Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/91

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DEL GIAPPONE. S* trarli,per penuria di facerdoti ordinati alla conficratione, pertiche bifognaua tornare al Giappone finga, gli ordini che volendo andare all’india, & poi il Giappone bifognauano tre annestando in que fio, determinatione fù, firuito D io noHro fignore chea quell’iHejfo tempo giungejfero al porto di Machao certi frati deli’ ordine di S. Francefilo; che chiamano fcalgi, quali veniuano dalla nouA Spagna con animo de entrare à predicare l’Euangelio nella Cina: cofioro doppo d’hauere tentata queU’imprefa,andando alla citta di Cantono,ne’tni uando nel paefe la dijpofttione, che defiderauano % sbarcarono nel fudetto porto, & perprouidengx diN-S. portauano fecogl’ogli, con’i quali fi confettarono i detti neftri fratelli, ritornando al Giappa ne con molta confolatione di tutti,in tempo che era no beridcfiderati,& necejfariy,Talché pare la divina prouidenga conducejfe per fi lungo camino que’buoni padri,acciò non macajfe cos’alcuna per l’ordinatone dinoftri per li grandi bifogni deh paefe. Benché quefl’anno,per cagione di tanti tumulti ftamo flati molto trauaglìatr, con tutto ciò fi è dato aflai buon ordine alle co fi della Compagnia, fi bene fin’al prefinte non fi è potuto eff iquire,afpettandofi di giorno in giorno il T. Vìfttatore, che la confermi; acciò non filo nel Giappone s’aiuti, & accrefca il corpo della Compagnia, ma anca i particolari di quella facciano più profitto, & il paefi fta con minor difficoltà gommato. "Perciò