Pagina:Albertazzi - Top, 1922.djvu/165

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Compassione e invidia 163


non era arrivato mai; anivò a riconoscere fino una virtù di sua moglie! E attese con desiderio il momento della riscossa.

Scattò eppur tacque quel giorno. Quando però, alcuni giorni dopo, Varni lo compianse: — Tua moglie oggi è davvero intollerabile! — Bragozzi, quasi dicesse: — invidiami giustamente una buona volta! —, ribattè pronto:

— Ma almeno lei è onesta!