è di lingua italiana; i libri in italiano sono rivolti soprattutto ai villeggianti come si usava dire un tempo, non i turisti di mero passaggio. La rete delle biblioteche è capillare e di solito molto frequentata. Rivolgersi ad un pubblico di letttori che a casa loro non usufruiscono di MLOL o che comunque non dispongono di comodi collegamenti può essere un tentativo. E' il periodo in cui tante persone che in città non leggono libri, lì lo possono fare. Di idee possono venirne tante: La direttrice della biblioteca di Brunico ha detto che potrebbe fare un esperimento con tre lettori che sono inutilizzati e che potrebbero essere prestati agli utenti. Costi, non ne vedo: possibilità di catturare nuovi lettori c'è. Le perplessità espresse, francamente non le condivido. Si fa la prova; se non riesce: pazienza. L'idea è nata come evoluzione di un progetto pensato per i testi in lingua ladina: Con l'aiuto di Alex sono stati caricati due volumi di fine ottocento, con i problemi di segni diacritici inusuali. L'Unione dei ladini di Borca ci ha già fornito molti testi e si spera in un uguale contributo nelle altri valli. Pensare qualche cosa anche per i turisti italiani, a mio avviso, può essere una idea utile o che, almeno, vale la pena di tentare. Comunque, se qualcuno vuole venire su per vedere in concreto come stanno le cose, un divano per dormire c'è. Mizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 10:44, 24 giu 2015 (CEST)
Mizar, la tua iniziativa è positiva, dotare le biblioteche non connesse di testi open offline è sicuramente una buona cosa. Il rapporto costi/benefici può valutarlo solo chi ci lavora effettivamente: di solito mettere offline migliaia di testi è una procedura impegnativa ma se ha un riscontro può valerne la pena, anche se giocoforza si perde il vantaggio dell'aggiornamento e delle correzioni degli errori.
Il mio intervento voleva solo precisare che non è necessario essere fisicamente in una biblioteca per utilizzare MLOL e la raccolta Open di Wikisource, tutto qua. Buon lavoro! --Accurimbono (disc) 09:32, 25 giu 2015 (CEST)
Forse si può iniziare una collaborazione con la biblioteca Claudia Augusta di Bolzano con un progetto molto più piccolo: loro danno molta importanza alle tematiche locali e noi abbiamo diverse opere sul Tirolo allora unitario, anche se di zone ora in provincia di Trento. Del resto spero che anche loro ci diano una mano in trascrizioni più impegnative ladine dell'Alto AdigeMizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 11:31, 25 giu 2015 (CEST)

Busillis Bandello[modifica]

Come sapete, affrontando un'opera l'indice e la struttura in ns0 sono le prime cose che faccio; per testare i nuovi automatismi è assolutamente essenziale. Adesso sto cominciando Indice:Bandello_-_Novelle._1,_1853.djvu e mi sono accorto che non è chiaro come suddividere le novelle, in particolare: la presentazione/dedica che Bandello interpone a ciascuna novella si riferiscono alla novella che precede, o a quella che segue? Dove le attacco, in transclusione? Esiste una curiosa contraddizione fra l'indice (che punta alla pagina dove inizia la novella) e le intestazioni (che indicano invece che la novella è già iniziata dove inizia la presentazione: vedi Pagina:Bandello_-_Novelle._1,_1853.djvu/61, è già etichettata come novella iv anche se il testo della novella inizia solo nella pagina successiva. Conclusione: io quelle presentazioni/dediche le metterei in testa al capitolo, in transclusione, e non in coda alla precedente, com'è fatto in Novelle (Bandello). Che ne dite? --Alex brollo (disc.) 00:32, 26 giu 2015 (CEST)

Altro problema.... le novelle sono suddivise in 4 parti, i volumi sono 4, ma i volumi non coincidono con le parti :-(.
Ho creato i quattro testi ns0 principali ( I,II, III, IV), uno per volume, 1:1 con gli indici e con i file djvu, e poi li ho elencati in una pagina-raccolta: Novelle (Bandello, 1853); c'è qualcosa che non mi convince.
Infine: sono tentato di fare un M&S conservativo basandomi sul testo di Novelle (Bandello), ma, come il solito, i testi sono simili ma non uguali, variano accenti (rimediabile), punteggiatura (fastidiosa) e anche ortografia di varie parole, l'esperienza mi dice che è quasi più facile correggere un buon OCR che correggere le invisibili differenze fra due edizioni. Boh.... --Alex brollo (disc.) 19:33, 27 giu 2015 (CEST)
Mi sono deciso: faccio il match & split conservativo1. --Alex brollo (disc.) 23:27, 27 giu 2015 (CEST)
✔ Fatto C'è parecchio da sistemare, come in tutti i M&S... Lascio il compito ai candidi ed umani rilettori :-P. Alex brollo (disc.) 00:24, 29 giu 2015 (CEST)
  1. Ossia: un M&S lanciato da una copia del testo ns0, e non eseguito sul testo ns0 esistente (in questo caso Novelle (Bandello)), che quindi viene conservato tale e quale e non viene sostituito dalla versione transclusa

Un pizzico di orgoglio[modifica]

Ciao a tutti. Le poche volte che mi è capitato di entrare nella Main Page ho sempre letto che la Biblioteca libera Italiana raccoglie 62.000+ pagine. Ogni volta non ho mai fatto caso a questo numero tranne oggi che, spinto dalla curiosità, ho confrontato questo numero con il numero che dichiariamo nella nostra Home page ossia, in questo momento, 107.478 (quasi il doppio). Sò che può sembrare una cosuccia, però.....62.000+ è 62.000+ mentre 107.478 è 107.478 (in altre parole Alc al è alc, nuje al è nuje) ;) --Stefano mariucci (disc.) 14:36, 27 giu 2015 (CEST)

Nel senso, non si può aggiornare? --Stefano mariucci (disc.) 16:32, 28 giu 2015 (CEST)
L'ho aggiornato, ma se fosse per me li toglierei proprio, quei numeri... non hanno molto senso (nel conteggio viene buttato dentro un po' tutto, ns0, nsPagina, autori, indici, e il totale non coincide mai con la somma dei singoli namespace, per motivi oscuri). Can da Lua (disc.) 12:18, 30 giu 2015 (CEST)

Autore:Ruggero I d'Altavilla[modifica]

Autore:Ruggero I d'Altavilla: non riesco a capire il senso di questa voce. Ruggero I di Sicilia che tra l’altro sarebbe il lemma migliore non ha mai scritto una riga in vita sua e diversamente dai nobili longobardi non era neanche in grado di scarabocchiare qualche lettera. Dopo più di 45 anni di ricerca sui normanni di Sicilia non conosco nessuna opera attribuibile a lui, e sicuramente non può essere un Sigillum aureum – sembra un riferimento a un documento emanato nel suo nome, ma il primo ad usare bolle d’oro è suo figlio, Ruggero II, quindi si tratta di una cosa impossibile. @Candalua: ha consigliato di aprire una discussione qui nel bar. --Enzian44 (disc.) 04:39, 30 giu 2015 (CEST)

Ho creato la voce nel lontano 2009, non mi ricordo nulla ma Sigillum aureum mi suona familiare. Non essendoci alcun testo che possa essergli attribuito, nè, pare, alcuna citazione con AutoreCitato, potrebbe essere cancellato. Quanto al fatto che un personaggio possa essere "autore" anche se non esistono scritti di suo pugno, sarebbe curioso discuterne in teoria - per quel poco che ne so, l'opera di Omero è stata a lungo tramandata oralmente prima di essere scritta. --Alex brollo (disc.) 08:36, 30 giu 2015 (CEST)
...eppure si trovano diverse fonti circa un testo latino (Sigillum aureum o semplice decreto ecc.), quantomeno idiografo, esprimente la volontà del sovrano di donare alcuni beni alla diocesi di Mileto ecc. E' un falso? e la fonte su Wikipedia? --Xavier121 10:49, 30 giu 2015 (CEST)
Il testo latino è una traduzione dal greco conservata tra le carte dell'Ughelli nel fondo Barberini della Biblioteca Apostolica Vaticana. Il testo greco fu pubblicato da Vito Capialbi (questo si che è un autore), ma nessuno dalla fine dell'800 ad oggi ha mai potuto vedere la pergamena e la bolla d'oro se mai esisteva sarà andata perduta ancora molto prima. Il testo comunque è gravemente manomesso ed alcuni studiosi lo considerano completamente falso – su temi del genere nessuna voce in nessuna versione di Wikipedia ha voce in capitolo. Benche Alessandro Pratesi usa l'infelice termine "autore" per la persona autorevole in cui nome viene emesso un documento, pur ammettendo che una partecipazione diretta normalmente normalmente non esiste, ("Aussteller" nella terminologia tedesca evita equivoci) non mi sembra ragionevole riempire wikiquote con testi di documenti di sovrani del passato. L'edizione di Julia Becker, Documenti latini e greci del conte Ruggero I di Calabria e Sicilia, pubblicata da Viella nel 2013 ne contiene 78, in più 24 deperdita. Perche scegliere un documento per Mileto e non uno per Troina, Messina, Siracusa o Squillace o per l'abbazia di Mileto? Per la presenza di un testo in rete? --Enzian44 (disc.) 00:55, 1 lug 2015 (CEST)
In genere l'applicazione di un template AutoreCitato (a cui segue, secondo le nostre attuali convenzioni, la creazione della corrispondente pagina Autore) non è una questione su cui io faccio ricerche così approfondite. Il caso di Ruggero I è semplice: al momento wikisource non ha alcun testo che gli sia attribuibile, nè, a quanto risulta dall'assenza di link automatici prodotti dal template e dalle categorie - nessuna citazione del personaggio come autore. La pagina va semplicemente cancellata. Lo faccio. --Alex brollo (disc.) 07:46, 1 lug 2015 (CEST)
  • Pictogram voting oppose.svg Mi spiace, ma sono contrario alla cancellazione della pagina autore. La faccio breve: le mie ricerche sull'argomento (da perfetto ignorante in materia) sono partite proprio da quel labile indizio sul nostro portale. Non faremmo un buon servizio alla comunità se nel dubbio e nell'incertezza cancellassimo una traccia in attesa di un non ben precisato e quasi impossibile da ottenere crisma dell'ufficialità. A me sta bene anche la dicitura attribuzione incerta... ecc. (inserendo una bibliografia ragionata sul dibattito in corso tra ricercatori); e se esistono traduzioni PD dei decreti da inserire nella source italiana ben venga, altrimenti si caricano tutti testi ricordati dall'utente Enzian44 nella source greca e latina e si linka dalla nostra pagina autore! --Xavier121 20:04, 1 lug 2015 (CEST)
@Xavier121: Il problema è solo che non ho trovato in wikisource nè testi attribuibili (per quanto vagamente) all'autore, nè citazioni dell'autore con AutoreCitato. Potrei essermi sbagliato, e se mi sono sbagliato lo recuperiamo immediatamente; ma se non ci sono, allora la pagina autore creerebbe una ulteriore categoria di autori presenti su wikisource, quelli che non hanno opere nè sono citati. Appena compare un testo o viene inserito un autoreCitato, dietro front immediato. Alex brollo (disc.) 09:20, 3 lug 2015 (CEST)
Risolto il dilemma: una pagina Sigillum Aureum esisteva, ma è stata cancellata da @OrbiliusMagister:. Ecco da dove è spuntato fuori l'autore. La storia e le motivazioni della cancellazione risolveranno anche il problema (conseguente) della eventuale cancellazione/mantenimento della voce Autore. Alex brollo (disc.) 09:25, 3 lug 2015 (CEST)
Eccomi: prima della cancellazione avevo a mia volta effettuato la stessa ricerca di Enzian44: nel template "da controllare" apposto al testo mesi prima della cancellazione avevo scritto come motivo "La traduzione non è di Capialbi come supposto, ma successiva. Da Capialbi possiamo ricavare il testo greco e latino, ma egli non pose alcuna traduzione." Sono così giunto alla conclusione che il testo italiano corrisponde a una traduzione originale, e come da linea guida dopo un più che ragionevole periodo di attesa di riscontro, l'ho cancellata. Sapete che la mia avversione per le pagine autore senza opere e senza richiami di citazione è molto forte per cui concordo pienamente con le ultime affermazioni di Alex. - εΔω 07:32, 13 lug 2015 (CEST)

