Wikisource:Cos'è Wikisource?

Da Wikisource.
(Reindirizzamento da Wikisource:About)
Linee guida: Cos'è Wikisource?

Nuvola filesystems folder blue open.png Categoria: Linee guida Linee guida  Nuvola apps noatun.png Cos'è Wikisource?

Il logo di Wikisource

Wikisource è un progetto della Fondazione Wikimedia che utilizza il linguaggio wiki, ovvero un sistema dinamico che permette a qualsiasi individuo di modificare le pagine, il cui scopo è di realizzare una biblioteca digitale dedita alla riproduzione e conservazione di testi editi.

Wikisource[modifica]

Una biblioteca diversa[modifica]

Wikisource si pone come una biblioteca

  • digitale
  • libera
  • wiki

L'essere aperto alle modifiche degli utenti è per il progetto un punto di forza che garantisce dinamicità e continua innovazione. Ogni aspetto della struttura, ogni convenzione di formattazione, ogni politica comunitaria può essere discussa, cambiata e migliorata.

La forza della collaborazione[modifica]

Perché il progetto funzioni c'è bisogno di quanti più collaboratori possibili che operino sempre nel pieno rispetto delle regole e, soprattutto, usando il buon senso. Chiunque può passare dal ruolo di lettore, di fruitore passivo dei testi, a contributore attivo. Se vi sono errori, possono essere corretti da chiunque, se un testo manca, può essere aggiunto, il tutto con relativa semplicità.

Garanzia sui contenuti[modifica]

Approfondimento: Avvertenze generali

Proprio perché aperta al contributo di tutti, anche di utenti anonimi, Wikisource non può dare nessuna garanzia di validità e accuratezza dei propri contenuti. Benché la comunità si sforzi di essere nel complesso accurata, in ogni momento una pagina può essere oggetto di vandalismo o modificata con informazioni errate, illegali o vietate dalle leggi e dalle consuetudini dell'area o comunità in cui vivi.

Storia[modifica]

Approfondimento: La storia di Wikisource

Il progetto, iniziato come ramificazione di Wikipedia, è stato lanciato il 24 novembre 2003 con il nome Project Sourceberg (parola composta da Source, in inglese "fonte" e della seconda parte del nome del Progetto Gutenberg, capostipite di tutte le biblioteche libere online). Il 6 dicembre 2003 il sito è stato ufficialmente ribattezzato Wikisource.

Nel 2005 è stata aperta la versione italiana di Wikisource (all'11 novembre, si hanno già 500 testi) che conta, ad oggi, 150 849 testi.

Contenuto di Wikisource[modifica]

Regole fondamentali[modifica]

Approfondimento: Principi generali

Tre regole sono fondamentali per la realizzazione di questo progetto:

1. I testi raccolti su Wikisource devono essere stati già pubblicati altrove su carta.
Due eccezioni al criterio dell'edizione cartacea:
a. Le pubblicazioni soltanto elettroniche sono autorizzate solo se provengono da siti ufficiali o da editori in linea riconosciuti (cioè che hanno un obbligo di deposito legale presso la biblioteca nazionale del loro paese).
b. Le traduzioni dei canti in dialetto (si veda la sezione dedicata)
2. I testi raccolti su Wikisource devono essere di pubblico dominio o distribuiti con una licenza libera compatibile con la CC-BY-SA.
3. I testi raccolti su Wikisource devono essere identici all'edizione di riferimento.

Wikisource e il diritto d'autore[modifica]

Approfondimento: Rispetto del copyright

In estrema sintesi, Wikisource pubblica testi:

  • Di pubblico dominio sia in Italia che negli USA oppure
  • Distribuiti con una licenza Creative Commons CC-by-sa (o altra licenza compatibile).

Le sospette violazioni di copyright devono essere segnalate sulla pagina dedicata.

