Pagina:Al signor Dottore Giacomo Bermani Intorno al progetto della strada ferrata di Como.djvu/4

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
120

sig. Bermani colla virtù magica d'un punto interrogativo ha idealizzato e distrutto con mio gran dolore tutti quei bei dadi di granito non ostante la peccaminosa loro resistenza. Vedi la sua traduzione ed il suo punto interrogativo.

Fui accusato già di voler confondere l’area colla rotaia, ora invece confondo l'area colla larghezza; l'una accusa può lavar l'altra. Del resto l'area non è che la larghezza moltiplicata per la lunghezza. Quindi non sono, come dice il sig. Bermani, due cose di genere assai diverso fra loro; ma bensì del genere stessissimo. Ma queste sono questioni di parole; e l’affare della strada è una quistione di milioni sonanti. Però faremo, se è necessario, anche le questioni di parole; ma le faremo col traduttore dell’articolo di Galignani.

Egli ha detto a cagion d'esempio che la compagnia delle strade di Greenwich è fra « quelle tutte create dallo spirito », senza dirci se sia lo spirito folletto o lo spirito di vino. Nel testo è un altro affare. Il testo dice che « il muro è largo ben due piedi (is full two feet thick) », e non già che « la muraglia è tutta piena ». Il testo dice che non si diede impaccio ad alcuna delle strade trasversali (none of the thouroughfares have in any way been interfered with); e il traduttore ha trasmutato le strade in vetture. Il testo dice che i dadi di granito sono distanti due pollici (12 inches apart); e il traduttore dice che sono « sporgenti circa 12 pollici da ambe le parti delle guide stesse ». Quante belle cose!

Il testo dice che le carrozze della strada di ferro, alla stazione del Ponte
di Londra si troveranno in una situazione assai convenevole sicchè inviteranno tanto chi ha faccende quanto chi cerca divertimento (the carriages will stand most invitingly convenient); e il traduttore dice che « le carrozze sono per cosi dire invitate in modo più conveniente a fermarsi e per affari e per il piacer di vedere chi passa sulla rotaia ». E così cangia le carrozze della strada di ferro nelle carrozze che vengono a vederle. Già s'intende che non le vedranno cogli occhi; forse coi fanali. Ed è una personificazione bella e luminosa. Perlochè il traduttore non potendo ajutar sè medesimo, fa benissimo ad ajutare gli altri. E la sua preziosa traduzione colle sue lealissime note meritava proprio d’essere sciorinata avanti ai trecentomila lettori della Gazzetta in tutti i caffè del paese, e inoltre di venire impressa a parte in ampio foglio con magnifica intestazione.

Del resto, invitato da una nota con cui il sig. Bruschetti inutilmente mi volle nominare a pag. 5 del suo Progetto, vi ho dovuto prendere interesse; cosicchè mi vennero raccolte su quel suo lavoro 46 osservazioni, alcune delle quali bastano a portare al suo conto l’alterazione di due milioni. Finora egli ne ha discusse soltanto sei; gliene restano quaranta ancora intatte. L’editore degli Annali di Statistica gli ha offerto nuovamente l’uso gratuito del suo giornale. Io desidero ch'egli ne profitti, perchè dalle discussioni fatte con buona fede può nascere a suo tempo qualche utilità. Però il più spedito rimedio è quello di rifare il progetto e riconoscere che ogni uomo è soggetto ad ingannarsi.

Dott. C. Cattaneo.