Prossimo mattone del canone[modifica]

Vi informo che, sistemato Bandello, sto affrontando il mattone altrettanto poderoso, appartenente all'elenco di Wikisource:Canone delle opere della letteratura italiana, costituito dall'epistolario di S. Caterina, quasi 1200 pagine suddivise in 4 volumi, il primo è questo: Indice:Caterina da Siena - Epistole, 1.djvu. Ho interrotto a metà il precaricamento dell'OCR perchè ho notato che una ripassata con FineReader11 poteva migliorarlo parecchio. In pochi giorni il lavoro di re-OCR e caricamento dovrebbe essere concluso. --Alex brollo (disc.) 16:43, 30 giu 2015 (CEST)

Ho trovato uno spinoso problema nella prima pagina test: invito chi se la sente a venire in Bar Tecnico, "Note all'interno di note separate" :-( --Alex brollo (disc.) 21:57, 1 lug 2015 (CEST)
Bene, anche Indice:Caterina da Siena - Epistole, 4.djvu è nelle mani dell'ormai fido uploader7. Avanti il prossimo mattone! Che ne direste de Il Milione? --Alex brollo (disc.) 18:14, 3 lug 2015 (CEST)

giocare con memoRegex[modifica]

Finalmente la mia personale nebbia, durata molti anni, sulle regex si sta leggermente schiarendo.... merito di memoRegex e ancora di più di Trova e sostituisci, magico tool di @Candalua:.

Ma mescolando memoRegex e vecchi bottoni si può diventare molto "creativi", ci sono ampi spazi di invenzioni. Vi faccio un esempio. Nelle pagine Frontespizio la soluzione più pulita è di applicare ad ogni riga un Centrato, e al suo interno un Type. Bisognerebbe creare un tool per applicare a tutte le righe i due template.... ma in alternativa si può usare alcune delle funzioni memoRegex (raccolte in Aiuto:MemoRegex/Esempi) e anteporre ad ogni riga un ct + spazio, poi basta il solito postOcr e tutte le righe sono incorporate in un loro {{Type}} annidato dentro a un {{Centrato}}; una ritoccatina ai parametri di Type e il gioco è fatto.

Ma aggiungere ct+spazio riga per riga è lungo e noioso.... e allora basta selezionare tutte le righe, indentarle con il vecchio tool (che aggiunge cinque spazi in testa ad ogni riga), e memorizzare la sostituzione "semplice" cinque spazi -> ct+spazio (niente regex!); poi lanciando una prima volta postOcr, appaiono i ct+spazio in tutte le righe; premendolo una seconda volta i ct+spazio vengono convertiti automagicamente. C'è un mondo da esplorare, ciascuno per conto suo.... le possibilità sono illimitate! --Alex brollo (disc.) 11:56, 1 lug 2015 (CEST)

Marinetti libero![modifica]

Claudio Ruggeri, il nostro carissimo amico di Opal, mi informa che Marinetti è uscito dal copyright e che nel sito https://www.omeka.unito.it/omeka/collections/show/19 sono pubblicate, in formato PDF già con strato testo da FineReader, varie opere, ad esempio Uccidiamo il chiaro di luna!, proprio di Marinetti.

Suppongo che questi pdf siano belli e pronti per essere caricati su Commons e poi su wikisource; in questo caso non starei a perdere tempo a trasformarli in djvu. Il progetto fa specifica menzione del fatto che si tratta di testi PD. Io farei una verifica con un caricamento provvisorio in locale e creazione di una pagina indice test, tanto per verificare che tutto funzioni come deve. --Alex brollo (disc.) 14:57, 1 lug 2015 (CEST)

Fatto un rapido test con un pdf di Arturo Graf: ok. Il recupero dello strato testo dal pdf ha delle minime differenze con quello da djvu; non credo valga la pena rifare tutto daccapo. --Alex brollo (disc.) 15:46, 1 lug 2015 (CEST)
Bellissimo! :) --Accurimbono (disc) 16:49, 1 lug 2015 (CEST)
Conversione molto rapida. Djvu preferibili: ci penso io! :) --Xavier121 22:30, 1 lug 2015 (CEST)

Dubbio sulle licenze[modifica]

Ruggeri mi ha appena confermato che la biblioteca di Torino (vedi post su Marinetti) rilascia esplicitamente in PD.

Mi domando: ha senso che noi, su wikisource, rilasciamo in CC BY-SA- 3.0 opere che sono PD? Questo è sacrosanto per wikipedia, in cui vale la regola chiarissima: "Nessun contributo originale (pedia non è fonte primaria), ma nessun contributo che non sia originale (vietato copiare)" o_O. Non dovremmo rilasciarle pure noi, esplicitamente, in PD? E' l'errore che ho commesso molto spesso su IA: indicare una licenza CC 3.0 o simili quando invece avrei dovuto semplicemente indicare PD. Il problema è che nessuno, se non detentore di un diritto, può "rilasciare": non ha alcun diritto e quindi non può rilasciare un bel nulla.... può solo prendere atto, e segnalare, che l'opera è PD. --Alex brollo (disc.) 09:31, 2 lug 2015 (CEST)

Per come la vedo io, il testo in sé è sempre PD. Il nostro EPUB, la nostra versione HTML sono in CC-BY-SA. Ora, io credo che in parte sia un retaggio storico, che nessuno si è mai messo a ridiscutere, e in parte sia un "non problema" (nel senso che ci sono pochissimi casi a cui posso pensare in cui questa cosa potrebbe dare problemi). --Aubrey (disc.) 10:35, 2 lug 2015 (CEST)
Considerate che l'atto di trascrivere non è considerato dalla SIAE oggetto di diritto di autore. --Accurimbono (disc) 14:24, 2 lug 2015 (CEST)
Da anni uno dei miei maggiori dubbi su Wikisource... --Ricordisamoa 08:53, 4 lug 2015 (CEST)
Qui si tratta di puro bizantinismo: se un testo (cioè il grezzo txt) è PD lo è anche la trascrizione: di fatto noi non facciamo altro che perpetuare il PD dei testi. Quello che deve essere riconosciuto grazie alla licenza CC-BY-SA 3.0 è il nostro lavoro di formattazione, ipertetualizzazione e presentazione con interfaccia a immagini affiancate nonché i nostri lavori derivati (Dai pdf agli epub generati automaticamente). All'atto pratico è il caso di siti che clonino i nostri contenuti come accade per i cloni di Wikipedia o per chi usasse i dump offline per generare pagine derivate da questo progetto sui suoi prodotti digitali (che so, DVD didattici o antologie su CD-ROM ecc.)
I problemi non sono minimamente nostri, ma sarebbero di coloro che usassero il nostri lavoro di raffinazione ed elaborazione senza riconoscercene la proprietà intellettuale. Il pensiero onestamente mi suscita una grassa risata.
In effetti gran parte dell'uso scolastico dei nostri testi, consistente spessissimo nel copincollaggio di paragrafi o poesie su diapositive o su pagine da stampare, riguarda contenuti di Pubblico Dominio.
Data la premessa (s lavora perlopiù con testi PD e questo rende tranquilla la loro riproduzione letterale), seriamente il problema nostro rimane invece quello di garantire che sul progetto non compaiano testi coperti da diritto d'autore, che se riprodotti da altri citandoci come fonte ci metterebbero in guai legali.

- εΔω 07:52, 13 lug 2015 (CEST)

Il Milione[modifica]

@Xavier121: Trovo su IA l'edizione in due volumi, Vol. I (Internet Archive) e Vol. II (Internet Archive), curata da Bandelli Boni, Pagani, Firenze 1827. Scansioni belle, OCR così così, annotazioni pesantucce. C'è qualcosa di meglio? Opal ha la stessa identica edizione; le scansioni sono identiche - tranne il piccolo inconveniente della compressione JPG dei pdf Opal. Finereader 11 non fa miracoli, ma migliora un pochino l'OCR di IA. Io caricherei il djvu da IA e poi vedrei il da farsi.--Alex brollo (disc.) 19:50, 3 lug 2015 (CEST)

Il testo di OPAL è in lavorazione; in mattinata controlla DB e dimmi che ne pensi di OCR e djvu, --Xavier121 09:49, 4 lug 2015 (CEST)
Eccellente l'OCR, buono il djvu; ti riuscirebbe meglio con i file sorgente IA che sono privi di artefatti da compressione jpg, purtroppo presenti nel pdf Opal. Su DB giocherò un po' con il file dsed. --Alex brollo (disc.) 17:35, 4 lug 2015 (CEST)

Link da Wikipedia verso Wikisource[modifica]

Ciao a tutti, Sono nuovo a wikisource. Ho inserito una nota all'interno di una voce di Wikipedia che cita uno dei documenti di wikisource (uno dei canti dell'inferno di Dante Alighieri). Mi piacerebbe potere link-are il documento di wikisource all'interno della nota (magari posizionato sulla prima riga del verso). E' possibile?