Cosa mettere su Wikisource[modifica]

Approfondimento: Cosa mettere su Wikisource

Possono essere inclusi i seguenti testi:

  • Libri, romanzi, novelle, poemi, poesie ed altri testi letterari già precedentemente pubblicati.
  • Fonti primarie (diari, registrazioni, lettere, opere scientifiche, verbalizzazioni ufficiali, documenti legali ecc.) pubblicate.
  • Documenti storici e discorsi di interesse nazionale o internazionale già precedentemente pubblicati.
  • Canti popolari, dialettali e inni nazionali pubblicati.
  • Traduzioni italiane libere da copyright di opere in lingua straniera.
  • Tesi o dissertazioni approvate e pubblicate da un'istituzione accademica riconosciuta.

Cosa non mettere su Wikisource[modifica]

Approfondimento: Cosa non mettere su Wikisource

Devono essere esclusi i seguenti testi:

  • Testi coperti da diritto d'autore.
  • Opere originali degli utenti non pubblicate altrove su carta.
  • Testi e traduzioni anonime.
  • Commenti ai testi scritti dagli utenti.
  • Materiale compilatorio.
  • Testi in evoluzione.
  • Testi pubblicitari.

Le traduzioni[modifica]

Approfondimenti: Niente traduzioni originali e Progetto traduzioni

Wikisource è un progetto multilingue ed ogni lingua dispone di un progetto dedicato. La versione italiana raccoglie quindi solo testi scritti originariamente in italiano e le traduzioni di opere straniere purchè esse siano già pubblicate. Quando si utilizzano traduzioni edite è importante ricordarsi che una traduzione è considerata come un'opera a sé stante e quindi soggetta alle norme del diritto d'autore. L'autore del testo classico originale può magari essere morto da 2000 anni, ma una nuova traduzione ha il suo copyright.

Le traduzioni originali, vale a dire traduzioni di testi originariamente in una lingua straniera effettuate dagli utenti a prescindere dalle loro competenze sulla lingua in questione non sono ammesse. Uniche eccezioni le traduzioni dei canti popolari dialettali e degli inni nazionali.

Peculiarità di Wikisource[modifica]

Il percorso di qualità dei testi[modifica]

Approfondimento: Stato di Avanzamento del Lavoro

Per mantenere elevato lo standard qualitativo delle opere pubblicate su Wikisource, i testi sono trascritti direttamente dalle scansioni del libro originale. Affinché un testo sia contrassegnato dall'icona 100 percents.svg, che indica il raggiungimento del massimo livello del percorso di qualità, è necessario che un secondo utente lo rilegga correggendo eventuali errori di trascrizione o formattazione.

Centralità dei progetti tematici[modifica]

Approfondimento: Progetti tematici

I progetti tematici sono degli strumenti utilizzati per gestire le informazioni su un tema specifico: come devono essere formattati i testi, cosa devono comprendere, in che ordine devono essere esposte, ecc. Le pagine di discussione collegate sono inoltre il miglior punto di incontro per tutti coloro che sono interessati ad un particolare argomento.

Nella versione italiana di Wikisource i progetti tematici hanno un ruolo centrale e rappresentano il cuore dell'attività di pubblicazione dei testi. A testimonianza di ciò è stata creata la figura dell'amministratore di progetto con compiti di organizzazione e coordinamento dei singoli progetti tematici.

Punto di vista neutrale[modifica]

Il punto di vista neutrale (Neutral Point of View) è una delle regole incontestabili e ineliminabili volute dal fondatore di Wikipedia Jimmy Wales. Essa si applica a tutti i progetti Wikimedia. Per quanto concerne il progetto Wikipedia il testo della regola è in italiano in questa pagina, in inglese in questa pagina. Questa regola fondamentale in Wikisource va precisata secondo le peculiarità di questo progetto:

