Pagina:Alcune operette di Bartolommeo Gamba bassanese.djvu/324

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Padova, ed altre al cospetto del doge e del senato. Al cospetto di Bona, regina di Polonia, venuta a Venezia, recitò, quantunque in età di 90 anni, tal conclone da meritarsi issofatto lo splendido dono di una ricca collana d’oro; ed altre onorificenze ottenne da re e da pontefici, co’ quali ebbe frequente carteggio. Altro non ci è rimasto di tanto suo sapere se non che qualche Orazione, varie Epistole, e pochi altri frammenti in versi ed in prosa. Ebbe a marito Giammaria Mapelli, medico vicentino, da cui non ottenne mai prole, e con cui passò a vivere per qualche anno in Creta. Rimasta vedova e povera nel 1521, riparossi a’ recessi dello studio e della religione, e fu direttrice di un ritiro ospitaliere a S.Domenico di Castello, sin a tanto che giunse l’ultima sua ora l’anno 1558, contando (secondo lo Zeno in sua lettera all’abate Parisotti del dì 16 luglio, 1740) 93 anni di età. Fu onorata di mausoleo e di elogi da’ suoi contemporanei Barbaro, Sabellico, Augurello. Il francese Thomas, l’italiano Tiraboschi, il nostro Marco Foscarini, l’inglese Roscoe la ricordarono tutti con ammirazione; e Maria Petrettini, nobile corcirese, ne scrisse forbitamente la vita. Da ultimo