Vi ringrazio in anticipo

Dario.fragassi (disc.) 21:27, 4 lug 2015 (CEST)

@Dario.fragassi: Se ci passi il link alla pagina wikipedia dove vuoi inserire il riferimento, ti spieghiamo by example. --Alex brollo (disc.) 15:14, 5 lug 2015 (CEST)

Avviso a chi volesse rileggere Epistole (Caterina da Siena)[modifica]

Come riferito in Bar tecnico, ho incontrato un bel problemino: una nota separata in più pagine, contenente a sua volta parecchie note. Ci è voluta una santa pazienza, mi sembra di esserne venuto a capo: il risultato in Epistole_(Caterina_da_Siena)_I/Lettera_1, la spiegazione (che non affronta il caso più complesso e spero unico, ma copre il caso ricorrente di una nota separata contenente una nota secondaria) in Discussioni indice:Caterina da Siena - Epistole, 1.djvu. Ho trovato utile creare un paio di template di servizio: {{Ref}} e {{Ns}}, quest'ultimo equivalente a {{Nota separata}} ma più sintetico ed elastico. --Alex brollo (disc.) 15:22, 5 lug 2015 (CEST)

Gadget autore citato[modifica]

Da una domanda di @Stefano mariucci: mi sono accordo con raccapriccio che è ancora in circolazione un vecchio gadget per facilitare l'applicazione di AutoreCitato, che ho sostituito da anni con un nuovo gadget "per uso personale", mal documentato. Dovrò mettere ordine, ma ci vorrà un po'; il nuovo gadget vi piacerà sicuramente, ma necessita di un minimo di documentazione. Giustamente @Ricordisamoa: mi sollecita.... il nuovo gadget lo chiamo confidenzialmente selAut, perchè permette di selezionare da una lista di Autori (con nome anche vagamente simile): es. elenca Manzoni anche se sta scritto "manzini", e trova Marco Tullio Cicerone (ed altri) anche se gli si passa solo "cice". --Alex brollo (disc.) 15:28, 6 lug 2015 (CEST)

L'idea per me è molto utile considerando che gli autori citati vengono riportati, nelle diverse opere anche a distanza di molti anni, in maniera differente. La possibilità che venga proposta una gamma di autori nella quale, molto probabilmente, comparirà quello che interessa è utile ma... nel caso non ci sia, può venire integrata inserendo il nome seduta stante? --Stefano mariucci (disc.) 16:16, 6 lug 2015 (CEST)
Screenshot selAut.png
Certo. Sia nel caso in cui il gadget non trovi nessun autore simile, che nel caso in cui ne trova più di uno, compare un boz simile a quello a destra; nella casella a sinistra il primo parametro di AutoreCitato, nella seconda il nome completo dell'autore, sia che lo si ottenga scegliendone uno, sia che lo si inserisca manualmente. Se è nuovo verrà rosso; pazienza, si bluizzerà appena verrà creato. Vedi anche Aiuto:SelAut (una delle mie solite pagine di aiuto scritte in fretta e graficamente assai grezze).
PS: un quiz enigmistico ;-) è capire perchè la "funzione di similitudine" (che è originale) trova qualcosa di suggestivo confrontando Alfiero con ciascuno degli autori elencati e estrae proprio questi fra oltre 5000. La funzione funziona tanto meglio, quanto più è lungo il testo selezionato. --Alex brollo (disc.) 23:05, 6 lug 2015 (CEST)
Molto interessante... Ma usi questa lista? Cmq, come qualche utente "tecnico" sa, il mago di pywikibot amir ha tirato fuori dal cappello uno script molto promettente, da usare via bot, per cui gli dai in pasto un libro e lui riconosce una lista di autori (dati in partenza) e va a "automaticamente" a mettere il template AutoreCitato! Secondo me è ottimo per recuperare un po' il pregresso, ma ciò non toglie che gran parte del lavoro dovrà sempre essere fatto a mano. --Aubrey (disc.) 23:12, 6 lug 2015 (CEST)
No, quella è una idea del tutto diversa (e molto vecchia, toccherà eutanasizzarla...). Lo script semplicemente carica la lista di tutti gli autori presenti in ns0, una volta per tutte, cliccando "Aggiorna lista Autori" e la ricorda nel nuovo "spazio di memorizzazione permanente" chiamato localStorage, dove ci sta un bel po' di roba (5Mby) che può essere consultata con la velocità del lampo senza minimamente disturbare i server. Per dire, la lista completa dei nostri autori sta in localStorage.autori e è poco più di 0.1 Mby. I n questo momento sto verificando, come Alex brollo bis che emula un utente appena iscritto, se funziona tutto; e sembra che funzioni tutto. Con alfier trova immediatamente i due Alfieri che abbiamo, e solo loro :-) Alex brollo bis (disc.) 06:23, 7 lug 2015 (CEST)
Dimenticavo: vengono ricordati, in una lista separata, anche gli autori "nuovi" inseriti dall'utente, e la lista di ricerca comprende quindi sia gli autori presenti in ns0, che quelli inseriti man mano, anche se risultano ancora "rossi". selAut è solo un breve script, ma non è stupido :-) Alex brollo (disc.) 06:50, 7 lug 2015 (CEST)
Molto bene. C'è un "link", a quella lista? Così usiamo la stessa lista (che si aggiorna di volta in volta) anche per lo script di amir (che ora è su github). Aubrey (disc.) 09:46, 7 lug 2015 (CEST)
Se intendi la lista personale degli autori "rossi", no: non può esserci link, perchè i dati stanno solo nella memoria locale del browser, inaccessibili se non dal browser, e solo nel caso che sia aperto il server a cui sono collegati (es. i dati disponibili aprendo it.wikisource.org NON sono accessibili da en.wikisource.org). Quanto al tool di amir, prova a proporgli che invece di ricercare gli Autori citati da una lista, dissemini AutoreCitato a tutti i casi in cui viene citato lo stesso autore nel testo non appena/subito dopo/appena possibile viene inserito manualmente il primo autoreCitato. Io perlomeno farei così. --Alex brollo (disc.) 12:13, 7 lug 2015 (CEST)
Mmm, la cosa migliore sarebbe una lista il più completa possibile, che contenga:
  • tutti gli autori presenti come Autore: su WS
  • tutti gli alias, quindi in realtà tutti i nomi strani della tua "lista virtuale"
  • possibilmente, anche la lista di autori che suggerisci tu. Il punto è: come si fa questa? Si guardano i PuntanoQui di AutoreCitato? Praticamente dovremmo fare un dump di tutto il testo, e parsare il primo parametro del template, tutte le volte...
Questa lista potenziale dovrebbe essere dinamica, e aggiornabile. Aubrey (disc.) 19:02, 7 lug 2015 (CEST)
Diffido un po' dell'idea di applicare AutoreCitato in modo pervasivo e totalmente autopmatico, temo che si inserirebbero molti errori: ci sono parole "omonime" di nomi Autore con significato del tutto diverso, facile da capire dal contesto ma rocciosamente indistinguibili da qualsiasi script; ci sono i casi in cui AutoreCitato non va inserito perchè ripetuto troppe volte all'interno di una pagina/di un capitolo; ci sono i casi in cui l'applicazione non va fatta perchè si riferisce all'autore del testo, o casi simili; ci sono le "identificazioni attraverso il contesto", per cui autori omonimi (es. Plinio) sono citati in modo coerente nell'intero testo, magari in forma abbreviata, ma non sono risolvibili da uno script del tutto automatico; ci sono le abbreviazioni opera-specifiche. Per tutti questi motivi, una procedura di "generalizzazione degli AutoreCitato nell'opera solo dopo che è stato inserito il primo in modo manuale", pur non essendo del tutto esente da possibilità di errore, mi pare più prudente. --Alex brollo (disc.) 09:30, 9 lug 2015 (CEST)

Blog post e sondaggio[modifica]

Belle notizie, amici:

  • Post sul blog della Wikimedia Foundation.
  • sondaggio! Qualcuno riesce a farci un sitenotice?
  • Vi anticipo che a novembre ci sarà probabilmente una conferenza internazionale di Wikisource a Vienna... --Aubrey (disc.) 10:36, 7 lug 2015 (CEST)

Icone SAL sparite[modifica]

Sto creando un testo, e non posso salvarlo perché mi dice che devo cliccare sulle icone qualità. Il problema è che le icone SAL sono sparite dalla casella di modifica. Ora, copincollo il tl qualità, e riesco a salvare, ma... WTF? --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 12:57, 7 lug 2015 (CEST)

Aggiornamento: nel namespace Pagina compaiono. --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 13:18, 7 lug 2015 (CEST)
Oddio, io le vedo. Ho visto che non hai stranezze nè in utente:Demart81/common.js nè in utente:Demart81/vector.js. Stai usando qualche gadget particolare? Che browser stai usando? Riesci a dare un'occhiata a una console javascript, per vedere se dà qualche strano messaggio di errore? --Alex brollo (disc.) 13:20, 7 lug 2015 (CEST)
Firefox ultima versione; gadget non mi pare di averne attivati, se vuoi ti faccio uno stamp della mia schermata "accessori". Inoltre l'ordine in cui compaiono (solo nel ns Pagina, non nel ns Testo) è: 0; 50; 25; 75; 100. Anzi, il 100% non mi compare nelle pagine del libro che sto creando io, ma forse questo è normale. Sulla console javascript non so nemmeno come metterci le mani... --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 13:25, 7 lug 2015 (CEST)
L'ordine in nsPagina è quello corretto, ed è corretto anche che non compaia il SAL 100% che vede solo un utente diverso da quello che la portato a SAL 75%. Quanto ai SAL mancanti in ns0....boh? --Alex brollo (disc.) 14:58, 7 lug 2015 (CEST)
@Demart81: pulisci la cache del browser e prova adesso. Le icone venivano agganciate alla checkbox "Aggiungi agli osservati speciali": ho visto che quest'ultima può a volte non essere presente (ad esempio per gli anonimi), ed in quel caso falliva l'aggancio. Ora invece l'aggancio lo faccio sul contenitore, che dovrebbe esserci sempre. Can da Lua (disc.) 15:36, 7 lug 2015 (CEST)
@Alex brollo: immaginavo che il 100% non potessi visualizzarlo io perché ho creato io il testo (però non l'ho ancora portato al 75%)...
@Candalua: nothing to do. La checkbox "aggiungi agli osservati speciali" c'è, ma continuano a mancare le icone SAL. --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 16:37, 7 lug 2015 (CEST)
@Demart81: stai mica usando la skin Monobook per caso? Can da Lua (disc.) 16:41, 7 lug 2015 (CEST)
Sì. --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 16:46, 7 lug 2015 (CEST)
Ecco spiegato! Ti conviene passare a Vector, che da qualche anno è la skin "ufficiale". Noi "smanettoni" purtroppo non abbiamo materialmente il tempo di scrivere e testare il nostro codice per tutte le skin esistenti, quindi è altamente probabile che qualcosa non funzioni. Can da Lua (disc.) 17:13, 7 lug 2015 (CEST)

