Questa pagina è dedicata ad un autore. Premi sull'icona per avere aiuto.

Autore:Domenico Maria Manni

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Domenico Maria

Manni XVIII secolo storico/filologo italiano

Domenico Maria Manni (Firenze, 8 aprile 1690greg.1 – Firenze, 30 novembre 1788greg.2), storico e filologo italiano.

Collabora a Wikipedia Voce enciclopedica su Wikipedia

Collabora a Wikiquote Citazioni su Wikiquote

Opere[modifica]

  • Serie dei senatori fiorentini (1722)
  • Boezio della consolazione volgarizzato da Maestro Alberto Fiorentino..., 1735 (on-line)
  • Lezioni di lingua toscana di Domenico Maria Manni accademico fiorentino dette da esso nel seminario arcivescovile di Firenze, Firenze: nella Stamperia di Pietro Gaetano Viviani, 1737 (on-line)
  • Degli occhiali da naso inventati da Salvino Armati, Firenze: Antonio Maria Albizzini, 1738 (on-line)
  • Osservazioni istoriche sopra i sigilli antichi de' secoli bassi, 37 voll., 1739-86 (on-line)
  • Istoria del Decamerone di Giovanni Boccaccio, Firenze, 1742 (on-line)
  • Istoria degli anni santi. Firenze: G. Battista Stecchi, 1750 (on-line)
  • Notizie de' professori del disegno da Cimabue in qua, Opere di Filippo Baldinucci. Firenze: per Gio. Batista Stecchi e Anton Giuseppe Pagani, 1767-1774 (on-line)
  • Opere di Messer Agnolo Firenzuola fiorentino, Milano: Società tipografica de' Classici italiani, 1802 (on-line)
  • Trattato di Piero Vettori delle lodi e della coltivazione degli ulivi nuova accuratissima edizione presa da quella del 1720. citata dagli Accademici della Crusca. Colle annotazioni del dott. Giuseppe Bianchini di Prato e di Domenico M. Manni. Firenze: nella stamperia di Gio. Batista Stecchi alla Condotta, 1762 (on-line)
  • Notizie istoriche intorno al Parlagio ovvero anfiteatro di Firenze. Bologna: Tommaso Colli, 1746 (on-line)
  • Le veglie piacevoli ovvero notizie de' più bizzarri e giocondi uomini toscani le quali possono servire da utile trattenimento, scritte da Domenico M. Manni. Tomo I-VIII. In Venezia: presso Antonio Zatta, 1759-1760 (on-line)
  • Istoria delle Befane