  • Evidentemente i testi d'autore inseriti non presentano un punto di vista neutrale. Questo non implica che li si debba modificare in base alle proprie idee. Al contrario, per gli utenti di Wikisource il punto di vista neutrale consiste proprio nel riprodurre tali testi fedelmente, citando appunto l'intera fonte, senza enfatizzare alcune parti del testo o riprodurne volutamente certe parti censurandone altre.
  • Nella presentazione dei testi il grosso del lavoro consiste nella forma, vale a dire nella uniformità e nella navigabilità dell'interfaccia che circonda il testo. A differenza di altri siti come i forum o i blog Wikisource non è luogo per commenti personali o critiche stilistiche, letterarie, giuridiche, politiche o quant'altro. Di fatto la presenza della comunità che lavora intorno ai testi è testimoniata dalla bellezza, dall'ordine e dal costante aggiornamento degli strumenti di consultazione e navigazione. Questi parlano assai più di ogni altro commento.

Ogni altro contenuto creato dalla comunità intorno ai testi (Pagine degli autori, categorie, progetti tematici ecc.) deve essere sempre scritto tenendo presente tale regola.

Ogni intervento in cui un utente si rivolge ad altri utenti (discussioni, interventi ai bar) e in generale ogni "aggiunta originale degli utenti" normalmente propone un punto di vista; nel wikigergo questo si definisce "POV" o "NNPOV". Questo non è un problema fintantoché si mantiene come obiettivo il raggiungimento del maggior consenso possibile piuttosto che un'imposizione unilaterale delle proprie vedute: con l'aumentare degli utenti coinvolti nel progetto il consenso tenderà a identificarsi sempre più con il NPOV.

Wikisource e gli altri progetti della Wikimedia Foundations[modifica]

Ciò che accomuna i progetti wikimedia è lo spirito collaborativo dei suoi utenti, la volontà di diffondere la conoscenza di contenuti liberi da diritti di riproduzione. Per rendere efficace e valorizzare le specializzazioni e l'impegno degli utenti senza creare contraddizioni o ambiguità si sono creati diversi progetti. Non sempre però i nuovi utenti distinguono lo specifico di Wikisource rispetto ad altri progetti Wikimedia. Se un utente approda a Wikisource dopo aver conosciuto e contribuito ad altri progetti Wikimedia è opportuno che ne colga le differenze.

Wikisource e Wikipedia[modifica]

Wikipedia è una enciclopedia digitale. Wikisource non lo è.
Wikipedia contiene le informazioni relative a un testo; wikisource contiene il testo stesso. Wikipedia contiene la biografia, l'elenco delle opere, la bibliografia relativa a un autore, Wikisource contiene minimi dati relativi a un autore e l'elenco delle opere presenti finalizzato alla navigazione nella biblioteca.

Wikisource e Wikibooks[modifica]

Wikibooks è una casa editrice didattica collaborativa digitale. Wikisource non lo è.
Wikibooks contiene principalmente testi dal forte intento pedagogico (manuali, guide, testi commentati...) basati sul contributo di molteplici utenti. In tale sito i testi sono in costante aggiornamento e miglioramento per produrre materiale mai precedentemente stampato nella forma in cui appare su schermo; Wikisource contiene testi già precedentemente editi su carta che puntano alla massima stabilità una volta raggiunta la conformità completa con l'edizione di riferimento da cui sono tratti.

Per fare un esempio su Wikibooks è presente una Grammatica italiana, che per quanto esauriente va vista come una continua opera in evoluzione e aggiornamento. La Grammatica della lingua toscana di Leon Battista Alberti è pure un testo didattico, ma appartiene a Wikisource: non ci si aspetta che alcun utente di Wikisource aggiorni le regole della grammatica poste da L.B. Alberti all'inizio del Quattrocento.

Wikisource e Wikiquote[modifica]

Wikiquote è una raccolta digitale di citazioni. Wikisource non lo è.
Wikiquote riporta infatti citazioni (anche in lingue diverse dall'italiano e tradotte), aforismi, incipit ed explicit di opere letterarie, proverbi e altro. La differenza sostanziale tra Wikisource e Wikiquote è che quest'ultimo progetto fa della frammentarietà e della conseguente liceità in termini di copyright per le citazioni il suo punto di forza, Wikisource punta invece a riportare interi libri, testi completi, insomma fonti a cui possano attingere altri progetti, tra cui anche Wikiquote. Non è un caso che spesso le citazioni presenti su tale progetto facciano riferimento a Wikisource per attestare la fonte delle loro citazioni.