E allora (anche visto che gli strumenti per la rilettura non me li carica) mi sa che devo passare a Vector, ahimé. Ho provato fino all'ultimo a resistere. --Ultimo giapponese (Comunicazioni, insulti ecc.) 17:25, 7 lug 2015 (CEST)

E già. Purtroppo ci vorrebbe un avviso: lavorate sotto Vector, e se possibile evitate IE. Altrimenti, lasciate ogni speranza voi ch'entrate. :-( Alex brollo (disc.) 11:53, 8 lug 2015 (CEST)
Siiiiiigh --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 15:24, 8 lug 2015 (CEST)

Altre due domande[modifica]

Siccome manco qui da TROPPO tempo ed è cambiato praticamente tutto, non mi sono chiare due cose:

  1. dalla pagina alla versione testuale non c'è il link, vero? Nel senso: questa non rimanda a questa come invece accade al contrario, vero?
  2. un tempo c'erano le iconcine SAL sulla linguetta in alto accanto a "testo". Ora, vedo che per i testi che hanno anche il djvu c'è indicato lo stato di avanzamento tramite barra colorata sotto il titolo e ogni pagina, dove comincia, ha l'iconcina SAL. Ma ad esempio quest'opera non ha il djvu, e l'iconcina non c'è. Non c'è perché non c'è o non c'è perché non la vedo io? --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 16:57, 7 lug 2015 (CEST)
@Demart81: Vedi per prima cosa la risposta precedente; detto ciò:
  1. il link c'è: dovresti avere una o più icone a forma di libro aperto nella barra in alto, dove ci sono le freccette;
  2. non c'è perché non la vedi tu :D
Can da Lua (disc.) 17:18, 7 lug 2015 (CEST)
Altra domanda: che cos'è quel codice che compare nella casella di modifica e poi sparisce subito, fatto di tag section begin, includeonly eccetera? --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 17:31, 7 lug 2015 (CEST)
Lo chiamiamo "area dati", e in poche parole è... il "wikidata de noantri" :D, sviluppato anni prima che si sviluppasse anche solo l'idea di Wikidata. Piano piano è previsto di eliminarlo spostando i dati sul Wikidata "ufficiale" (per gli autori è stato già fatto in buona parte). Can da Lua (disc.) 17:47, 7 lug 2015 (CEST)

L'utente Manuela[modifica]

Come fa la pagina Utente:Manuela ad esistere anche se deve essere ancora creata o_O? --Alex brollo (disc.) 11:50, 8 lug 2015 (CEST)

Eh eh! Da quando tutti gli utenti sono globali, se la pagina utente non esiste localmente, in sua vece appare la pagina utente su meta. Comodo, no? Can da Lua (disc.) 12:08, 8 lug 2015 (CEST)
GlobalUserPage, annunciata a febbraio. Strano che ti sia sfuggito! --Ricordisamoa 13:47, 8 lug 2015 (CEST)
Comodissimo per centralizzare la propria pagina utente. Io ho fatto cancellare tutte le vecchie pagine utente nei progetti che frequentavo poco proprio per uniformare la mia pagina utente. --Accurimbono (disc) 15:06, 8 lug 2015 (CEST)
Immaginavo che ci fosse uno sporco trucco. Guardando gli utenti di recente registrazione, Manuela aveva zero contributi eppure una pagina utente blu. No, non è strano che mi sia sfuggito: queste questioni sugli utenti sono fra quelle che ignoro per carenza di spazio nella mia scatola cranica.... --Alex brollo (disc.) 18:54, 8 lug 2015 (CEST)

In attesa del prossimo mattone....[modifica]

Intanto che @Xavier121: termina il caricamento del prossimo grosso mattone proofread del gruppo Wikisource:Canone delle opere della letteratura italiana, il Milione di Polo, e terminato il dissodamento delle difficoltà di formattazione delle Epistole (Caterina da Siena), con le sue note separate su più pagine che contengono altre note o_O , se qualcuno ha un'opera particolarmente ispida in cui ha bisogno di una mano, faccia un fischio; sono "disoccupato". --Alex brollo (disc.) 11:33, 9 lug 2015 (CEST)

fiiiiiiiiiiii --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 15:08, 9 lug 2015 (CEST)
Lo sventurato rispose ;-) . E si trovò di nuovo di fronte a un sesto grado della difficoltà di formattazione: come ottenere, in ns0, una decente resa grafica di testi a fronte, divisi in sezioni allineate (per permettere un decente raffronto fra le due versioni). Prima di proporre novità: il problema è già stato affrontato e risolto da qualche coraggioso utente? Da scartare tutte le soluzioni basate su javascript, del tipo di Iwpage: non possono essere esportate in ePub (oltre a vari altri inconvenienti). Ci vuole qualcosa basato solo su template, su Lua o su estensioni. --Alex brollo (disc.) 07:51, 10 lug 2015 (CEST)
Nell'attesta che qualche collega sventurato risponda, penso che farò alcuni test su questa sezione del testo di Solerti (ok, non c'è ancora, ma ci sarà presto) --Alex brollo (disc.) 09:19, 10 lug 2015 (CEST)
@Mizardellorsa:Penso che la discussione continuerà in Bar tecnico: Candalua ha già risposto con un'ipotesi molto interessante. I test saranno fatti su una precedente opera ispida, Indice:Proverbi, tradizioni e anneddoti delle valli ladine orientali.djvu --Alex brollo (disc.) 15:52, 10 lug 2015 (CEST)

Habemus i testi a fronte[modifica]

@Mizardellorsa, Demart81: Abbiamo un primo abbozzo di testi a fronte con sezioni allineate. Primo vagito, qui: Proverbi, tradizioni e anneddoti delle valli ladine orientali/III. La resa - sia in nsPagina, che in ns0 - è decentemente semplice: in nsPagina bastano i vecchi e gloriosi {{Colonna}}, {{AltraColonna}} e {{FineColonna}}; in ns0, basta una tabella (potrà essere "templatizzata") e alcuni tag pages con i parametri giusti. Fra l'altro una semplice modifica a IncludiIntestazione permette di aggiungere un parametro opzionale larghezza, per allargare a piacere la colonna del testo (cosa utile nei testi a fronte dove un eccessivo "strizzamento" potrebbe dare fastidio!). L'ePub viene digerito da Sigil senza problemi; sarebbe bello verificare su altri lettori di ePub; ma siccome in sostanza il codice non ha trucchi e non ha inganni, tutto dovrebbe funzionare decentemente. --Alex brollo (disc.) 13:20, 11 lug 2015 (CEST)

Verificato anche su Readium e su Firefox; invito chi usa lettori di epub tipo tablet ecc a scaricare l'epub di una sottopagina "testo a fronte" (sono quelle poche elencate dal "Puntano qui" del template {{Taf}}) e verificarlo su ogni tipo di epub reader. --Alex brollo (disc.) 17:58, 13 lug 2015 (CEST)

Link molto utili e importanti[modifica]

--Aubrey (disc.) 18:41, 10 lug 2015 (CEST)

Sondaggio fatto. --Accurimbono (disc) 11:11, 13 lug 2015 (CEST)

Latitanza[modifica]

Carissimi, volevo giustificare [Se se ne fosse accorto qualcuno :( ] la carenza di contributi da parte mia in questo ultimo periodo e, nel contempo, condividere con voi colleghi wikisoursiani un momento per me molto importante. Pertanto, la carenza di contributi deriva da lunghi e faticosi giorni di preparazione delle mie nozze che, guarda caso, avverranno oggi stesso. Seppur preso da mille bei pensieri, non potevo che averne uno anche per tutti voi. Quindi buona editazione e ci scriviamo presto. --Stefano mariucci (disc.) 08:17, 11 lug 2015 (CEST)

Nonostante la mia latitanza, sono contento di essere qui transitato al momento opportuno per poterti fare i miei complimenti e auguri di tanta felicità ecc.ecc. :D --Silvio Gallio (disc.) 09:04, 11 lug 2015 (CEST)
Ben vengano queste "latitanze"! :) Congratulazioni e auguri di cuore... però poi torni, no? ;) --Accurimbono (disc) 09:13, 11 lug 2015 (CEST)
Augurissimi --Utoutouto (disc.) 11:21, 11 lug 2015 (CEST)
Auguri anche da me! Alex brollo (disc.) 22:47, 11 lug 2015 (CEST)
Auguri! --Aubrey (disc.) 23:11, 11 lug 2015 (CEST)
Grande! Buona luna di miele! - εΔω 07:55, 13 lug 2015 (CEST)
C'è da sperare in una new entry "alla Eumolpo & Eumolpa"! --Ricordisamoa 14:19, 13 lug 2015 (CEST)

Eccomi di ritorno da una prima piccola pausa. Un sentitissimo ringraziamento a tutti voi che mi avete calorosamente appoggiato. Per quanto riguarda una seconda "Eumolpa" sarà dura, forse il figlio (17 anni) potrà essere di più facile convincimento. Mi siete mancati ;) --Stefano mariucci (disc.) 15:53, 19 lug 2015 (CEST)

Lavori sull'OCR[modifica]

L'OCR zoppica; lo disabilito temporaneamente per test --Alex brollo (disc.) 22:45, 11 lug 2015 (CEST)

Niente da fare, anche su fr.source non funzia come funziava. --Alex brollo (disc.) 23:42, 11 lug 2015 (CEST)

Modifica memoRegex[modifica]

Ho aggiunto al gadget memoRegex una funzione che, da nsPagina, carica immediatamente i memoRegex contenuti nella pagina Discussioni indice correlata. I tre pulsanti adesso riportano le scritte (non mi soddisbano ma non ho trovato altro di breve) regex up (ex carica regex), regex down (ex salva regex) e regex align (nuova funzione). Tutta la mia gratitudine a chi suggerirà per le tre funzioni dei nomi pulsante brevissimi e possibilmente autoesplicativi. Per il mio mentore js: ho ripetuto dieci volte a voce alta, piùvolte, ma non è ancora bastato. :-( --Alex brollo (disc.) 16:35, 12 lug 2015 (CEST)

¡Hasta la vista![modifica]

Cari amici,

mi scuso per la lunga assenza dall'editing, ma ho passato un periodo di grande attività con l'esame di stato e a un contestuale momento di disintossicazione informatica. Scrivo qui solo per avvertire che domani partirò per Wikimania 2015 grazie a una borsa di studio di WikiMedia Italia! Approfitto di questo post per ringraziare profondamente il nostro Presidente per la scelta, e per raccogliere qui sotto le domande o gli argomenti di discussione che porterò ai wikisourceiani che incontrerò dal vivo a Città del Messico. Passerò quattro giorni di full immersion per cui conto di trovare momenti di resoconto sintetico su questo bar. - εΔω 08:00, 13 lug 2015 (CEST)

