Utente:Andrea Jagher

Da Wikisource.
(Reindirizzamento da Utente:AndreaJagher)
Jump to navigation Jump to search

«Conosci te stesso», scrissero a Delfi, e «diventa ciò che sei» (Pindaro)

perchè

«Conosci te stesso è tutta la scienza.»1 Friedrich Nietzsche

Miei aforismi[modifica]

In italiano[modifica]

Da "Cristalli di sale"2
(aforismi psicofilosofici e vari per la meta-fisica estetica d'una filosofia sperimentale)

Cristalli di sale. Pensieri asistematici sul divenire della realtà riflessa da un suo stesso modo d'essere: il fisionomico punto di s-vista d'un essere umano.
Ri-velare. C'è forse da stupire se per chi svela sia necessario ri-velare?
Prospettive storiche. Il tempo, che nel breve spazio di tempo all'uomo appare rettilineo, potrebbe benissimo essere invece circolare.
Logica eraclitea. E' il paradosso, legge del terzo incluso, la contradditorietà coesistenziale.
Il tutto e la parte. Se la sostanza tutto accomuna, l'essenza ci divide nei suoi vari modi d'essere.
Ni-entologia. Derivare con la logica l'esistenza di Dio vuol dir portare all'estreme conseguenze, dimostrandone i suoi limiti, le virtù d'un discutibile strumento cognitivo.
"Dar senso". ...ma non fù forse sogno, tutto ciò che non era ed un giorno poi divenne?
Meta-dialettica. Meta-dialettica non è tanto la negazione d'una tesi quanto portare ad un differente punto di s-vista che la completi rettificandola.
Eroici furori. I sei sensi senza ragione sono un "non senso", la ragione senza quelli un castello in aria.
Al di là. Spesso attribuiamo alle parole d'un interlocutore significati che vanno al di là della cosa significata dallo stesso.
Conoscenza riflessa. Come lo specchio riflette se stesso con l'oggetto riflesso: così l'uomo conosce se stesso con l'oggetto conosciuto.

(continua, con nuove aggiunte di tanto in tanto)

In inglese[modifica]

In francese[modifica]

Contributi[modifica]

Note[modifica]

  1. Aurora - libro I - frammento 48 da "Aurora e frammenti postumi 1879/1881" Adelphi.
  2. Cristalli di sale