Le Odi e i frammenti II/Epinici

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Epinici

../Frammenti ../Inni IncludiIntestazione 25 ottobre 2019 75% Da definire

Pindaro - Le Odi e i frammenti II (518 a.C. / 438 a.C.)
Traduzione di Ettore Romagnoli (1927)
Epinici
Frammenti Inni

[p. 203 modifica]



EPINICI

[p. 205 modifica]

Odi di Pindaro (Romagnoli) II-0214.png


Oltre ai quattro libri completi, ci sono pervenuti altri pochi frammenti d’epinici. Ne trascelgo un paio, il primo dei quali interessante, perché comprende in forma sintetica gli elogi che spesso Pindaro intrecciava per la diletta isola di Egina.

I


Conservato nel codice laurenz. 32, 52.

ELOGIO DI EGINA


È d’ Eaco illustre la fama;

ed è per le navi
Egina famosa.
La fondò, col favore del Nume,
il dorico stuolo
che vi giunse con Ilio ed Egimio.
E sotto la norma
che quelli prescrissero, vivono.
né mai trasgrediscono
la giustizia o i diritti degli ospiti.


[p. 206 modifica]
Nel mare sono abili

al par dei delfini,
e saggi ministri
delle Muse e dei ludi agonali.



II



Apoll. Dysc., De pron., p. 84,; Schneider.

LE NEREIDI CONSIGLIANO SISIFO


Consigliaron l’eòlide Sisifo,

che, a onor del figliuolo suo spento
Melicèrte, fondasse una festa
d’amplissima fama.



Odi di Pindaro (Romagnoli) II-0215.png