C'è in lista una interessantissima discussione sulla possibilità di un service OCR per wikisource; sembra che sia pensabile implementare un OpenOCR con possibilità di training (spero: condiviso, il training è una cosa molto dura da fare da soli!). Siccome tu conosci benissimo i problemi dell'OCR di testi antichi, che senza training, set di caratteri inusuali, dizionari "storicizzati" danno risultati poverelli, annusa l'aria e se possibile dai una spintarella. Lo stesso problema ce l'hanno (ingigantito) i wikisourciani alle prese con lingue non servite da FineReader. --Alex brollo (disc.) 08:45, 13 lug 2015 (CEST)
A me piacerebbe avere un visualizzatore/lettore di DjVu su Commons analogo a quello di Internet Archive: che permetta di leggere facilmente il testo scansionato, sfogliandolo. --Accurimbono (disc) 11:10, 13 lug 2015 (CEST)
E che come quello di IA abbia la possibilità di ricerca e evidenziazione di testi :-) --Alex brollo (disc.) 13:56, 13 lug 2015 (CEST)
Bravo Edo, torna più carico di prima! Wikimania è una bellissima esperienza, goditela. --Aubrey (disc.) 01:07, 15 lug 2015 (CEST)

Ne Intanto ecco un primo frutto da Wikimania 2015: ho seguito un seminario su Quarry dove il dotto sviluppatore Jonathan Morgan mi ha regalato questa utilissima query che risponde a una esigenza importante per noi. Mi ha chiesto se sabato potrà fare nervi starmi riguardo a it.wikisource e ho accettato con entusiasmo. Altre novità a breve. - εΔω 19:58, 16 lug 2015 (CEST)

Grazie[modifica]

Alex ti ringrazio. Ho visto che hai aggiunto { {§|Inf_XVIII_28_33} } nel source. Immagino che sia servito per indicare l'inizio della citazione. Ma come è indicata la fine della citazione sottolineata in blu? Con < /span >? Dario.fragassi (disc.) 22:10, 15 lug 2015 (CEST)

@Dario.fragassi: Esatto. Quella sintassi di {{§}} apre uno span ma non lo chiude; quindi agisce su tutto il testo fintanto che non trova lo span di chiusura. Usiamo questa sintassi alternativa per evitare di passare grossi pezzi di testo come parametri del template (questo e alcuni altri: Centrato, ad esempio...), cosa che, alle volte, causa inconvenienti assai fastidiosi. In questo caso siamo all'interno del tag poem, e la cosa funziona anche se ci sono righe bianche (che però, se sbirci l'html, NON interrompono l'unico elemento span che copre tutti i versi dall'apertura alla chiusura di poem). Trucchi da wikisourciani... ;-) --Alex brollo (disc.) 07:57, 16 lug 2015 (CEST)

Dante Lab[modifica]

La collaborazione, datata 2015, tra la SDI e la Princeton University è qualcosa di miracoloso: bella bella bella! :)--Xavier121 23:17, 15 lug 2015 (CEST)

Graficamente bellissima; ma il miracoloso mi faceva sperare in qualcosa di più. Dammi l'url che punta sul testo del verso 23 del canto I dell'Inferno, evidenziandolo.... qui noi, nel nostro piccolo, possiamo farlo. E la discussione immediatamente precedente mostra che non solo possiamo: lo facciamo davvero. :-) --Alex brollo (disc.) 16:24, 16 lug 2015 (CEST)
<spam>http://dvncmd.tk/i1,23</spam> --Ricordisamoa 18:15, 16 lug 2015 (CEST)
Peccato per l'"ALL RIGHTS RESERVED" in calce. Ma la traduzione di Henry Wadsworth Longfellow è la stessa disponibile su enwikisource... --Ricordisamoa 18:20, 16 lug 2015 (CEST)
Si ma il 90% dei commenti è PD. Avete provato la funzione di ricerca per singola parola/espressione? Lì ci sono anche i link ai passi trovati nei campi di ricerca POEM TRANSLATIONS COMMENTARIES.Questa collaborazione realizza un vecchio sogno wikisource. Se non ricordo male fu proprio @OrbiliusMagister: a desiderarlo per primo. Domanda: alla luce di queste novità, come si dovrà rivedere il nostro lavoro? --Xavier121 23:49, 16 lug 2015 (CEST)
Aimè devo essere tardo: il campo di ricerca non l'ho mica trovato. Comunque, quel sito evidenzia una cosa: per completare wikisource, ci vorrebbe anche un comodo reader, molto curato sia per la facilità di lettura che di ricerca/comparazione fra testi diversi; non ce l'abbiamo. Possiamo pensarci, ma dobbiamo darci delle priorità, e rispondere alla domanda: è pensabile che facciamo tutto noi? La nostra mission è quella di digitalizzare i testi aggiungendo pure qualcosa che li trasformi almeno in parte in ipertesti, o anche quello di predisporre il miglior uso dei testi dopo che sono stati digitalizzati/trasformati in ipertesti? Per chi sottoscrive la risposta 2: quante energie dobbiamo/possiamo sottrarre alla digitalizzazione e dedicare allo sviluppo delle tecniche di miglior uso possibile di ciò che abbiamo digitalizzato? --Alex brollo (disc.) 16:05, 17 lug 2015 (CEST)

Si apre cliccando sulla linguetta piccola dopo Commentaries. La ricerca esclude però alcune parole chiave, generalmente monosillabiche come articoli, preposizioni, alcune forme di essere e avere ecc. --Xavier121 17:40, 17 lug 2015 (CEST)

Wikimedia Italia cerca un Program Manager[modifica]

Wikimedia Italia ricerca una/un Program Manager da assumere a tempo determinato per coadiuvare i volontari nella realizzazione dei progetti dell'associazione.

Trovate la richiesta di candidature sul sito di Wikimedia Italia http://wiki.wikimedia.it/wiki/Program_Manager

Poichè il candidato ottimale dovrebbe avere conoscenza ed esperienza nei progetti Wikimedia siete invitati a valutare la posizione. Ciao --Xaura (disc.) 08:19, 16 lug 2015 (CEST)

Wikisource e il dipartimento legale di WMF[modifica]

Cari amici,

Vi scrivo a caldo da Città del Messico mentre assisto a un incontro sui casi legali affrontati recentemente da WMF.

A una mia domanda su quante accuse di copyright infingement abbiano affrontato per caricamento di testi su wikisource la risposta è starà fin troppo chiara: nessuno di rilevanti.

Alla mia replica sulla grande attenzione al problema relativo al fatto che da noi la copia esatta è requisito essenziale, mi è stato risposto che in effetti è accaduto il caso opposto di proteste da parte di utenti perché è stato impedito loro di caricare loro testi. Mi dichiaro ufficialmente paranoico. - εΔω 21:33, 17 lug 2015 (CEST)

Bisogna ricordare che la faccenda della madre dei cretini vale in tutto il mondo. Risolvibile con un prestampato ma solo per quelli che oltre che scrivere sanno anche leggere. È dura. :D

Seconda idea fugace[modifica]

Da una discussione fugace con Ernest Boucher è emersa un'idea interessante ds mettere in atto per la prossima wikimania. Si tratta di un proofread-a-thon.

Scelto un libro da rileggere si pongono su un tavolo dei token (segnaposti, tappi, tessere della tombola) numerati, uno per pagina da rileggere, e si invitano gli interessati a raccoglierne uno o più per poi dedicarsi a rileggere tali pagine nel corso del'evento. In tal modo, con la concentrazione di un buon numero di utenti interessati, è possibile rileggere un libro intero in pochissimo tempo e senza conflitti di edizione. In pratica è come la rilettura collettiva mensile, ma si svolgerebbe dal vivo con la possibilità di fare domande, confrontarsi e stimolarsi a vicenda. Meraviglioso no?

proofread-a-thon. Se fossimo su fb ci metterei Mipiace. Scusate l'entrata a gamba tesa, ma questo proofread-a-thon avrebbe un impiego "educational" fenomenale, come credo abbia già colto edo.--Pic57 (disc.) 14:28, 18 lug 2015 (CEST)

Questa provocazione è emersa dal fatto che qui a Wikimania 2015 nessun evento, panel, meetup o simili è dedicato al nostro progetto. Ma per l'ano prossimo noi siamo fortunati: abbiamo Aubrey che terrà in buon conto le proposte provenienti dai sister project! εΔω 01:26, 18 lug 2015 (CEST)

Altra mattonata canonica[modifica]

Sempre cercando di bluizzare il Canone, a partire dalle opere "doppiamente rosse", ecco a voi un'altra mattonata :-) --Alex brollo (disc.) 18:38, 18 lug 2015 (CEST)

Partita anche Cena de le ceneri, ma quella è solo un mattoncino ;-) --Alex brollo (disc.) 10:22, 19 lug 2015 (CEST)

Archivio Glottologico Italiano[modifica]

Sto lavoricchiando sul primo volume di Archivio Glottologico Italiano, scovato da Mizar, e come il solito ci ho messo un po' per capire di cosa si tratta: è una specie di rivista periodica, il cui primo volume contiene una parte minore generale e un'opera impegnativa di Ascoli, "Saggi ladini": in pratica, un libro all'interno di una rivista; il primo volume, se non sbaglio, è tutto di Ascoli, che è quindi contemporaneamente autore e curatore; nei volumi successivi Ascoli resta curatore, e autore per alcuni pezzi, ma si inseriscono - come nelle riviste normali - altri autori.

Ho anche visto che sono già su source altri volumi e occorre fare un po' d'ordine: provvisoriamente apro una pagina di coordinamento, Wikisource:Archivio Glottologico Italiano, tanto per elencarli.

Ovviamente sentitevi assolutamente liberi di modificare, spostare (es. in ns. Progetto), ecc.

