Pagina:Alcippo.djvu/43

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
42 A T T O

Per sì fatta ragione
Teco non tacerò, nessuna via
Parmi più corta per uscir di questi
Noiosi pensamenti,
Che ripregar ben Clori,
A ciò voglia sposarsi
Col ritrovato Alcippo.
Sposa che sia di lui farà suoi preghi
Appresso l’altre Ninfe,
A ciò per lor pietate al suo consorte
Salute non si neghi; in cotal modo
Di lei favellerassi,
Che sforzasse la legge,
E di te tacerassi.
Et eccola apparir con Aritea,
Fa tue preghiere, et io
Non sarò teco indarno,
Quanto fia il poter mio.
     

SCENA SECONDA.


Aritea, Clori, Tirsi, Montano.


Arit.SEcondo il tuo volere
Tirsi trovai le Ninfe,
E lor feci palese ogni ventura,
Ch’oggi ti venne incontra;
Hanno di te pietade;
E se Clori perdona, elle son pronte
A conceder perdono al tuo figliolo;
Ho brevemente espresso,
Quanto per me si dee,
E da lor fù commesso.


Clori,