Pagina:Albini - Le nostre fanciulle.djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sofia Bisi Albini. La sua vita e la sua opera xv


do antico» e che al capolavoro fogazzariano esponente le condizioni di casta e di politica di cinquant’anni fa, si sarebbero degnamente accompagnate per la descrizione delle prevenzioni e delle utopie sociali d allora. Ma queste pagine meravigliose, sintesi della vita e dell’opera di Sofia Bisi Albini, non ebbero la parola fine: troppe angosce e travagli la percossero negli ultimi anni. Ci elettrizzava quando noi le domandavamo: quando quando terminerà «Il libro di una spettatrice»? Ma il lavoro rimane incompiuto e sepolto in un’annata di quella «Vita femminile italiana» che non ebbe tempo a diffondersi come meritava. Ma chi ancora frequenta il salotto di donna Antonietta, la gentildonna amica che Sofia descrive in quelle pagine con inimitabile espressione, le amiche rimaste della dolce cerchia allentata da morti precoci, sospirano su quelle fresche pagine che hanno tutto il movimento e ahimè! non la misura del capolavoro.

* * *

Se la nostra vita s’accorda in tono maggiore o minore alle prime note degli anni giovanili. Sofia Bisi Albini trasse dall’inizio felice della sua vita la

Sofia Bisi Albini. La sua vita e la sua opera xv