Fra l'altro, nel volume 1'Ascoli propone alcune complesse convenzioni per la trascrizione fonetica (capitolo "Trascrizione"), con uso abbondante di diacritici talora esoterici; non ho idea di che destino abbia avuto tale convenzione-proposta, farò un tentativo di renderla più fedelmente possibile in unicode, ma se c'è un glottologo fra noi, avrei bisogno di aiuto. --Alex brollo (disc.) 21:52, 19 lug 2015 (CEST)

Da quello che ho capito, Saggi ladini è un'opera fondamentale nel nascere della glottologia come scienza, ma io l'ho proposta soprattutto come punto di partenza dei testi dell'area alpina dai Grigioni all'ampezzano, coinvolgendo il più possibile i vari Istituti ladini e le biblioteche della zona. Spero di trovare l'aiuto di qualche glottologo specialista del tema specifico.Mizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 05:30, 20 lug 2015 (CEST)
Entrambi avete ragione: Non solo la rivista è di importanza fondamentale, ma precede di molto molto tempo la definizione dell'alfabeto fonetico internazionale (IPA) ogi familiare a tutti i glottologi/fonetisti/logopedisti ecc. dunque la precisione scientifica nella resa dei suoni con l'uso di diacritici va riprodotta, e al contempo non è strano se qualche simbolo non è stato poi più utilizzato. Vedo se riesco a lavorarci quando torno. - εΔω 06:02, 20 lug 2015 (CEST)
L'ideale sarebbe (ma non ci spero....) che ci fosse una relazione 1:1 fra simboli fonetici di Ascoli e IPA (mica sapevo cos'era...); in quel caso si potrebbe perfino ipotizzare una "traduzione automatica" Ascoli-IPA. --Alex brollo (disc.) 10:26, 20 lug 2015 (CEST)
Nei lavori per fare un po' di ordine, sto cercando di standardizzare la struttura (complessa) dei volumi finora caricati (1,2,10,14) e di completare i testi parziali (andrà aggiunto il vol. 15 che contiene la continuazione di Studj liguri). Mi scuso per la "rivoluzione" di alcune strutture di testi già caricati e transclusi con notevole fatica; segnalatemi eventuali link rotti. --Alex brollo (disc.) 09:12, 21 lug 2015 (CEST)
Con le vocali di Ascoli siamo a posto. Alex brollo (disc.) 00:01, 22 lug 2015 (CEST)
Indietro per andare avanti.... sto cercando furiosamente di capire bene i caratteri Unicode. Sono quasi riuscito a capire il combining grapheme joiner che, come dice chiaramente il nome, è un carattere separatore o_O e adesso pure la NFC e la NFD o_O o_O. Nuovo tool Diacritici generalizzato in arrivo.... --Alex brollo (disc.) 08:37, 23 lug 2015 (CEST)

QR-code per le opere di Wikisource[modifica]

Ciao a tutti,

in un progetto che sto facendo in Piemonte con scuole e punti di book crossing, useremo i QR-code per le copie dei libri di carta. Li vogliamo usare anche per le opere in digitale, in particolare per le opere di Wikisource che entreranno nella "biblioteca informale" del progetto. Ci sono delle linee guida o dei lavori in corso su questo aspetto ? Qualcuno ha già generato i QR-code degli URL delle opere italiane di Wikisource (in particolare di letteratura) ? In modo simile a quello che è stato fatto in Gutemberg https://www.gutenberg.org/ebooks/16865

Grazie mille ! Andrea Bolioli

Test QR Code
Ciao, Andrea, grazie per l'interessamento! che io sappia, NO. Comunque per farti un'idea sul nostro lavoro ti segnalo questa pagina (esempio) dove sono raccolte tutte le edzioni disponibili di una singola Opera; qui invece trovi la singola edizione disponibile sul portale con possibilità di scaricarla in EPUB. Valuta liberamente quale URL sia più utile al vostro progetto. --Xavier121 12:57, 21 lug 2015 (CEST)
Esiste un'estensione (beta) per la produzione di QR code: https://www.mediawiki.org/wiki/Extension:QrCode Che ne direste di chiederne l'implementazione su itsource, tanto per vedere l'effetto che fa? Alex brollo (disc.) 13:20, 21 lug 2015 (CEST)
@BolioliAndrea, Xavier121: Nel frattempo però.... questo a destra si legge? Alex brollo (disc.) 17:02, 21 lug 2015 (CEST)
Un esperimento era stato fatto dal Progetto:Sestopedia di Wikisource, poi rimosso quando si è poi arenato vedi https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Progetto:Sestopedia/Contesto/QRcode_in_biblioteca&oldid=70507299 .
A quell'epoca era una novità, perchè non c'era ancora il link diretto al generatore di epub. Mizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 17:13, 21 lug 2015 (CEST)
  • Pictogram voting support.svg Perfettamente...  :) --Xavier121 18:19, 21 lug 2015 (CEST)
OK: questo è prodotto con uno dei tanti generatori free online di QR Code, salvato in svg, caricato in locale. Una cosa macchinosa. Se avessimo l'estensione sarebbe tutta un'altra cosa. Ma non so da che parte cominciare per chiederne l'installazione. Alex brollo (disc.) 10:55, 23 lug 2015 (CEST)
Basta chiederlo su Phabricator, indicando "Wikimedia-Extension-setup" nel campo "Projects". Procedo?--Erasmo Barresi (disc.) 09:50, 24 lug 2015 (CEST)
  • Pictogram voting support.svg Dai che saremo quasi i primi! betizziamoci! Alex brollo (disc.) 10:24, 24 lug 2015 (CEST)
Richiesta qui: phabricator:T106792.--Erasmo Barresi (disc.) 10:38, 24 lug 2015 (CEST)
Grazie Erasmo. Mi muovo malissimo su Phabricator e non so nulla della relativa netiquette, ma se non vi sono impedimentio di opportunità aggiungerei ai subscribers @BolioliAndrea:, da cui è, a ben vedere, partita l'idea. Alex brollo (disc.) 12:31, 24 lug 2015 (CEST)
Andrea non risulta iscritto a Phabricator. Andrea, se vuoi iscriverti, dopo aver fatto il login su Wikisource, vai qui, clicca sul pulsante "Login or Register MediaWiki" e nella schermata successiva su "Allow". Dopo la registrazione potrai aggiungerti tu stesso ai subscribers.--Erasmo Barresi (disc.) 13:11, 24 lug 2015 (CEST)
Aimè, dalle notifiche sembra che l'estensione sia "morto in fasce"; saremmo stati comunque i primi ad averla installata. Be', ci abbiamo provato.... Ho anche proposto a wikisource-l di dare un occhio al tool Diacritici ma, come il solito, le prime risposte sono state: grazie, ma abbiamo di meglio. Bè, almeno ci ho provato. :-( Alex brollo (disc.) 12:20, 28 lug 2015 (CEST)

GJC[modifica]

Ciao a tutti. Ho presentato un "progettino" per un uso educational dei wiki al Gjc - Global Junior Challenge, un concorso di didattica innovativa che si tiene a Roma a fine ottobre promosso dalla Fondazione Mondo Digitale. Mi son basato sulla piccola esperienza fatta quest'anno, cercando di pensarla più in grande e vedendo se da una certa notorietà si può tirar fuori anche qualche risorsa economica. Se son rose fioriranno; se no, perlomeno sarà un'occasione per parlare dei wiki. Il progetto prevede un uso educational di source/pedia/books Se volete, potete leggere il progetto qui. Se lo scaricate in pdf (link in fondo alla pagina) lo leggete meglio. Chiunque pensi di poter convergere su questa iniziativa - o su una analoga a questa, o mi voglia segnalare qualcos'altro di interessante sul tema - è ovviamente ben accetto. E' altrettanto ovvio che - Gjc o non Gjc - io quel che ho scritto lo farò lo stesso.--Pic57 (disc.) 00:43, 23 lug 2015 (CEST)

Bella iniziativa che, spero, vinca il concorso. Se serve posso fare da tramite con una iniziativa di biblioteca scolastica digitale avviata al liceo Pascal di Milano.Mizar (ζ Ursae Maioris) (disc.) 17:56, 23 lug 2015 (CEST)
Che bellezza.... :-) --Alex brollo (disc.) 10:26, 24 lug 2015 (CEST)

Proposal to create PNG thumbnails of static GIF images[modifica]

The thumbnail of this gif is of really bad quality.
How a PNG thumb of this GIF would look like

There is a proposal at the Commons Village Pump requesting feedback about the thumbnails of static GIF images: It states that static GIF files should have their thumbnails created in PNG. The advantages of PNG over GIF would be visible especially with GIF images using an alpha channel. (compare the thumbnails on the side)

This change would affect all wikis, so if you support/oppose or want to give general feedback/concerns, please post them to the proposal page. Thank you. --McZusatz (talk) & MediaWiki message delivery (disc.) 07:07, 24 lug 2015 (CEST)

Intervista a Felici[modifica]

Da Ultime modifiche, trovo questo e seguendo il link trovo questo dove l'intervistato afferma, in relazione a una domanda sullo Zibaldone caricato su wikisource, una cosa curiosa:

Lei mi dice che ha riscontrato errori vari rispetto all’originale, precisandomi che quegli errori sono per loro natura provvisori, che potrebbe non trovarli più (e magari trovarne degli altri) in una successiva consultazione del medesimo sito. Dunque, come regolarsi? Allo stato attuale il computer non mi soddisfa, devo stare sull’avviso e, se ne ho necessità ‘filologica’, devo andare a fare i miei riscontri in biblioteca, alla vecchia maniera.

L'affermazione è errata, perchè non considera il fatto che nella versione nsPagina sono disponibili le immagini a fronte del testo. Possiamo forse lagnarci del fatto che la riproduzione fotografica, come resa dal nostro sistema nei suoi vari passaggi, non sia la migliore possibile; ma l'immagine c'è, e quindi è consultabile esattamente come se si "andasse in biblioteca alla vecchia maniera". Questo mi convince ancora di più che nsPagina andrebbe molto valorizzato, è tutt'altro che un "transcription tool" come lo considerano molti, e come, per esempio, è l'interfaccia di trascrizione di Gutemberg (peraltro eccellente) in Distributed Proofreaders; anzi: può essere considerato il nostro "cuore NPOV battente". --Alex brollo (disc.) 08:36, 24 lug 2015 (CEST)

L'intervista è di 3 anni fa, probabilmente il professor Felici non ha proprio visiato la nostra NsPagina, dove attualmente convivono, rappresentate armonicamente, mondo digitale e riscontro visivo alla vecchia maniera... Più pesanti i giudizi sul lavoro di trascrivere vecchie edizioni ottocentesche (ma cosa ci si può aspettare dai filologi?) che osservano l'operazione solo da un lato Critico/Ecdotico, ignorando il nostra VERO obiettivo: raccolta di tutte le edizioni disponibili di un testo. L'intervista, ad un certo punto, scade in un allarmismo, a parer mio ingiustificato, sulla possibilità che la rete, incontrollata, abbia di creare disordine nel mondo scientifico, riproducendo vecchi errori di edizioni scadenti:
Quill-Nuvola.svg
«[...] Mettiamola così: Leopardi, come tutti i grandi, si presta a tutto. Tutti se ne possono ‘appropriare’. È un rischio cui si espone il genio. Passiamo a un altro argomento: Leopardi e il mondo dell’informatica. Sul web circolano liberamente e senza alcun controllo testi leopardiani, e più in generale di tutta la letteratura italiana e straniera. Le chiedo: quali sfide questo nuovo scenario lancia alla filologia? Non si rischia con la libera circolazione dei testi e delle edizioni (anche ottocentesche – fuori diritti – o prive di attendibilità scientifica) di vedere vanificato, o quanto meno ridimensionato il lavoro dei filologi, dei critici e più in generale degli addetti ai lavori?

L. F.: Il pericolo c’è, ed è facile constatarlo. Non possiamo più fare a meno dell’informatica e della ‘rete’, ma bisogna ricorrervi con un discernimento tanto più attento e scrupoloso quanto più quei mezzi sono di facile e comodo accesso. [...]