Per fare un esempio: mentre Wikiquote può inserire piccoli brani, citazioni e incipit di libri di Umberto Eco senza commettere alcuna infrazione di copyright, Wikisource non potrebbe riportare alcun libro intero di tale autore senza trasgredire la legge. D'altra parte se su Wikiquote si riportano lacerti di autori antichi in lingua italiana, come ad esempio Dante Alighieri, tali lacerti sono resi autorevoli dalla presenza di un collegamento alla fonte di provenienza presente qui su Wikisource, dove l'opera è intera, presente e dotata di fonte cartacea di riferimento. Inoltre, lo scopo di Wikiquote è, fra l'altro, quello di invogliare all'approfondimento sui testi originali (generalmente, cartacei). Inserire in Wikiquote citazioni dei testi di Wikisource è quindi un ottimo modo per sfruttare al meglio le potenzialità di Wikisource (date dall'ipertestualità) e di facilitare e aumentare l'accesso alle opere qui pubblicate: è quindi consigliato, e si può fare al meglio usando il template:§ (vedi la pagina per le istruzioni).

Wikisource e Wikizionario[modifica]

Wikizionario è un dizionario multilingue digitale. Wikisource non lo è.
Contiene la catalogazione dei significati di parole in tutte le lingue grazie al contributo e aggiornamento costante dei suoi utenti. Wikisource potrebbe ospitare solo la digitalizzazione di un dizionario d'epoca passata, nell'intento di documentarne il testo dell'edizione di riferimento. Vedi, per esempio, il Vocabolario degli accademici della Crusca del 1623.

Wikisource e Commons[modifica]

Wikimedia Commons è una mediateca digitale usufruibile da tutti i progetti Wikimedia. Wikisource è una biblioteca più che una mediateca.
Wikisource contiene solo materiali testuali in formato digitale, e nient'altro: anzi trae immagini e altri materiali multimediali proprio da Commons. Le immagini per illustrare i testi devono essere depositate su Wikimedia Commons.

Tabella[modifica]

Progetti Abbreviazione Cos'è
Wikipedia w: enciclopedia
Wikizionario wikt: dizionario
Wikinotizie n: giornale
Wikibooks b: casa editrice
Wikiquote q: raccolta di citazioni
Wikisource s: biblioteca
Wikiversity v: università
Wikimedia Commons commons: archivio immagini e filmati
Gnome-searchtool.svg
Vedi anche Wikisource:Wikimedia.

Ulteriori approfondimenti[modifica]

Presentazioni[modifica]

Alcuni utenti, in occasione di convegni ed incontri pubblici, hanno realizzato delle presentazioni utili per conoscere meglio il progetto.

  • iPork, presentazione "Wikisource e Wikibooks: l’editoria collaborativa" in occasione del workshop "Libro elettronico ed editoria digitale: presente e prospettive future" tenuto a Città di Castello il 16 novembre 2007: formato .pdf (Acrobat) - formato .mov (Quicktime) - formato .key (Keynote)
  • Aubrey, presentazione Un approccio wiki alle biblioteche digitali: il progetto Wikisource, Napoli, 14 dicembre 2007, al convegno "Che cosa sono le biblioteche digitali?". (versione odp) (versione ppt)

Tesi universitarie[modifica]

Per approfondire le caratteristiche di Wikisource suggeriamo la lettura della tesi di laurea De' matematici italiani anteriori all'invenzione della stampa: l'opera di Bartolomeo Veratti in un approccio wiki di Andrea Zanni. Ulteriori tesi di laurea sono le benvenute in Wikisource, vedi Progetto:Tesi.