R. L.: La sensazione è che nel leggere i testi l’utente del web torni indietro di cento anni, azzerando, per lo Zibaldone, tutti i progressi fatti dalla filologia nel Novecento. Viene da pensare, inoltre, che fino a quando c’era l’esclusiva delle case editrici nella diffusione culturale il pubblico era guidato e in certo qual modo anche ‘tutelato’ nella fruizione dei testi. Il mondo dell’editoria era ‘governato’ – non sempre, ma neanche così raramente – da persone qualificate sotto il profilo scientifico. Era difficile perciò che un lettore medio potesse avere tra le mani un’edizione ottocentesca fuori commercio o non affidabile sul piano testuale. Ora invece è come se si corresse il rischio di una scissione, tra un pubblico non colto che usa il web per consultare e citare testi in edizioni ‘libere’, come quelle ottocentesche, e che non si pone come un tempo il problema di acquistare edizioni cartacee, scientificamente affidabili, o di consultarle in biblioteca; e un pubblico colto che si avvale, o almeno così dovrebbe essere, di edizioni accreditate, siano esse cartacee o informatiche.

L. F.: Non parlerei di una ‘scissione’ così netta, perché anche alcuni ‘addetti ai lavori’ cadono nella tentazione di copiare e incollare da siti on line senza fare le dovute verifiche. [...]

R. L.: Si può dire che stia nascendo una nuova filologia, che potremmo definire ‘filologia elettronica’, o meglio ancora ‘filologia dei testi elettronici’.

L. F.: Non so immaginarla, perché come fare filologia su testi per loro natura erratici? Mentre correggo un punto sbagliato, il sito in questione può cambiarmelo, da un momento all’altro: le ‘varianti’ nel web sono, per così dire, istituzionali, non sono più le ‘varianti’ della filologia che conosciamo.

R. L.: Volevo chiederLe, inoltre, un parere sulla scelta da parte di un gruppo di utenti di Wikisource di caricare integralmente l’edizione Carducci dello Zibaldone, già reperibile peraltro su altri siti, ma in formati diversi (pdf ecc.), da cui non è possibile estrapolare passi. Mi sembra però che le sue precedenti considerazioni soddisfino in parte questa domanda… Si tratta sicuramente di un’impresa apprezzabile, che suscita però una serie di domande. Ciò significa che la maggior parte degli utenti del web – mi riferisco principalmente a un pubblico di non specialisti, ma non solo – usa e userà quella edizione, per ragioni di praticità. C’è di più. L’anomalia, almeno per chi abbia una formazione filologica tradizionale, è che un testo, come nel caso dell’edizione Carducci, venga immesso on line e reso fruibile al pubblico ancor prima che siano completate le verifiche di conformità con l’edizione cartacea di riferimento. Tale controllo avviene infatti in movimento, in diacronia. Ci sono al momento pagine perfettamente aderenti all’edizione cartacea e pagine che presentano difformità, ancora da correggere. Non so sinceramente fino a che punto questo metodo, oltre a non avere rigore scientifico, sia un servizio al lettore. Le conseguenze possono essere di varia natura. Può capitare che un utente citi nel frattempo da quella edizione trascinandosi dietro le temporanee incongruenze testuali. Può accadere anche che un revisore, filologicamente non rigoroso, cali sul testo di Carducci (arbitrario per molti versi) le sue norme grafiche, convertendo, ad esempio, accenti acuti in gravi, o viceversa: viene così a prefigurarsi una possibile contaminazione e stratificazione di interventi. C’è tutta una serie di rischi che non sono considerati come si dovrebbe…

L. F.: Il caso che mi cita conferma quanto le dicevo. Lo Zibaldone, più esattamente i Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura curati da una commissione presieduta da Carducci, pubblicati da Le Monnier, in 7 volumi, tra il 1898 e il 1900, restano un documento storico di grande importanza. È lodevole l’averli messi in rete, perché pochi di noi li posseggono e il consultarli può tornare utile anche ai filologi, prescindendo dal disinvolto e censurabile uso di cui abbiamo parlato. Lei mi dice che ha riscontrato errori vari rispetto all’originale, precisandomi che quegli errori sono per loro natura provvisori, che potrebbe non trovarli più (e magari trovarne degli altri) in una successiva consultazione del medesimo sito. Dunque, come regolarsi? Allo stato attuale il computer non mi soddisfa, devo stare sull’avviso e, se ne ho necessità ‘filologica’, devo andare a fare i miei riscontri in biblioteca, alla vecchia maniera.»

Non sto qui a soffermarmi sull'uso disinvolto e censurabile (accetto la frecciatina perché ammetto il ritardo e la lentezza con cui affrontiamo le scelte ectodiche al momento della trascrizione, e l'oscillazione nella presentazione finale, causate da un metodo difficile da far rispettare sempre, perché in continua evoluzione, e a tutti i contributori, a causa della natura aperta e democratica del nostro sistema); mi preme invece sottolineare come il nostro lavoro di VOLONTARI, finalizzato alla raccolta di tutte le edizioni possibili, trascritte nella duplice veste diplomatica-Felici/interpretativa-Wikisource, costituisca un percorso parallelo al ragionamento storico della critica testuale: quando avremo completato le nostre pagine Opera, sarà comprensibile a tutti il perché delle scelte di un Binni o di un Peruzzi: per ammissione dello stesso intervistato, molti colleghi neanche possiedono l'edizione Carducci in sette volumi! Resta poi evidente, a mio avviso, la differenza abissale che ci separa dalla critica ufficiale: noi recuperiamo antiche edizioni a cui vogliamo dare nuova dignità editoriale, accettando, anzi, celebrando l'errore in tutto il suo valore storico o riproponendo quelle curate scrupolosamente dallo stesso autore; insomma, filologi si, ma per caso, e sempre attenti con umiltà a non fare scelte arbitrarie!!! :) --Xavier121 11:35, 24 lug 2015 (CEST)

Infatti ho linkato questa intervista perché è esemplare della fama che abbiamo presso studiosi anziani (Felici) e giovani (l'intervistatore è mio amico e mi parlò di questa intervista prima che uscisse in una lunga telefonata -peraltro mi ero preoccupato perché l'intervista l'ho trovata più morbida di quanto mi avesse anticipato- e ancora oggi periodicamente ci troviamo a discutere sui nostri metodi, chi volesse qualche ragguaglio può chiedermi in privato quali sono le obiezioni che ci muove sempre e cui io ribatto sempre anche se ormai con una certa stanchezza). Gli usi discutibili sono quelli però di chi "bara" servendosi ad esempio dell'edizione Carducci invece che di quelle moderne, ammettendolo o, peggio, no. Felici in questo caso non si riferiva a noi ma ai fruitori. C'è da notare che peraltro Lauro sembra meno bendisposto di Felici nei nostri confronti. --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 01:19, 25 lug 2015 (CEST)
Mi sembra di capire che i due tizi non abbiano presente il funzionamento di Wikisource: la fonte scansionata originale è sempre visibile e consultabile online come se fossero in biblioteca, anzi meglio della biblioteca visto che Wikisource è aperta H24, inoltre ignorano l'esistenza delle icone SAL che servono PROPRIO per segnalare la qualità della trascrizione. Magari se comprendessero bene anche questi "dettagli" cambierebbero idea. --Accurimbono (disc) 12:16, 25 lug 2015 (CEST)
All'epoca però eravamo ancor agli esordi del metodo nuovo, e comunque loro si concentrano più che altro su chi fa copia e incolla da noi.--Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 13:56, 25 lug 2015 (CEST)
P.S. Lauro sa che cos'è il SAL, però si chiede (e in questo tutti i torti non ha) fino a che punto l'utente che consulta e basta si rende conto dei quadrettini colorati. --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 10:44, 28 lug 2015 (CEST)

Comunque con una piccola punta polemica e paradossale dissi all'intervistatore, sempre nel corso della telefonata e poi anche in seguito, che se la preoccupazione era così forte, gli editori delle edizioni critiche potevano tranquillamente rinunciare a qualunque diritto d'autore e licenziare il proprio lavoro con licenze libere, così in rete si sarebbero trovate più facilmente le edizioni curate da loro, che spesso hanno costi proibitivi o sono difficilmente accessibili. Ovviamente si tratta di un paradosso, però... --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 10:41, 28 lug 2015 (CEST)

Non è un paradosso se si parla di EDIZIONI NAZIONALI!!! :) --Xavier121 16:32, 28 lug 2015 (CEST)

Problema tecnico[modifica]

Qualche esperto potrebbe controllare questa pagina. Forse il problema riguarda i template:pr--Piaz1606 (disc.) 00:33, 25 lug 2015 (CEST)

Il template {{Pr1}} e compagni sono bestioline delicate e ancora poco conosciute... nel caso indicato, per voler rendere fedelmente la formattazione originale, le cose sono più semplici; se guardi bene, vedrai che i paragrafi di ogni battuta sono in realtà paragrafi con indentatura inversa (ossia: la prima riga del paragrafo sporge a sinistra rispetto alle righe successive) e per ottenere questo effetto si usa {{Indentatura}}. Provo su un po' di pagine, a partire dalla prima del testo. --Alex brollo
Ok, adesso ho visto meglio. Il testo (come tutti i testi teatrali) è difficile. Per le parti in prosa, vale quello che ho detto; per le parti in versi, ho messo a posto (come le farei io) alcune pagine, usando {{spazi}} per i versi indentati e sostituendo a {{ms}} una spaziatura iniziale fissa in tutti i versi. Prova a vedere se le cose ti sembrano abbastanza chiare; ma ripeto, siamo nel livelli alti della difficoltà di formattazione. (disc.) 05:52, 26 lug 2015 (CEST)
Grazie tante--Piaz1606 (disc.) 23:32, 26 lug 2015 (CEST)
@Piaz1606: Se hai bisogno di chiarimenti (oppure se pensi che io abbia bisogno di chiarimenti, è probabile.... ;-) ) chiedi/suggerisci! Intanto ho corretto un errore nei messaggi precedenti (invitavo a NON usare {{ms}} e avevo scritto {{spazi}}) --Alex brollo (disc.) 12:19, 27 lug 2015 (CEST)

Bozza di nuovo tool Diacritici[modifica]

Screenshot newDiacritics.png

Vi presento uno screenshot in cui si vede la bozza del nuovissimo "strumento diacritici", con un nuovo "motore" che lo generalizza (qualsiasi diacritico può essere applicato a qualsiasi carattere). Il funzionamento è quello del vecchio tool diacritici: il click su un diacritico agisce sul carattere immediatamente precedente il cursore (senza necessità di selezionarlo). Il box è "draggabile" per averlo sottomano o toglierlo dai piedi. E' del tutto indipendente dal vecchio diacritici, con cui convive tranquillamente, volendo tenerli entrambi.

In realtà, per i casi peggiori (come il testo di Ascoli, ultima "mattonata" di Mizar), occorre pensare a due modalità operative: la modalità di sostituzione (un diacritico eventualmente presente viene sostituito da quello cliccato; se non ve ne sono viene aggiunto) e la modalità di addizione (il diacritico cliccato viene aggiunto al carattere conservando eventuali diacritici preesistenti). Per ora il tool agisce con la sola modalità "sostituzione". Sono incerto se aggiungere al tool un flag, o assegnare le due modalità rispettivamente al click singolo (sostituzione) e al doppio click (addizione). @Ricordisamoa:: niente variabili nè funzioni globali, tutto è chiuso dentro una robusta iffy da cui non esce nulla. :-) --Alex brollo (disc.) 16:57, 25 lug 2015 (CEST)

Nulla esce, ma selection e scriviSel entrano. --Ricordisamoa 00:37, 26 lug 2015 (CEST)
@Ricordisamoa: Dopo faticosa riflessione ho capito il senso dell'osservazione.... certo, hai ragione, dipendendo da funzioni e variabili esterne lo script non è utilizzabile come tale in altri progetti. Il problema non sta tanto nelle due funzioni ma in mw.currentElement.... se non ce la faccio a tirarlo dentro ripiegherò sulla "normale" limitazione dell'azione del tool sula sola textarea #wpTextbox1, ma ma cosa mi infastidisce moltissimo. --Alex brollo (disc.) 06:54, 26 lug 2015 (CEST)
Devo riuscire a svincolarlo dall'ambiente it.source, una delle collocazioni utili del toolo è la.source... ci provo, accettando la odiosa limitazione. Alex brollo (disc.) 15:25, 26 lug 2015 (CEST)
Adesso il tool è sempre schifido come grafica, ma con tutto quello che serve come operatività. Cliccando quel "REP" (modalità replace) si passa in modalità add ("ADD"); inoltre il tool (come chiedeva Ricordisamoa) è totalmente autonomo, non entra e non esce nulla, il che significa che funziona in qualsiasi progetto wikisource. Fino a fine prove è in Utente:Alex brollo/Unicode combining diacritics 2.js. In modalità REP ogni diacritico della lettera precedente il cursore viene sostituito da quello cliccato, oppure eliminato se si clicca il primo cerchietto senza diacritico; in mdalità ADD invece si aggiunge il diacritico cliccato agli altri eventualmente presenti e si possono costruire combinazioni aliene e inesistenti in unicode come å̰ oppure . Vado a stressarlo un po' su Ascoli....--Alex brollo (disc.) 17:56, 26 lug 2015 (CEST)
E per farlo sparire una volta usato? --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 21:56, 26 lug 2015 (CEST)
Gli spari :-) Alex brollo (disc.) 00:57, 27 lug 2015 (CEST)
@Demart81: Metti pure via la pistola, ho aggiunto un grosso "CLOSE" così il tool si suicida da solo ;-) Alex brollo (disc.) 12:23, 28 lug 2015 (CEST)
Non riesco a visualizzarlo --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 12:56, 28 lug 2015 (CEST)
@Demart81: Prova adesso, ho ritoccato il tuo PersonalButtons.js allineandolo con il mio. La pagina attiva in questo momento è Utente:Alex brollo/Unicode combining diacritics.js, sto alternando fra pagine con versioni diverse. Siamo in pre-alfa, abbiate pazienza.... Alex brollo (disc.) 13:23, 28 lug 2015 (CEST)
Ora va bene. --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 14:01, 28 lug 2015 (CEST)

Risultato dello stress-test[modifica]

Nelle mie mani il tool è comodo (MOLTO comodo). Unico problema: per visualizzare bene il testo con caratteri Unicode alieni/compositi ci vuole un font adatto all'Unicode spinto; per ora sto usando un template {{Ui}} che - per mia comodità - imposta un font Unicode full in italico, ma l'alternanza di due font nello stesso testo è abbastanza sgradevole, occorrerebbe impostare tale font per l'intero testo. Come farlo? Quale font usare? Ai grafici l'ardua sentenza. Alex brollo (disc.) 11:52, 29 lug 2015 (CEST)

Note[modifica]

In questa pagina https://it.wikisource.org/wiki/Pagina:Commedia_-_Paradiso_(Buti).djvu/658 la nota fa riferimento ad un verso della stessa pagina ed ad un'altro della pagina successiva. Ho imparato che se i versi fossero entrambi nella stessa pagina potrei risolvere con ref/name, come ho fatto (spero bene) nella pagina https://it.wikisource.org/wiki/Pagina:Commedia_-_Paradiso_(Buti).djvu/656 ma in questo caso come faccio? Grazie a chi vorrà avere la pazienza di aiutarmi e Saluti a tutti.--Utoutouto (disc.) 18:51, 27 lug 2015 (CEST)

Lo sapevate tutti che dentro Microsoft Office c'è un decoroso OCR?[modifica]

.... bene, io no. Eppure c'è, dentro l'applicazione Office OneNote. Si apre un'immagine, si seleziona tutto, si clicca a destra e si chiede "Copia testo immagine". Dopodichè si incolla il testo dove si vuole. o_O --Alex brollo (disc.) 18:11, 28 lug 2015 (CEST)

Quindi è solo per Windows? --Demart81 (Comunicazioni, insulti ecc.) 21:04, 28 lug 2015 (CEST)
Quello sì; su Mac non so; su Linux c'è parecchia roba, che però non conosco bene. --Alex brollo (disc.) 22:30, 28 lug 2015 (CEST)
Ecco dove'era finito! Anni fa aveva un'esistenza propria (sempre dentro Office) e si chiamava M.O.D.I. ma dava risultati appena decenti. Nulla a che vedere con il tuo, Alex.--Silvio Gallio (disc.) 08:31, 29 lug 2015 (CEST)
Fra l'altro, M.O.D.I. è l'OCR che viene richiamato da DjvuToy. Certo: ABBYY è, al momento, in vetta alle tecnologie OCR; ma è commerciale, e costa abbastanza caro. Adesso che l'ho scovato devo approfondire un pochino...--Alex brollo (disc.) 08:36, 29 lug 2015 (CEST)
Occhio che DjVuToy usa il MODI 2003 (se ben ricordo). Nell'ultimo (povero) contributo che ho caricato sono stato obbligato a passare per altre strade perché nel frattempo molto è cambiato nei MS software. MA non DjVuToy. Che rimane buono ma "fermo". Bye --Silvio Gallio (disc.) 09:52, 29 lug 2015 (CEST)
Fra l'altro c'è un'interfaccia python per accedere programmaticamente a OneNote: //github.com/varunsrin/one-py ... per chi usa c++ il problema è banale o_O (uno dei tanti link: //www.journeyofcode.com/free-easy-ocr-c-using-onenote/ ); si recupera anche l'xml dell'OCR. Se il nostro amico cinese vorrà, potrà. --Alex brollo (disc.) 09:56, 29 lug 2015 (CEST)
È un bel po' che non vado nel suo sito. Ma mi sembra che abbia lasciato perdere. Alex, se è una cosa semplice scrivigli. Ha un buon inglese (ovvio) ed è molto gentile. Io non saprei cosa suggerigli,. ma tu... :)

Audace prova xavieriana in corso[modifica]

Andate su Aminta (1590). Trovate tre linketti giusto sotto il box Intestazione:


Non seguiteli adesso: andate all'Atto I, scena I: vi troverete in una "pagina taf", con due testi a fronte, a sinistra il "diplomatico", fedele all'originale fino alle u per v e alle s lunghe e all'ortografia delle h e degli accenti dell'originale cinquecentesco; a destra il "critico", in cui i caratteri "strani" sono stati sostituiti da quelli moderni, le u sono state convertite in v quando opportuno, e l'ortografia è stata "modernizzata".

Adesso tornate alla pagina principale dell'opera e seguite il linketto verso alla versione critica, o quella diplomatica. Vi troverete in una pagina apparentemente identica, ma Atto I, Scena I punta a una pagina "non taf", ossia, con la normale struttura a testo singolo della solita larghezza; il testo visualizzato però è uno solo, quello diplomatico o quello critico a secondo della vostra scelta. Non ci sono trucchi javascript, è tutto perfettamente normale, ottenuto solo con qualche section. Che ne dite? --Alex brollo (disc.) 10:01, 30 lug 2015 (CEST)

  • Pictogram voting support.svg Alex 10 e lode, (nella versione critica intendo sciogliere anche i nome dei personaggi). --Xavier121 11:12, 30 lug 2015 (CEST)
Grazie Xavier, speriamo che non emergano problemi imprevisti; ma siccome le cose sono (per una volta) semplici nella loro complessità sono abbastanza ottimista. Qui però si innesta un interessante problema, roba da @OrbiliusMagister:: avendo a disposizione una versione diplomatica, fin dove possiamo spingerci nella versione critica? Possiamo forse andare un pochino più avanti rispetto al nostro tradizionale rigore? Possiamo, che so, aggiungere delle annotazioni wikisource, o perfino riconsiderare il problema delle traduzioni/delle modernizzazioni del testo, oltre che dell'ortografia? Possiamo ambire, in altre parole, a scrivere una vera "edizione wikisource NNPOV" (ossia: Not NPOV)? Alex brollo (disc.) 12:30, 30 lug 2015 (CEST)
Urca, roba tosta! Complimenti. Si fa sul serio. Ho l'impressione che ci possano essere un mucchio di applicazioni di questa "cosa", ma ci devo pensare. Sono ancora troppo stupìto Pic57 (disc.) 14:25, 30 lug 2015 (CEST)
Anch'io devo pensarci.... giusto un'altra osservazione pratica pratica: in nsPagina, le cose non sono nè particolarmente difficili, e neppure particolarmente laboriose, purchè si segua una giusta sequenza:
  1. per prima cosa correggere e formattare, dall'OCR, il testo, possibilmente ottenendo un buon SAL 75%, versione diplomatica; salvare perchè non si sa mai;
  2. a questo punto, e non prima, rientrare in modifica e copiaincollare il tutto (testo formattato) nella stessa pagina, sotto il testo diplomatico, e eseguire tutte le modifiche per renderlo critico (qui ci vuole un'espansione, prevista ma ancora non attuata, del tool Trova & sostituisci in modo che non agisca sull'intera pagina, ma solo sul testo selezionato se c'è testo selezionato, in modo di fare presto e bene alcune sostituzioni ricorrenti, come la sostituzione ſ->s, &->ed ecc;
  3. per finire, applicare una section attorno a tutto il testo diplomatico, e un'altra section attorno a tutto il testo critico. Null'altro. Alex brollo (disc.) 15:13, 30 lug 2015 (CEST)